Categorie
Eventi NEWS

A Casa Arpège il surrealismo pop di Angelo Barile

Grandi occhi che osservano, capelli come fiumi in piena, mood gotico onirico. Benvenuti nel mondo di Angelo Barile, ospite fino a marzo a Casa Arpège.

L’operazione di contaminazione creativa continua senza sosta in Casa Arpège. Il salone ai Docks Dora di Marco Todaro si propone come officina creativa a tutto tondo, dove non è solo l’arte dei capelli a essere protagonista. In un continuo scambio di ispirazioni, infatti, Casa Arpège ospita artisti torinesi con l’intento di farsi portavoce di istanze comuni e al tempo stesso offrire alle clienti un punto di vista nuovo sul mondo.

“Adoro poter condividere lo spazio di Casa Arpège con gli artisti, qui si presentano alle clienti come un incontro occasionale e da cui può nascere un’attrazione inaspettata…” racconta Marco Todaro. Così, a quasi un anno dall’inizio della vocazione del salone come spazio espositivo, ecco l’ultima mostra in corso, che vede le opere di Angelo Barile alle pareti di mattoni fino al 17 marzo.

“Ci siamo conosciuti ai Docks” “e io personalmente ho desiderato e sperato la presenza di un artista straordinario come Angelo. Credo che fra noi sia scattata una scintilla scaturita dalla passione per l’arte, una sorta di danza disinteressata, e lontana dal compromesso, forte del piacere di condividere perché si è sintonizzati su una frequenza lontana da qualsiasi aspetto business o di interesse personale”.

“Le collaborazioni nascono anche per empatia”concorda Angelo Barile “e da parte mia con Marco c’è stata immediatamente. Lavorando, giocando, creando situazioni improvvise e non del tutto casuali, ma magiche. In questo ci assomigliamo, ragioniamo tutti e due da artisti: la razionalità non è sommersa dalla creatività, i due canali viaggiano insieme, ma la creatività conduce”.

C’è qualcosa che accomuna il suo stile e il suo pensiero alla filosofia di Arpège?

“La creatività, la ricerca, la semplicità, l’originalità, la libertà di espressione” risponde Marco.

Quali sono i temi che affronta?

“Sono su misura per Casa Arpège. Ogni quadro una storia, un rebus nascosto dietro ogni pennellata, nulla di banale, tutto straordinariamente coinvolgente per chi decide di entrare nella tela e non dare solo uno sguardo sfuggente. Si esprime da tempo con un mood gotico, si avvicina molto alla corrente artistica del surrealismo pop. Il coniglio è una presenza frequente nei suoi dipinti, come un feticcio, ma anche come un guardiano. In genere lavora su grandi formati, sia nei dipinti sia nelle sculture. La serie degli Arcangeli è un progetto portato a termine nel 2017 con una grande mostra a Palazzo D’Oria a Ciriè. Uriel – il quadro più grande esposto qui in Casa Arpège – è il quarto arcangelo, un angelo vendicatore, cattivissimo. La spada di Dio, anche se inconsapevolmente manovrato da Lucifero, Uriel è il guardiano della porta dell’inferno, oltre che essere l’angelo protettore delle arti”.

Categorie
Anno 2021 Archivio Eventi NEWS

“Cicatrici” la mostra a Ferrara per supportare il progetto dedicato alle donne operate al seno

Ancora qualche giorno di tempo per per visitare la mostra “Cicatrici” organizzata dal Comitato ANDOS, Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, di Ferrara ODV e sponsorizzata da Alter Ego Italy.

Ottobre è il mese Internazionale della Prevenzione del Tumore al Seno e Alter Ego Italy, brand professionale haircare la cui filosofia si basa sulla bellezza, sulla cura e sul rispetto dell’uomo e di ciò che lo circonda, ha deciso di dare un contributo concreto all’associazione ANDOS di Ferrara ODV, a sostegno delle donne colpite dal tumore al seno.

Fino a domenica 17 ottobre, presso l’ex Refettorio di San Paolo a Ferrara, si svolge la mostra “Cicatrici”, una bellissima iniziativa che ha coinvolto tante donne operate al seno, oltre a tutti coloro che hanno supportato il progetto e senza i quali non sarebbe stato possibile realizzarlo.

