Categorie
Anno 2021 Eventi NEWS

Le 505 a Hoas con Il buono incontra il bello

505 parrucchiere è donna, il primo network femminile della coiffure, arriva a Torino per un talk show organizzato a Hoas da Estetica: Il Buono incontra il Bello.

Chef stellati e 10 grandi donne della coiffure al talk organizzato da Estetica a Hoas 2021 nella Sala Rossa del Lingotto per presentare ‘Il Buono incontra il Bello’, il primo beauty-food reality ideato dal network al femminile “505 parrucchiere è donna”, in partnership con Estetica e Lightfishstudio. A presentare l’evento Roberto Pissimiglia, editore e direttore EsteticaNetwork, affiancato da Afsoon Neginy, COO Business e Sustainability Director di Agf88 Holding, mainsponsor del talk, dal caporedattore di Estetica Laura Castelli e da Gessica Caruso di Lightfishstudio, ideatrice del format.

“Con Il Buono incontra il Bello, abbiamo voluto dare voce alla parte femminile di due meravigliosi mestieri, quello dell’haistylist e dello chef, da sempre percepiti come maschili”, ha spiegato Roberto Pissimiglia. “Un format che ha messo insieme le 10 top hairstylist del gruppo 505 parrucchiere è donna con altrettante chef di fama internazionale, donne capaci di trasformare in bello e in buono quello che toccano, siano cibi o capelli.”

In ognuna delle dieci puntate – online sulla fanpage di estetica.it con oltre 600 mila visualizzazioni e 20 mila interazioni – le due protagoniste si sono donate una reciproca interpretazione, dedicandosi un piatto e un nuovo look. “Dare e ricevere, questa la chiave narrativa di un format ideato e scritto dopo lunghe interviste fatte alle 505 – ha raccontato Gessica – Ne è venuta fuori una favola creativa, un autentico reality che ha registrato il momento dell’assaggio e della scoperta del look in tempo reale, senza finzioni”.

“Ma cosa accade in un backstage che vede venti donne coinvolte, tra cucina e salone? “Le nostre protagoniste sono andate ben oltre la preparazione di un piatto e di un cambio look. Si sono messe in gioco con semplicità assoluta, massima curiosità farcita di rispetto per la professione e la maestria dell’altra – ha raccontato Laura Castelli – tutto a ritmo serratissimo: 10 puntate in 10 giorni, 84 ore di girato, 311 ciak, 3 diverse location con 20 trasferimenti, 35 tamponi, 62 mascherine ffp2 e un numero imprecisato di mollette, extension, tubi di colore, forbici. Come di verdure, carne, spezie, pesce, farina e lievito…”

Sono state poi loro, le protagoniste de #ilBuonoincontrailBello, a raccontare in prima persona questa grande avventura che ha conquistato i social. L’amore per le tradizioni di Marisa Savorelli ed Erica Liverani, il bello visto come qualcosa che fa bene nell’incontro tra Marta e Maria Cò con Annalisa Borella; l’arte di decostruire di Giusi Bassani e MariaVittoria Griffoni; l’importanza della relazione e del lavoro di équipe per Adriana Valles e Aurora Mazzucchelli; l’amata Africa e l’importanza del rispetto delle differenze di Alberta Balestra e Victoire Gouloubi; la voglia di stare al passo con i tempi di Carla Amaducci e Arianna Benvenuti con Verdiana Gordini; l’estetica come gioco del duo Carla Bergamaschi e Alice Balossi; l’importanza delle radici e della curiosità con Elena Kotanidis e Carlotta Lolli; il fascino delle dissonanze e dell’indipendenza di Morena Rossi e Cristina Bowerman; l’arte nella quotidianità con Dolores Barbieri e Azzurra Gasperini. E per tutti una sorpresa, la presentazione in anteprima del video Best of del progetto.

Di sorellanza ha parlato anche Afsoon Neginy, l’anima creativa dell’associazione Women 4 Beauty: “Noi lavoriamo nel settore della bellezza ma non dobbiamo dimenticare che abbiamo un’altra missione: dare significato alle nostre vite. Con la nostra associazione vogliamo lanciare un accordo di sorellanza per dare l’opportunità alle donne di qualsiasi età, razza e provenienza di aumentare le proprie competenze, far emergere il potenziale nascosto ed aiutarle a trovare il coraggio di buttarsi in nuovi progetti. Noi donne dobbiamo essere complici di un cammino che sicuramente sarà in salita, ma che ci aiuterà a diffondere una nuova visione di bellezza nel mondo.”

