25 Luglio 2024

Arredare il salone con il colore

Per regalare all’atmosfera del salone una nota vivace può bastare qualche arredo colorato nei punti giusti: una lampada, una poltrona, una parete. Qualche spunto dalle novità del mondo interior design.

Non si vive di solo minimalismo. Le tinte accese sono tornate a prendersi i loro spazi nell’interior design. Una vena neo pop che colora le nuove proposte dell’abitare e, di riflesso, anche degli interni commerciali, saloni coiffure inclusi. Quei titolari che volessero cogliere il mood non sono costretti a rinnovare tutto daccapo. Come nell’efficacia di un outfit larga parte hanno gli accessori, così nell’originalità degli interni di un salone i complementi d’arredo aiutano a fare la differenza. Qui di seguito alcuni spunti per portare il colore in salone con soluzioni a basso tasso di impegno e ad alta resa nel risultato.

Una lampada gialla

Un tubo flessibile e leggero di un colore indiscutibilmente giallo. RiRa Objects, un collettivo di designer dei Paese Bassi, ha realizzato questa lampada in due formati, medio e grande, con l’intento di offrire un oggetto estremamente funzionale e pratico, ma anche allegro e inconsueto. Realizzata in plastica e alluminio, è adattabile a ogni tipo di angolo ed è trasformista: riflettore per un punto particolare del salone, illuminazione di un angolo della vetrina, scultura luminosa da mettere in sala attesa.

Una poltrona multicolor

Tanti morbidi cuscini in varie tonalità di colore disposti su una struttura in metallo realizzata con metodi di piegatura e saldatura computerizzata. Plasma di Nigel Coates è di casa in Poltronova fin dal 2011. Una seduta, disponibile anche per l’esterno, che si adatta a interni agili e dinamici, come possono essere quelli di un salone. Giallo limonata, verde militare, arancio clementina, rosa plaisir, grigio tortora e grigio basalto sono le nuance dei cuscini in un mix a scelta. C’è anche il poggiapiedi, che non dispiace affatto.

Una sedia a forma di bacio

Un omaggio all’iconico divano Mae West Lips di Salvador Dalì. La Kisss Lounge Chair di Marcel Wanders per Moooi è una seduta imbottita dal design confortevole e versatile, con integrata una staffa per trasformarla in un elemento componibile. Il rivestimento esterno è in Kvadrat Divina 3, un tessuto 100% lana disponibile in varie opzioni di colore, anche se il rosso, ovviamente, è quello che seduce di più.

Tavolini che giocano con le trasparenze

Tavolini in vetro perfetti per la sala attesa o qualche angolo relax nella zona tecnica. Si chiamano Double L Glaze e sono stati progettati da Chiara Andreatti per Potocco. Proposta nelle colorazioni Honey, Cherry, Blueberry, questa nuova collezione si affianca alla versione già uscita per l’outdoor, con base in acciaio e piano gres porcellanato o pietra, e quella da indoor, con base in metallo e piano in marmo.

Vasi da collezionare

Un gentile rimando a quanto è importante la natura in generale e a quanto dobbiamo al legame fra noi umani e la scimmia in particolare. Questa l’ispirazione per i vasi Primates firmati Elena Salmistraro per Bosa Ceramiche. Realizzati in ceramica smagliante, conquistano per i dettagli precisi e le texture coloratissime in smalti colorati e metalli preziosi. Da posizionare su tavoli o mensole, dentro nicchie, appoggiati a terra, nei punti del salone da valorizzare con un oggetto inaspettato e raffinato.

Una libreria che è fisarmonica

Si apre in un attimo e si può richiudere in un’istante per essere trasportata ovunque. La nuova libreria Eta Beta, disegnata per Kriptonite da Paolo Ulian e Cinzio Ianiro, è un sistema a parete super facile da montare. I ripiani orizzontali sono collegati tramite montanti laterali a pantografo che funzionano come una sorta di fisarmonica. Il sistema è già assemblato; si devono solo estendere le traverse laterali e fissare la libreria alla parete. Un accessorio che può tornare utile per una piccola esposizione di libri in salone, oppure perché no? anche per esporre i prodotti da rivendita.

Una parete come un portale

Chiudiamo la carrellata di suggerimenti con una delle collezioni 2024 di carta da parati inserita nella linea Exclusive Collection di Londonart. Re-Impress Flowers è firmata da Elisa Giovannoni – Giovannoni Design e veste la parete di fiori colorati, proiettandoci quasi dentro un quadro impressionista. Per quei saloni che hanno una parete da valorizzare, l’uso della carta da parati è sicuramente un’opzione da tenere in considerazione.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Illumina Collection by KH Hair Creative and Colour Teams

The Illumina Collection by the KH Hair Creative and Colour Teams showcases the beauty of Illumina colour. In collaborazione con Wella Professionals, la Illumina Collection...

Sharon Stone: la regina del mitico Pixie Cut

Oltre che per la sua classe e bellezza, Sharon Stone è diventata celebre per il suo leggendario Pixie Cut, un taglio che l’ha resa...

Wahl Professional lancia la campagna “Make it With Wahl”: Innovazione e impegno per il futuro

Wahl Professional, da oltre un secolo, rappresenta il massimo livello di eccellenza nel campo degli strumenti elettrici per barbieri, grazie alla sua continua innovazione...
Pubblicità
Pubblicità