La mostra si compone di 22 scatti fotografici, realizzati dai fotografi Stefano Pesaro e Federica Veronesi. Ogni immagine è legata ad una frase che sintetizza la lotta verso un avversario da sconfiggere. Grazie al fondamentale aiuto degli sponsor, tra cui Alter Ego Italy, oltre alla mostra è stato realizzato anche un prestigioso book fotografico, in vendita anche una volta conclusa la mostra, che ha lo scopo di testimoniare questo grande impegno condiviso.

Afsoon Neginy, Chief Operating Officer e Sustainability Director di AGF88 Holding

Sono fiera di aver contribuito insieme ad Alter Ego Italy a questo progetto” spiega Afsoon Neginy, Chief Operating Officer e Sustainability Director di AGF88 Holding “perchè testimonia un percorso fatto da donne, in cui si parla di coraggio, di forza, tenacia e gentilezza.

Il progetto “Cicatrici” nasce con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della prevenzione del tumore al seno, oltre che rappresentare un messaggio di speranza attraverso la testimonianza di donne che hanno lottato con coraggio e che hanno deciso di condividere la loro esperienza.

Categorie
Anno 2021 Eventi NEWS

Igoraland: il primo evento virtuale di Schwarzkopf Professional

Appuntamento online per Igoraland, l’esclusivo evento dedicato a Igora Royal, il brand colore per eccellenza di Schwarzkopf Professional. Ecco i protagonisti.

Mettete in agenda questa data: 15 marzo 2021, dalle 18:15 alle 19:45, se volete approdare a Igoraland, un evento esclusivo ed emozionale in modalità virtuale, dedicato alla creatività con Igora Royal, il brand colore per eccellenza di Schwarzkopf Professional. L’appuntamento verrà trasmesso gratuitamente su una piattaforma online, al quale si potrà accedere solamente compilando il form su igoraland.it.

L’evento Igoraland, che ha per claim “sii il colorista che vuoi essere”, sarà animato da diversi protagonisti prestigiosi.

Tyler Johnston muove i suoi primi passi come stylist da Vidal Sassoon, per il quale diventa direttore artistico del prestigioso salone di Knightsbridge, a Londra. Dopo anni di esperienza a livelli top, Tyler intraprende la carriera internazionale di freelance, con clienti come Cate Blanchett, Cindy Crawford, Naomi Campbell e molti altri. Con un curriculum del genere Johnston è ora uno dei Session Stylist più ricercati del settore, oltre che Global Ambassador di SKP.

SKP Color Experimentalist, Edoardo Paludo muove i suoi primi passi nella Milano degli anni ‘90, fino a sviluppare un approccio unico al colore che lo ha fatto diventare Direttore Creativo di Trevor Sorbie per 9 anni; a Londra fa vincere al gruppo il premio “Artistic Team of the Year” per tre volte di seguito ai British Hairdressing Awards. Pubblicato su riviste come Vogue e Tribute, il lavoro di Edoardo è una vera e propria arte espressiva conosciuta in tutto il mondo.

A Milano dal 2006, dove frequenta l’accademia per acconciatori, Joel Tagliaferri inizia nel 2008 a lavorare in alcuni dei più importanti saloni della città, backstage di shooting fotografici e sfilate. L’attuale National Ambassador di EL Color & Igora si appassiona al mondo del colore specializzandosi in look creativi, biondi e fuori dagli schemi. Dal 2017 entra a far parte del team di Encadrer, come Color Specialist.

National Ambassador di EL Cut daL 2017, Martino Pisanu è uno dei membri storici della famiglia di Schwarzkopf Professional e del team Rais. La sua carriera inizia come Essential Skills Cut Ambassador e dal 2019 è parte del primo progetto di affiliazione di Schwarzkopf Professional The Collective. Attratto da sempre da arte e architettura, ha fatto confluire queste passioni nel suo approccio ai capelli, che Martino intende come un accessorio di alta moda e design.

Tra i protagonisti dell’evento del 15 marzo, last but not least, è presente il team Salon Lab, chenasce nel 2017 come progetto di formazione dalla collaborazione di tre saloni, per condividere esperienze e creatività. Ispirazione e conoscenza, tecniche precise e competenze per il successo personale: il loro obiettivo è la massima conoscenza tecnica/stilistica per ottenere risultati prefissati. Dal 2020 entrano nel progetto The Collective come Team Artistico, con la collezione Nemesi. Quest’anno il progetto si è evoluto diventando The Collective – IGORA CLUB con una nuovissima collezione, Fleek, incentrata fortemente su Igora Royal.

