21 Febbraio 2024

Capelli che si spezzano: cause e rimedi

Pubblicità

Un problema dei fusti sottili, ma non solo. I capelli che si spezzano sono la risultante di diverse cause. Vediamo quali sono e come neutralizzarle.

I capelli che si spezzano sono una sorta di sindrome, un problema che ha un solo sintomo ma che ha diverse cause. In alcuni casi è correlato alla natura del capello stesso che, quando è particolarmente secco, tende a perdere la normale elasticità, con la conseguente rottura dei fusti soprattutto quando si pettina o spazzola la chioma.

Anche gli agenti atmosferici sono una delle cause dei capelli che si spezzano: d’estate c’è la sovraesposizione solare e il sale del mare, d’inverno lo smog, l’umidità e gli sbalzi termici tra ambienti freddi esterni e riscaldati nelle nostre abitazioni. Tra le altre cause dei capelli che si spezzano ci sono anche le colorazioni frequenti, i lavaggi ripetuti, i detergenti aggressivi, l’uso sbagliato del phon e delle piastre. Anche alcune acconciature sono sconsigliate: meglio evitare trecce troppo tese e code di cavallo alte e tiratissime.

La fragilità che sta alla base dei capelli che si spezzano è anche dovuta a carenze di tipo alimentare. La mancanza di vitamine, in particolare, è tra le principali responsabili dei capelli fragili con tendenza a spezzarsi. La Vitamina A – che regola il benessere di pelle e capelli – è presente maggiormente nel tuorlo d’uovo, nel fegato, nella verdura a foglia verde e nei pesci grassi. Nei legumi troviamo la Vitamina B1, fondamentale per la robustezza dei fusti. La Vitamina B2, invece,regola il sebo e si trova nei broccoli, nelle uova e nei latticini. La Vitamina B5 contrasta i capelli che si spezzano favorendo la loro ricrescita ed è presente nelle arachidi, nei funghi, nel fegato e nelle uova. Infine la Vitamina E, presente nei cereali integrali e negli oli vegetali, che contrasta la caduta dei capelli.

Tra le sostanze alle quali fare riferimento con il problema dei capelli che si spezzano, ricordiamo Zinco, Zolfo, Arginina, Cistina, Taurina e Lisina.

I rimedi più strettamente legati alla cura dei capelli sono diversi, a partire da una maschera da applicare una volta a settimana per nutrire e rinforzare, per evitare la secchezza dei capelli. Per una maschera fai da te con ingredienti naturali, la cosa migliore è utilizzare alcuni oli vegetali, che aiutano a mantenere l’umidità interna del fusto: olio d’oliva, burro di karatè, olio di avocado e di cocco.

I capelli crespi o ricci sono la tipologia più “a rischio” per la rottura, a causa della forma “a fusillo” dei fusti che rende più intricate le chiome e difficili da domare con spazzole e pettini. Per limitare i danni, meglio utilizzare pettini di legno a denti larghi e spazzole delicate, prodotte con setole di cinghiale.

Per saperne di più, scopri quanti capelli cadono al giorno e quante volte è consigliato lavarli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Old Money Bob: il caschetto più trendy è bouncy

Su TikTok non si parla d’altro, per quanto riguarda le tendenze acconciature. Con un’allure Quiet Luxury, l’Old Money Bob sta dominando tra le scelte...

Capelli effetto rainbow con la collezione ‘No Vacancy’ by Steve English

In voga già da qualche anno, la tendenza rainbow torna a sfilare sulle passerelle della modacapelli. E vince. Con questa collection Steve English si...

Acconciature con ciuffo: come portarlo in base alla forma del viso?

Non ci sono regole scientifiche su come meglio gestire le acconciature basate sul ciuffo. Ma ecco qualche suggerimento su come stilizzarlo in base alla...
Pubblicità
Pubblicità