A chiudere l’evento, i saluti di Roberto Pissimiglia a tutto il gruppo delle chef e delle 505 e ai padroni di casa: “Un ringraziamento va a Massimiliano Iacoponi e a tutto il team di Hoas, alla GL Events Italia del Lingotto Fiere Torino con il direttore Lamberto Mancini e Federica Valle, al fotografo Stefano Wurzburgher, all’hairstylist Marco Todaro e a tutti i media che hanno parlato di noi.”

Tutti i video dell’evento:

Marisa

Marta e Maria

Giusi

Adriana

Alberta

Carla e Arianna

Carla B.

Elena

Morena

Dolores

Categorie
Anno 2021 Eventi NEWS

Arte e Design al centro della tavola rotonda di Exclusive Brands Torino

Non solo sport nella settimana delle ATP di Torino. Molti eventi vanno infatti a integrarsi con quello che vede il tennis in primo piano. Tra questi, gli appuntamenti di Exclusive Brands Torino al Museo del Risorgimento. Venerdì 19 protagonisti arte e design.

Con il progetto Torino Exclusive Branded Experience, durante le Nitto ATP Finals 2021 Exclusive Brands Torino porta al centro della scena una ricca offerta di attività, tra Tavole Rotonde, Masterclass e Laboratori. In un luogo esclusivo come il Museo del Risorgimento, gli imprenditori della Rete affronteranno temi che spaziano dalla sostenibilità all’alimentazione, dal design all’arrmocromia, tutti con un approccio innovativo, multisfaccettato e poliedrico.

Tra queste, l’incontro di venerdì 19 novembre alle 11.30 (clicca qui per partecipare), che ha come protagonista la produzione industriale che va incontro al valore dell’artigianalità made in Italy.

Indubbiamente l’arte e il design rappresentano un connubio dal grande interesse creativo e dall’altrettanta spinta produttiva. Ma quanto un oggetto di design si nutre della creatività dell’arte? Oggi, come in passato, quanto il design riesce a integrare nella funzione la capacità visionaria dell’artista, offre all’oggetto un carattere di unicità.

Ilaria Bonacossa, direttrice della Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea Artissima di Torino, conduce un appuntamento in cui si andrà a scoprire come arte e design si incontrino tanto sul piano della produzione industriale quanto su quello della qualità produttiva. Protagonisti, i racconti di aziende del territorio torinese: Pininfarina nel car design, Parini ed Estetica nella stampa di libri d’artista, Mattioli nel design di gioielli ispirati ai grandi artisti della storia, Vanni nella creazione di collezioni di occhiali d’artista e Allemano nell’heritage artistico nella produzione di misuratori del tempo.

Scopri qui tutti gli appuntamenti del progetto Torino Exclusive Branded Experience: Finals Tennis Essence.

Categorie
Anno 2021 Eventi NEWS

Bellezza & Design: tavola rotonda con Roberto Pissimiglia e Paolo Pininfarina

Durante le ATP di Torino, tanti eventi andranno a integrarsi con quello sportivo. Tra questi, gli incontri di Exclusive Brands Torino al Museo del Risorgimento. Moda e stile saranno al centro della tavola rotonda con Roberto Pissimiglia e Paolo Pininfarina.

Con il progetto Torino Exclusive Branded Experience, le grandi manifestazioni di Torino diventano il pretesto per raccontare la città dal punto di vista delle eccellenze del territorio di Exclusive Brands Torino. E le ATP di Torino sono la prima occasione per declinare il progetto Torino Exclusive Branded Experience ponendo al centro sport & natura. In un luogo esclusivo come il Museo del Risorgimento, i brand della Rete presentano un ricco palinsesto di attività aperte al pubblico: Tavole Rotonde, Masterclass e Laboratori.

Tra queste, l’incontro di mercoledì 17 novembre alle 15 (clicca qui per partecipare), che vede come protagonisti il Presidente di Exclusive Brands Torino Paolo PininfarinaRoberto Pissimiglia, Editore di EsteticaNetwork.

100 anni di donne iconiche e auto meravigliose sono al centro di un incontro che tratterà della bellezza e del design, di moda e di stile.