Per iscriversi all’evento, compilare il form qui: igoraland.it

Categorie
Anno 2019 Eventi

Cosmoprof India Awards 2019, i prodotti finalisti

Dal 12 al 14 giugno 2019, il meglio dell’industria cosmetica in India in mostra a Mumbai.


Sono stati annunciati i 20 finalisti di Cosmoprof India Awards 2019, tra le 103 candidature presentate. Per ogni categoria sono stati scelti 4 finalisti da Beautystreams, agenzia internazionale specializzata in trend per il comparto beauty.

I prodotti finalisti saranno esposti dal 12 al 14 giugno 2019 a Mumbai in occasione del Cosmoprof India. I vincitori assoluti saranno annunciati mercoledì 12 giugno nel corso della Gala Night di Cosmoprof India Mumbai.

La Giuria

  • FRANÇOIS ARPELS – Founder & Managing Partner, Brands & Beyond (INDIA)
  • REKHA CHAUDHARI – President & Managing Director, Oneline Wellness Pvt. Ltd (INDIA)
  • SHAHNAZ HUSAIN – Founder, Chairperson, managing Director, Shahnaz Husain Group (INDIA)
  • ELIE PAPIERNIK – Design Director, Managing Partner, Centdegrés (FRANCE)
  • RENEE PARKER – Head of Luxury Beauty, Amazon (UK)
  • OONAGH PHILIPS – Editor-in-Chief, BW Confidential (FRANCE)
  • ROBERTO PISSIMIGLIA – Editor-in-Chief, Estetica Magazine (ITALY)
  • GEETA RAO – Founder, Geeta’s List (INDIA)
  • VIVEK SAHNI – Co-Founder & CEO, Kama Ayurveda (INDIA)
  • CLAUDIA STAGNO – Editor-in-Chief, Export Magazine (ITALY)
  • LAN VU – Founder & CEO, Beautystreams (USA)

 

{embed=”includes/get-gallery” id=”64477” tipogallery=”grid-quadrati”}

  • Keracoffee Vegan Maximum Straightener, Beox Professional
  • Avocado Shot, Tricobiotos
  • Ikoo Thermal Treatment Wrap, Beauty Essentials Marketing Private
  • Sakura Restorative Mask (brand Inebrya), Pettenon Cosmetics Spa

 

{embed=”includes/get-gallery” id=”64478” tipogallery=”grid-quadrati”}

  • Swati Cosmetics Lenses, Swati Cosmetics
  • Mintree Nail Armstrong Mani/Piedi, Mintree Premier Lifestyle and Beauty
  • Synaa 2 in 1 Kajal & Eyeliner, Herbal Dream Ayurveda Creations
  • Gelish Polygel, Streamline Services India

 

{embed=”includes/get-gallery” id=”64479” tipogallery=”grid-quadrati”}

  • Aha Whitefacial Kit (Pro Derma Care), The Body Care
  • Superfood Salad for Skin, Farmskin
  • Unica Lux Serum, Mediterranea Cosmetics
  • Ozone Intenso Hydrate Cocoa Body Polishing Kit, Ozone Ayurvedics

 

{embed=”includes/get-gallery” id=”64480” tipogallery=”grid-quadrati”}

  • Sustainable Coffee Scrub, Pink Frogs
  • The Vero Compact, HCT Group
  • No Yellow Ocean Collection, Pettenon Cosmetics SpA
  • Previa Reconstruct – Filler Treatment, Beauty Essentials Marketing

 

{embed=”includes/get-gallery” id=”64481” tipogallery=”grid-quadrati”}

  • Hypnotic Glow Duet, Regi
  • Bouncy Mousse Eyeshadow, Italcosmetici
  • Lipstick Case, Innovative Group
  • Multi-Tecnic Foundation – SFC015-00, Ancorotti Cosmetics
Categorie
Anno 2019 Eventi

Moroccanoil all’Eurovision Song contest 2019: quando i talenti si incontrano

Moroccanoil, brand presente in oltre 65 paesi con i suoi prodotti di bellezza a base di olio di argan, in occasione dell’Eurovision Song Contest 2019 è stato sponsor esclusivo e ha creato i look per l’evento.


