13 Giugno 2024

Quante volte è necessario lavare i capelli per non danneggiarli?

Pubblicità

È una domanda dalle mille risposte, perché non esiste una ricetta unica. Le variabili di cui tenere conto sono numerose, ma cerchiamo di fare chiarezza per capire quante volte si possono lavare i capelli senza danneggiarli.

Con l’estate, insieme alla temperatura, sale anche la frequenza di lavaggio dei capelli. Il caldo, la maggiore esposizione agli agenti atmosferici, un’attività fisica più intensa: sono tanti i motivi per cui lo shampoo diventa il nostro migliore amico nei mesi estivi. Senza esagerare però. La domanda quante volte lavare i capelli diventa legittima, la risposta è meno scontata di quello che si pensi, perché ci sono diversi fattori da considerare.

Sfatare un mito sul lavaggio dei capelli

Partiamo da una credenza diffusa che lavare troppo i capelli sia dannoso. Entrando nello specifico, è necessario focalizzare l’attenzione su due fattori. I prodotti per la detersione, che possono essere ritenuti troppo aggressivi, vanno selezionati in base al tipo di capello e al suo stato di salute. Spesso le persone non hanno gli strumenti per valutare e si affidano a prodotti inadeguati. L’altro punto di attenzione è ciò che accade dopo il lavaggio. Se si usano prodotti specifici, ciò che può ancora danneggiare i capelli sono l’asciugatura e lo styling, occorre pertanto capire come effettuarli nel modo corretto.

Lavaggio dei capelli:due premesse necessarie

Come anticipato sopra, conoscere lo stato di benessere dei capelli rappresenta un’informazione necessaria per poter scegliere i prodotti haircare mirati alla situazione specifica. Può essere utile chiedere un parere all’acconciatore, che potrà valutare se i capelli sono in buona salute oppure no, oltre a indicare la tipologia: sottili, spessi, grassi, secchi, sfibrati. Parallelamente, ricordare le buone pratiche per l’asciugatura e lo styling aiuta a mantenere i capelli in buona salute più a lungo. Quando sono intrisi di acqua, i capelli sono più delicati ed esposti a rottura. Per questo è necessario tamponarli senza strizzare e districarli con le dita. È consigliato applicare dei termoprotettori nel caso si usino piastre o altri tool caldi, mentre il phon va tenuto a debita distanza senza raggiungere temperature elevate. Anzi, meglio approfittare del clima estivo favorevole per asciugare all’aria.

Pratiche generali per il lavaggio dei capelli

Una volta riconosciuto con chiarezza il tipo di capelli e il loro stato di salute, selezionato i prodotti più adeguati per la detersione e applicato le regole per uno styling non aggressivo, ci si può finalmente chiedere quante volte lavare i capelli.

Il parallelo con la pelle può aiutare: fare uno shampoo tutte le volte che è necessario, per liberare il cuoio capelluto dalle impurità che influenzano la produzione di sebo. La necessità, di nuovo, varia a seconda di alcuni fattori che è lo stile di vita a indicare: la quantità di attività fisica, vivere in una città più o meno inquinata, fare uso più o meno intenso di prodotti da styling sono tutte condizioni che hanno un’influenza. Non ultimo, infine, l’età: più il tempo passa, più i capelli riducono la produzione di sebo e, di conseguenza, si riduce anche la necessità di detersione.

Quante volte lavare i capelli fini

Questo tipo di capelli si appesantisce più facilmente con la produzione di sebo, pertanto viene consigliata una frequenza di lavaggio alta, anche tutti i giorni, ovviamente adottando i giusti prodotti.

Quante volte lavare i capelli medi e grassi

Nel caso dei tagli di capelli medi, la frequenza si può ridurre, arrivando a giorni alterni, ma facendo sempre una valutazione giorno per giorno rispetto ai fattori che possono sporcare il cuoio capelluto, il vero destinatario dei lavaggi. Una riflessione che vale ancora di più per chi ha i capelli grassi.

Quante volte lavare i capelli spessi e ricci

In questo caso la frequenza può diventare più rada, una volta a settimana per dare un riferimento. Per i capelli ricci si può diradare ulteriormente, perché il riccio rimane più morbido e idratato e meno si maneggia o pettina meglio è.

Quante volte lavare i capelli secchi e colorati

I capelli secchi, colorati o trattati chimicamente sono più delicati e sensibili. Non producono sebo in eccesso, pertanto il consiglio è di uno o due lavaggi a settimana, sempre tenendo conto di tutti i fattori che abbiamo già citato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Acconciature Bouffant: il grande fascino della cotonatura Vintage

L’estate 2024 è all’insegna del super volume. Lo styling Bouffant è sempre più trendy, vero e proprio omaggio alle cotonature Vintage degli anni ‘60/’70 Le...

Texan Hair: il fascino “esagerato” dei capelli stile Country

Minimalismo addio. Lanciato da Beyoncé agli ultimi Super Bowl, i capelli country tornano alla grande, vero e proprio omaggio agli anni Settanta. È il vezzo...

Ora in Italia l’innovazione del Bond Repair con Epres

Eric Pressly, inventore e scienziato di OLAPLEX®, ha lanciato Epres: una nuova e innovativa gamma di prodotti per la cura dei capelli, pronta a...
Pubblicità
Pubblicità