Il racconto a due voci, illustrato da oltre cento immagini e moderato da Ruben Abbattista, porterà lo spettatore in un viaggio nel tempo tra moda e società, femminilità e eleganza, tendenze e design. Dagli anni Venti a oggi, per un viaggio alla scoperta delle donne che hanno influenzato maggiormente la storia del costume e l’ideale di bellezza e le auto che hanno fatto sognare intere generazioni.

Per terminare con un particolare parallelismo tra Coco Chanel, la stilista che ha rivoluzionato il concetto di femminilità, Battista Pininfarina, il visionario che ha segnato lo stile dell’auto e Sofia Loren, che ha suggellato il fascino contaminante di auto e moda con la celebre frase “una bella macchina è come un bel vestito: bisogna saperlo indossare e al momento giusto”.

Qui tutti gli appuntamenti del progetto Torino Exclusive Branded Experience: FInals Tennis Essence.

Categorie
NEWS Temi caldi

Cosa c’è dietro un’immagine?

Quanto lavoro c’è dietro uno scatto? Come si realizzano immagini di successo? Quanto è importante la sinergia tra hairstylist e fotografo? Sono solo alcune delle domande a cui hanno risposto Roberto Pissimiglia – editore EsteticaNetwork – e Amedeo Turello, prestigioso fotografo di moda, nel salotto virtuale di Filippo Sepe.

“Una rivista ha due anime: quella giornalistica e quella iconografica, entrambe forti. Ma se si tratta di un magazine di moda l’immagine è fondamentale: cattura l’attenzione del lettore, lo porta al testo e ad approfondire l’articolo”. Sono le parole d’esordio di Roberto Pissimiglia nell’avvincente diretta facebook svoltasi venerdì sera sul gruppo Filippo Sepe Academy – il mondo di noi hairstylst, che ha coinvolto tantissimi acconciatori alla scoperta di quelli che sono i tanti (e inaspettati) punti di contatto tra hairstylist e fotografo, svelando i segreti per costruire un’immagine di successo.

“Ogni giorno occorre selezionare centinaia di immagini e costringersi a fare scelte anche difficili –  continua Roberto – necessarie però per garantire un altissimo livello di qualità: gli scatti devono sempre essere forti ed esprimere ricerca, tendenza e in qualche modo avanguardia, ma nel contempo contenere anche degli stimoli per realizzare qualcosa di utilizzabile ogni giorno in salone. Le immagini sono un po’ come le forbici per il taglio del parrucchiere: tutto parte da lì”.

Spazio poi alle domande di Filippo Sepe e Roberto Troncone ad Amedeo Turello, che ha sottolineato i tanti punti di contatto – inaspettati – tra la figura del fotografo e quella dell’hairstylist. “Si tratta in entrambi i casi di un lavoro che si impara a livello base con un percorso scolastico, ma che poi si acquisisce realmente in anni di bottega, con l’esperienza sul campo. Sul set, fotografo e parrucchiere sono le facce creative di una stessa medaglia, che è l’immagine finale. E che si rivela vincente tanto più questi fattori sono riusciti a lavorare in sintonia, mettendo da parte l’ego per collaborare e concorrere insieme al risultato, aiutandosi e rispettandosi a vicenda”.

“Creare un’immagine – continua Turello, fotografo molto amato da grandi personaggi del jet-set e della moda – significa fare un lavoro di squadra e saper creare un rapporto empatico con tutti. E soprattutto ricercare i contenuti adatti da narrare. Uno scatto funziona quando va al di là di tutte i fattori che lo compongono (capelli, abito, modella, luci, location) e riesce a raccontare una storia, a fare immaginare altro dalla somma del tutto”.

“Ma quali sono le attenzioni che si devono riservare a un personaggio famoso quando si è sul set?” – ha chiesto Filippo Sepe a Turello, autore di ritratti – tra gli altri – ad Alberto di Monaco, Naomi Campbell, Valeria Mazza, Kevin Costner e Carmen Dell’Orefice – “Dopo tanti anni di esperienza ho imparato che è fondamentale conquistarne la fiducia. Ascoltarlo, iniziare a scattare, poi quando si è creato un rapporto, allora si può chiedere di più. Spesso questi grandi nomi sono abituati a vedersi sempre nello stesso modo. Io amo invece ritrarli in maniera originale: per farli entrare nella storia che mi sto immaginando, spesso uso il loro stesso cellulare per coglierli in una luce diversa e fargli capire la direzione in cui vorrei andare: vengono subito conquistati dall’idea!”.