La 64a edizione dell’Eurovision Song Contest di Tel Aviv ha visto partecipare concorrenti provenienti da oltre 40 paesi di tutta Europa e dall’Australia. A creare le acconciature per lo show Antonio Corral Calero, Moroccanoil Global Ambassador.

Il suo obiettivo?

Esaltare le peculiarità di ogni singolo artista.

“Ogni paese è unico e si esprime in un modo unico, ma esiste un denominatore comune: sanno esattamente ciò che vogliono! Moroccanoil esalta ogni singola caratteristica e aggiunge un tocco glam al loro aspetto naturale per farli sentire ancora più sicuri prima di salire sul palco”, ha dichiarato Antonio Corral Calero prima dello show.

La personalizzazione come vademecum dei look creati. Ma quali le tendenze principali?

Stili classici senza tempo e look gotici underground. “Il mood generale è un mondo metropolitano in un mix di look moderno e fresco. Valorizziamo diversi look modaioli che definiranno le tendenze sulle prossime passerelle.”

I prodotti principali utilizzati per creare le acconciature classiche, fatte di onde morbide, elastiche e voluminose: Moroccanoil Treatment, Dry Shampoo, Volumizing Mousse e Glimmer Shineper.

Per i look gotico underground, sono stati utilizzati Moroccanoil Texture Clay, Dry Texture Spray, Molding Cream e Luminous Hairspray per dare grinta e struttura ai capelli.

Categorie
Anno 2019 Eventi

L’Oréal Professionnel: 110 anni di expertise

Correva l'anno 1909 quando Eugène Schueller fondò la Société française des Teintures Inoffensives pour Cheveux, sotto l'insegna L'Auréale. Insegna che il mondo avrebbe poi conosciuto come L'Oréal.


Per festeggiare i 110 anni della marca è stata scelta la splendida cornice del Carrousel du Louvre dove, nella serata di domenica 24 marzo, si sono riuniti più di 2.000 hairartist, provenienti da oltre 40 paesi, e moltissimi ospiti prestigiosi tra cui la testimonial internazionale del brand Alexa Chung.

La serata è stata introdotta dal discorso iniziale di Nathalie Roos, President L'Oréal Professional Products Division, seguita da Marion Brunet, International General Manager L’Oréal Professionnel, che hanno sottolineato l'impegno costante della marca nella ricerca e sviluppo delle tecniche e dei prodotti di colorazione, tema caro al brand e al suo fondatore, che già a 26 anni aveva compreso l'importanza del colore, vedendo in esso il futuro del mercato.

Tra i tanti momenti importanti di questi 110 anni, sono stati ricordati lanci iconici come quello di Majirel, INOA con i suoi 10 anni di anniversario e l'ultima nata Botanea. Senza dimenticare il digital, con l'attenzione del marchio verso la nuova app Style My Hair PRO, che offre la possibilità di una semplice consulenza colore e che permette di testare grazie a un 3D make over tutti i possibili colori live e in motion. La stessa app permette anche l'accesso da parte degli acconciatori all'intero portfolio L'Oréal Professionnel con oltre 560 nuance.

La filosofia L'Oréal in tema colore è stata presentata con la sfilata La French,  Art of Hair Coloring: nel backstage, sei acconciatori di fama internazionale – Odile Gilbert, John Nollet, Anh Co Tran, Adir Abergel, Godhands Joe e Khun Gong – hanno creato i look di 42 modelle: una sfilata presentata al pubblico in un vero e proprio spettacolo a celebrare Parigi e lo spirito chic alla base della filosofia della marca, il tutto declinato in quattro atti – Paris Paris, Paris Rive Gauche, Paris Rive Droite e il gran finale con Paris Palace.

Gli invitati hanno inoltre assistito alle esibizioni musicali delle cantanti Juliette Armanet con il suo pianoforte e Hollysiz, nuovamente sul palco al momento della celebrazione finale, raggiunte anche dal dj Kiddy Smile. I festeggiamenti sono poi continuati con una notte danzante con le performance live dei dj Kiddy Smile e Ofenbach.

Categorie
Anno 2019 Eventi

Cosmoprof Worldwide Bologna 2019, numeri da record

Numeri in crescita per un appuntamento che si dimostra sempre di più un punto di riferimento dell’intera industria beauty. In aumento anche i visitatori provenienti dall’estero.


