26 Febbraio 2024

Hairlobby presenta il suo manifesto “Uniti per cambiare” in Senato

Pubblicità

Uniti per cambiare! L’11 settembre HairLobby presenta il suo programma presso la Sala Capitolare del Senato della Repubblica in Piazza della Minerva a Roma.

Non c’è stata pausa estiva per HairLobby. L’associazione nata per tutelare, promuovere e rappresentare gli interessi delle imprese appartenenti alla categoria degli Acconciatori è stata invitata in Senato per presentare il manifesto ‘Uniti per cambiare’.

L’appuntamento in Senato per HairLobby è per l’11 settembre. Obiettivo: presentare gli interventi normativi che l’Associazione nazionale ritiene necessari e prioritari per i saloni d’acconciatura e che ha raccolto nel manifesto programmatico ‘Uniti per Cambiare’.

Tra questi:

  • Riduzione dell’Iva sui servizi manuali adeguandola a quella di altri comparti produttivi e alle recenti direttive dell’UE (n2022/542/UE);
  • Contrasto al dilagante fenomeno dell’abusivismo elevando la qualità con la creazione di un Albo Professionale che garantisca le competenze per esercitare la professione;
  • Supporto alla maternità per l’imprenditoria femminile nel caso di necessaria prolungata assenza dal lavoro.
  • Creazione di un Albo Professionale che garantisca le competenze per esercitare la professione ed ottenere nuove licenze commerciali;
  • Controllo degli standard di formazione con una appropriata certificazione dei formatori;
  • Sostegno alla promozione del mestiere, delle attrattive e e delle opportunità che può offrire ai giovani che intendono avviarsi al lavoro.

All’evento nella sede senatoriale hanno già dato la loro adesione i Senatori Renato Ancorotti, Paolo Marcheschi e Manuel Vescovi nonché il Sottosegretario al Ministero dell’Economia On. Sandra Savino, l’On. Marta Schifone e l’On. Riccardo Zucconi. Altre adesioni saranno comunicate tempestivamente.

Tra le aziende del settore professionale che hanno già dato il proprio sostegno a HairLobby e che saranno presenti a Roma, segnaliamo tra queste L’Oreal, Wella, Revlon, Henkel, Davines, Framesi, Brelil, Artego, Ghd, Cosmoprof, Edizioni Esav. E altre sono in fase di conferma. Sì, perché per cambiare il mondo dell’acconciatura – un settore composto in Italia da 95 mila i saloni, capillarmente distribuiti, con oltre 190 mila addetti ai lavori che servono, con cadenza periodica, oltre 40 milioni cittadini e un fatturato del comparto ha superato i 12 mld di euro – bisogna restare uniti!

Anche Estetica sostiene naturalmente HairLobby e sarà presente in Senato nella persona del suo editore Roberto Pissimiglia, organizzatore e moderatore dell’incontro, nonché della caporedattrice di EsteticaNetwork Laura Castelli.

SEGUI LA DIRETTA STREAMING SUL CANALE YOUTUBE DEL SENATO QUI:

ORE 15.15

LINK IN AGGIORNAMENTO

1 commento

  1. faccio parte del consiglio provinciale cna acconciatori e spero vivamente che questa iniziativa trovi riscontro . Mi permetto di mettere al corente tale iniziativa al gruppo sopra citato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Milano Fashion week 2024-2025: 5 hairlook di ispirazione

La fashion week per la stagione AI 2024-2025 è in scena sulle passerelle di Milano. Ecco 5 hairlook cui ispirarsi, selezionati dalla nostra redazione. Dopo...

Zendaya e Timothée Chamalet: tutti gli hairlook delle première di Dune 2

Evento nell’evento, le première intorno al mondo di Dune 2 sono una vetrina su hairlook vibranti per i due protagonisti, Zendaya e Timothée Chalamet. È...

Old Money Bob: il caschetto più trendy è bouncy

Su TikTok non si parla d’altro, per quanto riguarda le tendenze acconciature. Con un’allure Quiet Luxury, l’Old Money Bob sta dominando tra le scelte...
Pubblicità
Pubblicità