14 Giugno 2024

I saloni dopo la pandemia? Sempre più resilienti!

Pubblicità

Potenziare l’offerta dei servizi, riuscendo allo stesso tempo a contenere l’aumento dei prezzi: è la “nuova resilienza” espressa dagli acconciatori durante e dopo la pandemia.

L’ottimismo è un buon punto di partenza, ma molto altro serve per superare le criticità del post-Covid: lo sanno bene gli acconciatori, che hanno dimostrato di saper utilizzare gli strumenti giusti per affrontare un periodo così difficile e impegnativo senza soccombere ma, al contrario, uscendone più forti e consapevoli delle loro potenzialità. A testimoniarlo sono i dati proposti nell’ambito del convegno svoltosi durante il Cosmoprof 2023 “Professione acconciatore: verso la nuova resilienza” a cura di Camera Italiana dell’Acconciatura col sostegno del Gruppo Prodotti Professionali per Acconciatori di Cosmetica Italia.

Le anticipazioni fornite a rilevazione ancora in corso – come ha sottolineato il direttore del Centro Studi di Cosmetica Italia Gian Andrea Positano – fanno riferimento a oltre 1100 intervistati, le cui risposte sono state fornite on line: un campione ampiamente significativo, espressione di quella parte di professionisti che sta già connotando la propria crescita anche in chiave digitale, facendone uno degli aspetti fondamentali per mettere in atto quella che è stata definita la “nuova resilienza” sviluppata dagli acconciatori durante e dopo la pandemia.

I numeri della resilienza

La capacità di reagire alle criticità del periodo ha consentito a quasi il 60% degli intervistati saloni di mantenere costante il numero degli addetti ai saloni. Per il 9% è addirittura cresciuto, mentre per il 9,6% è diminuito durante i lockdown ma successivamente è tornato uguale a prima. Inoltre ha consentito di valutare positivamente la situazione economica del proprio salone in un anno critico come il 2022. La maggioranza infatti la ritiene stabile e addirittura migliorata, mentre solo per un terzo è peggiorata. Significativa la classifica delle principali misure adottate, sempre nel 2022, per sostenere la ripresa dell’attività, che vede al primo posto l’introduzione di nuovi servizi 53%, al secondo la riduzione delle spese generali 49% e solo al terzo 42,4% l’aumento dei prezzi, confermando la virtuosità del comparto in cui gli effetti dell’inflazione non si sono abbattuti interamente sul consumatore, come invece è accaduto in altri settori. Significativa – anche se al momento è rappresentata solo dal 6,1% – l’introduzione/sviluppo delle vendite online.

Come cambiano i saloni

La lettura dei dati fornisce altre indicazioni su alcune dinamiche in atto nel settore, tra cui la maggiore diversificazione dell’offerta, con una schiacciante predominanza di saloni unisex 70,4%, particolarmente significativa se si pensa che soltanto qualche anno fa questa tipologia di saloni era inferiore al 50%. Tra le aree di supporto per l’attività del salone – decisive soprattutto in questa fase di ripresa – al primo posto c’è lo sviluppo del business, che rende le iniziative di marketing e promozione protagoniste in ambito gestionale e riconduce alla ormai irrinunciabile connotazione manageriale dell’acconciatore.

Formazione: dati incoraggianti

Di grande interesse anche i dati relativi alla formazione, vista l’attuale difficoltà per i titolari di salone – ribadita durante il convegno – di avvalersi di personale qualificato che sappia svolgere con competenza ed anche con passione questo lavoro, meno attrattivo di un tempo per le nuove generazioni. Nel confronto con il 2020 la partecipazione a corsi di tipo tecnico, stilistico e manageriale é aumentata, e la percentuale di chi ha scelto esclusivamente o prevalentemente formazione di tipo tradizionale supera di poco quella di chi ha svolto in egual misura attività di formazione tradizionale e digitale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Alla ricerca del riccio perfetto con Roverhair

I capelli ricci sono un elemento per valorizzare la propria personalità. Un concetto al quale il mondo della bellezza si ispira per poter rappresentare e celebrare...

Acconciature Bouffant: il grande fascino della cotonatura Vintage

L’estate 2024 è all’insegna del super volume. Lo styling Bouffant è sempre più trendy, vero e proprio omaggio alle cotonature Vintage degli anni ‘60/’70 Le...

Texan Hair: il fascino “esagerato” dei capelli stile Country

Minimalismo addio. Lanciato da Beyoncé agli ultimi Super Bowl, i capelli country tornano alla grande, vero e proprio omaggio agli anni Settanta. È il vezzo...
Pubblicità
Pubblicità