Record di presenze e di espositori al Cosmoprof Worldwide Bologna 2019: oltre 265.000 operatori dell’industria cosmetica, 3.033 le aziende provenienti da oltre 70 Paesi, e un aumento di visitatori dall’estero del 10%.

Le tendenze del mercato? Una maggior attenzione alla sostenibilità, al risparmio energetico e al corretto utilizzo delle risorse ambientali. Questi temi sono stati affrontati anche durante le oltre 30 talk in programma al Centro Servizi. Sulla stessa linea d’onda, le installazioni con materiali sostenibili e altre iniziative come NO. CO. – NO COMPROMISE, l’installazione del progetto The Cosmopack Factory.

“Cosmoprof Worldwide Bologna 2019 ha raggiunto un importante obiettivo, con oltre 265.000 operatori dell’industria cosmetica, con un incremento percentuale di visitatori dall’estero di circa il 10%. Questo dato, insieme al record di espositori (3.033 aziende da oltre 70 paesi) ci rende orgogliosi dei risultati ottenuti, e ci dà l’energia per affrontare nuovi progetti” dichiara Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere. “Da Bologna, Cosmoprof Worldwide Bologna arriva a raggiungere tutto il mondo, con manifestazioni in tutti i continenti. Dopo Asia, Nord America e India, dopo le partecipazioni nei mercati del Sud America e del Sud Est Asiatico, e dopo lo sviluppo in Europa grazie all’acquisizione del gruppo tedesco Health & Beauty, siamo ora pronti per allargare le frontiere, grazie anche al supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, di ICE – Italian Trade Agency, e del nostro partner, Cosmetica Italia. Per il 2020 nuovi progetti sono in fase di definizione sia in Asia che in Africa. La piattaforma di Cosmoprof si appresta a diventare sempre più capillare, per rispondere al meglio alle esigenze delle aziende del settore”.

“Le imprese associate presenti in manifestazione – commenta Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia – hanno registrato un significativo aumento della qualità dei contatti con gli operatori del settore. Per rispondere a questa tendenza, le aziende si sono fatte promotrici di una offerta sempre più mirata di prodotti e di servizi. Trovano quindi nuova conferma la natura anelastica e la competitività dell’industria cosmetica italiana sui mercati internazionali. Non a caso l’export, in crescita del 3,6% per un valore di 4.800 milioni di euro, continua a sostenere i fatturati, che superano gli 11,2 miliardi di euro, in crescita del 2,1%. Dati che sostengono quelli, altrettanto positivi, della fiera promossa dal nostro storico partner BolognaFiere – Cosmoprof: assieme continueremo a condividere l’obiettivo della valorizzazione della cosmesi made in Italy nel mondo”.

Per maggiori informazioni: www.cosmoprof.com

Categorie
Ultim'ora

Attilio Parrucchieri sostiene #unbaffoperlaricerca

Un evento “con i baffi” a sostegno della ricerca contro il tumore alla prostata.


Giovedì 16 novembre 2017 presso lo STUDIOFOOD33 di Torino si svolgerà l’evento “Che barba! Che Birra!”, l’aperitivo hipster a sostegno della ricerca contro il tumore alla prostata.

Oltre alla biologa Anna Carlin e alla pasticciera Roberta Marino, per questa iniziativa con i baffi immancabile sarà il sostegno da parte del mondo della barberia: il team di Attilio Parrucchieri – Barbershop parteciperà all’evento e metterà anche a disposizione del pubblico una postazione dedicata al trattamento di barba e baffi.

Estetica ha intervistato Domenico Corrado, uno dei barberi di Attilio Parrucchieri.

Che barba! Che Birra!: di cosa si tratta?

Un aperitivo organizzato in occasione del mese dedicato alla prevenzione del tumore alla prostata. L’iniziativa riprende la celebre “Movember”, campagna internazionale lanciata in Australia circa 10 anni fa con l’obiettivo di sconfiggere il tumore alla prostata. Il nome “Movember” deriva dalla fusione di “moustache” (baffi) e Novembre per sensibilizzare gli uomini sull’importanza della prevenzione.

In quale modo si può contribuire alla campagna?