Tantissimi gli altri aneddoti raccontati durante la diretta facebook dagli intervistati che, visto il grande successo di pubblico, si sono dati un prossimo appuntamento sulla Fanpage di Filippo Sepe, che da sempre ci ha abituato ad eventi di grande interesse e coinvolgimento per chi questo mondo lo conosce ma impara a leggerlo sempre di più grazie ai tanti stimoli da lui proposti…

Categorie
Anno 2021 Eventi NEWS

Fotografia, riviste e parrucchieri: talk a tre voci sul mondo delle immagini

Dialogo tra un grande fotografo, Amedeo Turello e l’editore di Estetica, Roberto Pissimiglia. A ospitarli e intervistarli, il salotto digitale dell’hairstylist internazionale Filippo Sepe.

Continuano con grande successo i salotti digitali nati durante il primo lockdown sul Gruppo Facebook Filippo Sepe Academy e che da allora rimangono un appuntamento molto atteso dai professionisti del settore, per scoprire ultime novità e tendenze del mondo della coiffure. Molte le personalità che in questi mesi si sono “sedute” sulla poltrona del noto hairstylist  Filippo Sepe, che ha fatto da anfitrione delle conversazioni che hanno mostrato le mille sfaccettature della professione.

Venerdì 12 gennaio 2021, riprenderà il suo dialogo con Roberto Pissimiglia. Al suo fianco il fotografo Amedeo Turello, che in moltissimi anni di carriera ha realizzato servizi fotografici a top-model e celebrità, e che ha anche avuto centinaia di esperienze a fianco di stilisti di moda e di parrucchieri.

Argomento principe di questo dialogo? Il mondo delle immagini, regine indiscusse del lavoro degli acconciatori, e al centro della professione (e della professionalità) di entrambi. Ecco le 15 domande (e 15 risposte) per avere successo con le immagini di modacapelli di cui si tratterà durante la diretta.

  1. Quanto hanno contato e contano le immagini moda per una rivista come Estetica?
  2. Si può dire che parrucchiere e fotografo di moda siano ‘facce di una stessa medaglia’?
  3. Quanto conta la sinergia tra il fotografo e il parrucchiere?
  4. Qual è il contributo che ognuno dare alla costruzione di un immagine?
  5. Quando si ha a che fare con un personaggio celebre (sia un’attrice, un giornalista, una top- model o un politico, etc), quali sono le attenzioni da avere e gli errori da non fare?
  6. Quali sono le differenze nel fare il look per fotografare una cliente (o una donna normale) e una modella.
  7. Quali difficoltà poi comporta la pubblicazione su una rivista o online?
  8. Quanti look (o quante versioni) possono comporre una collezione di modacapelli?
  9. Meglio il bianco e nero o il colore?
  10. Come si sviluppa la ricerca per una immagine che possa diventare ‘icona?
  11. Come si coordinano i vari aspetti di styling/hair/makeup?
  12. Come si riconosce un’immagine iconica per chi poi la deve pubblicare?
  13. Perché a volte le immagini si assomigliano tra loro, per il look, la modella o il tipo di fotografia?
  14. Quali accorgimenti ha un fotografo per distinguersi e come può intervenire un photo-editor per marcarne la differenza?
  15. In un mondo che vive di continui raffronti e competizioni, qual è il ruolo dei contest fotografici e degli award: per i parrucchieri, ma anche per un fotografo o per un media?

Le risposte saranno ‘live’ venerdì 12 febbraio alle ore 21 sul Gruppo Facebook e sulla Fanpage di Filippo Sepe

Categorie
Ultim'ora

Guest star a #upf2015

Roberto Pissimiglia, Enrico Zannini e Antonio Martinez-Rumbo protagonisti di una special cover di Estetica.


Roberto Pissimiglia, editore di Estetica, Enrico Zannini, direttore Cosmoprof Worldwide e Antonio Martinez-Rumbo, direttore generale della Divisione Prodotti Professionali L'Oréal Italia, sono stati protagonisti d’eccezione a UnitedProFuture, il backstage e il set fotografico allestito al Centro Servizi del Cosmoprof.

UnitedProFuture è l’Hair Contest firmato da Cosmoprof, Estetica, L’Oréal Professionnel, Maletti, MTV e Yves Saint Laurent nel quale gli acconciatori under 30 possono creare il loro look preferito affiancati a uno stylist e una make up artist. Giunto alla sua seconda edizione, il contest permette di aggiudicarsi uno tra gli Hair Awards assegnati dagli sponsor.