14 Giugno 2024

Dyson Haircare partner per gli hairlook iconici al Met Gala 2024

Pubblicità

Al tradizionale evento di beneficenza una carrellata di abiti e acconciature da favola. Qui vi raccontiamo gli hairlook realizzati con i tool Dyson Haircare.

Dal 1948 segna un appuntamento imperdibile con la beneficenza, ma soprattutto con la moda e il jet set internazionale. Stiamo parlando del Met Gala, svoltosi il 6 maggio scorso, al Metropolitan Museum of Art di New York. Volti noti dello spettacolo in tutte le sue forme e non solo si sono riuniti per la tradizionale raccolta fondi a favore del Costume Institute, la sezione del Metropolitan Museum di New York dedicata alla storia della moda.

Non c’è bisogno di dire che l’evento è una golosissima vetrina per gli appassionati di moda e coiffure. La selezione che qui proponiamo include 7 look realizzati da acconciatori internazionali che hanno scelto i tool di Dyson Haircare.

Hairlook di Zendaya by Ursula Stephen

Un grande ritorno quello di Zendaya, che l’ultima volta aveva partecipato nel 2019. A questa edizione del Met ha indossato due pezzi storici: prima un capo della collezione couture primavera/estate 1996 di Givenchy, con un corsetto regale, e poi un abito di Alexander McQueen della collezione primavera/estate 2007 abbinato a orecchini Bulgari.

L’hiarstylist Ursula Stephen ha volute ricreare un look delicato ma allo stesso tempo molto ben caratterizzato, adeguato al mood gotico dei due abiti. Per realizzarlo sono stati applicati durante lo shampoo un trattamento leave-in fortificante e a capello asciutto una crema per lo styling. I capelli sono stati successivamente raccolti in uno chignon basso e fissati con un elastico, modellandoli in modo da ricordare la forma di una calla. Sui baby hair la piastra Dyson Corrale ha dato un finish etereo. Per fissare il tutto, una spruzzata di lacca texturizzante.

Sabrina Carpenter by Scott King

Ispirato a un’orchidea, l’abito di Sabrina Carpenter è firmato Oscar de la Renta. Il look capelli firmato da Scott King ha seguito gli stessi volumi dell’outfit realizzando un blowout mediante il concentratore di aria di precisione del Dyson Supersonic r Professional. Infine, ha diviso la chioma in piccole sezioni di 3-4 cm e ha arricciato e fissato i capelli con il multi-styler Dyson Airwrap ad alta temperatura e flusso d’aria, servendosi del cono lungo Airwrap da 30mm per creare onde morbide.

Harris Reed by Peter Burkill

Ispirato all’arte preraffaellita, l’abito della direttrice creativa di Nina Ricci è un capo della sua ultima collezione Shadow Dance, ottenuto dalla rivitalizzazione di carta da parati di archivio, ridotta in seta e riproposta sugli indumenti. Per allinearsi, Peter Burkill ha optato per lasciare i lunghi capelli sciolti, arricchendoli con extension ramate di oltre 70 cm. 

Successivamente, Peter ha intrecciato delle sezioni di capelli, cui ha dato consistenza fissandole con la piastra Dyson Corrale a 185 °C. Sempre con la stessa piastra ha creato le water waves, mentre con il pre-styler lisciante Coanda di Dyson Airwrap ha disciplinato gli eventuali baby hair.

Sulla testa di Karlie Kloss by Irinel De Leon

Un vestito scultura per Karlie Kloss, un prodigio di maestria artigianale: l’abito Swarovski rosa pallido era rivestito di 180.000 cristalli color rosa, che un team di sette persone ha creato in 225 ore. Meraviglioso il corsetto di fiori attaccati a un ramo tempestato di cristalli che avvolgeva il collo e le spalle. Le ghirlande dorate sono state impreziosite da 60.500 cristalli e realizzate in oltre 1.600 ore da cinque artigiani.

Con un outfit così prezioso, l’hairstylist Irinel De Leon ha giustamente optato per un’acconciatura semplice, uno chignon basso con ciocche dietro le orecchie che a capelli umidi è stato texturizzato e ben idratato con una crema specifica. Sulle radici è stato applicato un volumizzante e poi si è passati all’asciugatura con l’asciugacapelli Dyson Supersonic Professional. Una volta asciutti, sono state applicate delle extension in sezioni e fissate con l’ausilio della lacca.

Sono state utilizzate due diverse tonalità, per riprendere la dimensione naturale dei capelli di Karlie. Dopo aver ottenuto più volume creando delle onde con la piastra Dyson Corrale e con l’applicazione di bigodini, i capelli sono stati raccolti in una coda bassa divisi da una riga centrale. Lo chignon è stato poi fissato con forcine e fissato con lacca.

Stella McCartney by Tina Outen

Per la stilista inglese un abito maschile dalle proporzioni maxi indossato sopra un corpetto prezioso che ingentilisce. Su questo outfit Tina Outen ha scelto di realizzare un raccolto ben rifinito ma corposo, leggermente scomposto, fedele allo stile chic e disinvolto tipico di Stella.

L’asciugatura con il Dyson Supersonic r Professional è stata seguita da un brushing e da una cotonatura per aumentare il volume in radice. Poi i capelli sono stati portati all’indietro fino a formare un nodo stretto, mentre l’attaccatura è stata ripulita utilizzando l’accessorio per il finish dell’asciugacapelli.

Gracie Abrams by Bobby Eliot

L’artista statunitense ha scelto un abito Chanel dal mood romantico, che contrappone un corpetto nero di velluto a una gonna vaporosa bianca. L’hairstylist Bobby Eliot ha scelto di abbinare a questo vestito un raccolto informale e naturale. Per realizzarlo ha preparato la chioma con un balsamo leave-in che facilitasse lo styling e uno spray texturizzante per dare corpo. L’intento era quello di dare volume, ottenuto con il phon Dyson Supersonic r Professional, focalizzandosi in particolare sul sollevamento delle radici. Con la piastra Dyson Corrale si è raggiunta una texture maggiore, utile al raccolto, fissato in modo naturale e con forma irregolare. Finish con lacca per garantire la durata tutta la sera.

Jodie Turner Smith by Ursula Stephen

Concludiamo la carrellata con un altro hairlook curato da Ursula Stephen. Questa volta si tratta della modella britannica Jodie Smith, che ha indossato un abito bianco tempestato di fiori firmato Daniel Lee, direttore creativo di Burberry. Il corto di Jodie si è prestato a essere modellato con mani e lacca, arricchito da qualche extension per costruire un piccolo Mohawk sulla parte posteriore e ciocche intorno al viso. Per ottenere un effetto più sfilato Ursula ha dato qualche colpo di rasoio e poi ha usato la piastra Dyson Corrale per muovere i capelli in varie direzioni. Come finish, qualche goccia di siero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Alla ricerca del riccio perfetto con Roverhair

I capelli ricci sono un elemento per valorizzare la propria personalità. Un concetto al quale il mondo della bellezza si ispira per poter rappresentare e celebrare...

Acconciature Bouffant: il grande fascino della cotonatura Vintage

L’estate 2024 è all’insegna del super volume. Lo styling Bouffant è sempre più trendy, vero e proprio omaggio alle cotonature Vintage degli anni ‘60/’70 Le...

Texan Hair: il fascino “esagerato” dei capelli stile Country

Minimalismo addio. Lanciato da Beyoncé agli ultimi Super Bowl, i capelli country tornano alla grande, vero e proprio omaggio agli anni Settanta. È il vezzo...
Pubblicità
Pubblicità