Attilio Barber Shop sarà presente durante la serata e offrirà un trattamento gratuito a chi devolverà una donazione alla Fondazione Ricerca Molinette ONLUS. L’obiettivo della Fondazione è di sviluppare la ricerca scientifica presente presso l’Azienda Ospedaliera “Città della Salute e della Scienza” di Torino, collaborando con l’ospedale per migliorare il benessere dei pazienti e la qualità della cura. Durante la serata i volontari della Fondazione Ricerca Molinette presenteranno #unbaffoperlaricerca: risposte e curiosità su un tema ancora poco discusso nel mondo maschile, come quello della prostata. Ci sarà la possibilità di devolvere donazioni a sostegno della ricerca e della prevenzione anche in loco.

Quale il collegamento tra la bellezza e la malattia? La bellezza può aiutare a sentirsi meglio?

La bellezza aiuta sicuramente a sentirsi meglio! Prendersi cura di se stessi vuol dire anche curare la propria anima; curarsi “esteticamente” è importante per stare bene con se stessi e di conseguenza con gli altri.
La salute passa anche dalla cura del corpo che aumenta l’autostima e da forza per affrontare periodi difficili e sostenere l’impatto invasivo di alcune cure che spesso hanno un forte impatto sulla propria immagine.
Ritrovare fiducia coccolandosi e sentirsi belli contribuisce favorevolmente in decorso spesso insidioso.

Il salone Attilio Parrucchieri, fin dal 1967, offre trattamenti specifici per la cura dei capelli dell'uomo. Inoltre è specializzato in Barber Shop: barbe modellate, barbe stilizzate e servizi barber, oltre a tagli alla moda uomo e bimbo.

Per maggiori informazioni: https://www.attilioparrucchieri.it 

Categorie
Anno 2016 Eventi

Salon International

A Londra, dal 15 al 17 ottobre, torna l'appuntamento con la bellezza firmato Salon Internatonal. E poi, Alternative Hair Show e Aipp Awards 2016/2017.


Molte le novità annunciate per Salon International 2016. Tra queste:

  • HJ Men Stage, un palcoscenico riservato al grooming maschile
  • The Legends Lounge, spazio dedicato ad interviste live di acconciatori la cui storia personale è fonte di ispirazione
  • Business Bubble, sessioni education su come migliorare il proprio giro d'affari
  • Hair Health Village, un'area dedicata alla cura dei capelli.

Nello stesso week-end la Royal Albert Hall ospiterà The Alternative Hair Show – lo spettacolo che unisce creatività, passione e solidarietà – e gli Aipp Awards 2016-17, il più prestigioso riconoscimento internazionale del settore coiffure che quest'anno ha visto oltre 650 partecipanti provenienti da 30 Paesi: dalla Nuova Zelanda a Taiwan, dal Messico all'Australia.

Categorie
Ultim'ora

A Milano si parla di barba….

Moda passeggera o simbolo maschile destinato a durare nel tempo? A Milano, la barba fa comunque discutere… Ai Dialoghi della barba.


Da qualche tempo gli amanti della barba ne parlano con una certa preoccupazione: e se con la fine della moda Hipster anche il beard look entrasse nel dimenticatoio, tornando a diventare out come lo era stato per decenni? La questione è un finto problema, perché se è vero che le ultime folate Hipster hanno le ore contate, è altrettanto innegabile che il rinnovato amore per la barba sia tornato di moda per durare nel tempo.

Di questa rassicurante opinione sono stati anche i partecipanti ai Dialoghi della barba, che si sono tenuti a Milano. Nato in collaborazione con DLui di Repubblica, l’evento che si è tenuto nei locali dell’Istituto Europeo di Design, è diventato un piccolo festival che è partito alle tre del pomeriggio per sconfinare in una serata con aperitivo e musica dal vivo.

All’incontro sono intervenuti diversi ospiti, barbuti e non: Linus, Michele Serra e Samuel dei Subsonica hanno animato le ore serali, ma prima ne sono stati protagonisti l'hairstylist Franco Curletto, partner L'Oréal Professionnel, con uno show grooming dal vivo, l’antropologo Marino Niola, il fotografo Giovanni Gastel e il critico d’arte Flavio Caroli. Musica, immagini e racconti per un salotto che ha trovato tutti i suoi partecipanti in pieno accordo su uno dei più potenti simboli della virilità. Long live the beard, lunga vita alla barba!