8 Febbraio 2023

Molto più di un taglio di capelli: ecco i risultati della ricerca Kao

Kao Salon ha svelato i risultati di un’iniziativa molto interessante e di alto profilo. Voluta per sostenere e celebrare l’importanza del nostro settore, mettendo in luce anche alcune delle persone incredibilmente talentuose e degli esperti di capelli che lo animano. A partire da un video molto speciale in collaborazione con BBC Storyworks e il Global Wellness Institute come parte integrante della serie “In Pursuit of Wellness”.

Lanciato al Global Wellness Summit tenutosi a Tel Aviv all’inizio di novembre, Confidence Through Craftsmanship comprende due saloni partner di Kao : Jack & the Wolfe nel Regno Unito e Id Salon negli Stati Uniti. Il film mostra come i saloni e i loro proprietari creino una vera e propria esperienza per i loro clienti che non è il mero taglio di capelli, mostrando come l’industria contribuisca notevolmente al benessere sia interiore sia esteriore delle persone.

Il film si concentra anche sugli aspetti del benessere olistico che vanno oltre il taglio di capelli. Esamina l’effetto di aumentare la fiducia e come influisce positivamente sull’autostima di un cliente. Vengono anche considerate la fiducia che ripongono nel proprio parrucchiere, il legame che si forma e la sensazione di essere considerati e rispettati come individui.

Jack Mead and Lydia Wolfe at Jack & the Wolfe

La FIDUCIA ATTRAVERSO L’ARTIGIANATO: GUARDA IL TRAILER QUI!

La release di Confidence through Craftsmanship coincide anche con Kao che commissiona un sondaggio su misura nei mercati del Regno Unito e della Germania. Insieme alla società di ricerche di mercato YouGov, raccoglie informazioni sull’atteggiamento del pubblico nei confronti dei parrucchieri. E usa queste intuizioni per supportare i messaggi del film con i dati. Dimostra anche l’importanza del comparto per il benessere interiore ed esteriore delle persone.

Il sondaggio rivela che quasi il 70% della nazione ritiene che le visite al salone siano un’opportunità vitale per la cura di sé. Il 51% ritiene che il rapporto che condividono con il proprio parrucchiere sia stretto come quello di un amico. Il 51% degli intervistati apprezza il tempo trascorso a visitare il salone come prima della pandemia. Il 34% apprezza il servizio ancora di più rispetto a prima della pandemia. I risultati forniscono informazioni sulla rilevanza sociale complessiva di un settore che offre più di un semplice taglio di capelli. 

Mantenere una relazione con il parrucchiere è un fattore centrale quando il consumatore britannico sceglie un salone. Quasi il 60% degli intervistati ritiene che il proprio parrucchiere si prenda cura di loro come persona, accettandoli per quello che sono. Oltre il 40% sente di condividere un legame con il proprio parrucchiere che va oltre la fornitura di un servizio. 

“La professione di parrucchiere deve essere più apprezzata”, afferma Peter F. Pfister, presidente dell’associazione di categoria internazionale Intercoiffure Mondial. “Una cosa è chiara: i parrucchieri sono maestri del loro mestiere. Allo stesso tempo, portano alla loro clientela un alto livello di passione, creatività ed empatia. Quando le persone vanno dal parrucchiere, non pagano solo per un buon taglio di capelli. Pagano anche per “essere coccolati” o per “una pausa dalla quotidianità”. 

Dominic Pratt, Global President Kao Salon Division aggiunge: “I risultati del sondaggio confermano che l’acconciatura non è solo artigianato . Si tratta di relazioni e di offrire alle persone un’offerta che le faccia sentire bene dentro e fuori. La pandemia ha gravemente colpito le imprese . Ha anche dimostrato quanto le persone apprezzino il rapporto di fiducia che hanno con i parrucchieri. Vogliamo dimostrare che l’industria non ha solo un valore economico, ma anche un valore sociale e quanto sia appagante lavorare in questa professione”. 

IL SONDAGGIO: FATTI E CIFRE

  • Il sondaggio ha intervistato clienti di saloni di sesso femminile dai 18 anni in su che visitano il parrucchiere almeno una volta al trimestre. Il risultato: una visita in salone non solo ripaga sull’aspetto esteriore, ma svolge anche importanti funzioni sociali e psicologiche e contribuisce al benessere interiore delle persone. 
  • Per un terzo degli intervistati britannici intervistati, andare dal parrucchiere per sentirsi sicuri di se stessi è il motivo principale per cui passano a farsi una nuova pettinatura, mentre il 70% sente un aumento della fiducia in se stessi subito dopo un viaggio dal parrucchiere.
  • Oltre la metà (52%) degli intervistati afferma di apprezzare le qualità relazionali con il parrucchiere, come la fiducia, la lealtà e l’empowerment. 
  • Il 57 percento degli intervistati afferma di voler mantenere ciò che spende per una visita dal parrucchiere nonostante l’attuale situazione economica. 
- Advertising -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,672FollowerSegui
2,726FollowerSegui

Ultime novità