23 Giugno 2024

Treatwell e Uala annunciano la fusione: beauty e wellness on-line hanno un cuore anglo-italiano

Treatwell, il leader in Europa nella prenotazione online di servizi beauty e wellness e Uala, sito e applicazione attivi nel Sud Europa e dedicati al mondo della bellezza, uniscono le forze in un unico Gruppo sotto il nome Treatwell.

Treatwell è oggi la piattaforma leader in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere. La sua storia inizia nel 2008, è presente in 13 Paesi in Europa con un team di più di 750 Treatwellers che aiutano ogni giorno oltre 45.000 saloni partner a gestire meglio e digitalmente il proprio lavoro.

Uala, dal canto suo, partendo dall’Italia è divenuta nel corso degli anni il leader nei Paesi del Sud Europa, anche tramite acquisizioni: Bucmi in Spagna e Portogallo, Funkmartini in Grecia e Balinea in Francia.

Oggi, unendo le forze in un unico Gruppo, Treatwell e Uala consolidano il processo di aggregazione già in corso dal luglio 2020, assicurando a Treatwell un cuore anglo-italiano e confermando la leadership non solo per le prenotazioni in ambito bellezza e benessere, ma anche nella gestione digitalizzata dei saloni.

La forza di questa unione risiede proprio nella combinazione delle due rispettive aree di eccellenza: prenotazioni e utenti da parte di Treatwell, software gestionale per i saloni da parte di Uala, Giampiero Marinò, CEO di Treatwell dichiara a proposito:

Non vedevamo l’ora di condividere questa notizia. Treatwell lavora da anni per garantire la migliore esperienza a utenti e saloni. Per questi ultimi l’unione con Uala non può che essere un valore aggiunto: si tratta del software gestionale per saloni di bellezza leader nel Sud Europa, in grado di aiutare i manager a organizzare al meglio la propria attività“.

Non solo: oltre all’ottimizzazione strategica della presenza delle due realtà sul territorio europeo, l’esperienza ottenuta dall’integrazione con alcuni dei SaaS più competitivi a livello internazionale, come Salonized nei Paesi Bassi e Wavy in Francia, consente oggi a Treatwell di annunciare anche l’apertura verso nuove forme di collaborazione con altri software gestionali in campo beauty e wellness, che desiderano offrire ai propri saloni partner la migliore visibilità sul marketplace più grande d’Europa.

Giampiero Marinò, CEO di Treatwell

I saloni continueranno ad utilizzare il software abituale per la gestione della propria attività, ottenendo lo strategico vantaggio di accedere alla vetrina più grande d’Europa e ad un numero sempre maggiore di utenti e nuovi clienti. Questi ultimi avranno a disposizione un’offerta di bellezza e benessere sempre più ricca e variegata e in continua crescita, prenotabile in pochi click 24/7

Marinò continua:” In Europa, Treatwell è già riconosciuto dagli utenti come il sito e app a cui accedere quando si tratta di prenotare trattamenti di bellezza. Oggi, con l’apertura all’integrazione con altri software gestionali, rendiamo disponibile questo servizio a migliaia di saloni interessati a sfruttare questa opportunità.”

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

VIDEO HBF – 19/06/24 | WEBINAR: INTELLIGENZA ARTIFICIALE APPLICATA AI SALONI con LUCA PISSIMIGLIA

HAIR BUSINESS FORUM, il nuovo format “manageriale” studiato per i parrucchieri da Estetica Hair, lancia il suo primo webinar dedicato all’intelligenza artificiale nei saloni. Insieme...

Extension versatili e perfette per i look delle celeb: intervista ad Andrea Soriga

Lunghi lunghissimi, colorati o folti come criniere. I look che si possono realizzare con le extension sono tanti e diversissimi. Ecco perché sono molto...

Intervista a Jordi Trilles: “Mettiamo il parrucchiere in prima linea in tutte le decisioni”

Abbiamo parlato con Jordi Trilles, Direttore Generale Regionale Sud Europa di Revlon Professional Brands, tre anni dopo l'adesione al marchio. Jordi Trilles, tre anni in Revlon Professional…...
Pubblicità
Pubblicità