3 Dicembre 2021

Fondazione Accademia Carrara e Alfaparf Group insieme per iniziative speciali dedicate ad arte e bellezza

Nasce una nuova partnership per il triennio 2021-2023: Fondazione Accademia Carrara e Alfaparf Group. Un’alleanza che conferma, una volta di più, le potenzialità della natura pubblico-privata del museo e che si traduce, lungo il triennio, in una serie di iniziative speciali sul tema della bellezza intesa come cura di sé, mirate a coinvolgere diversi pubblici.

L’ingresso nel consiglio di amministrazione della Fondazione Accademia Carrara segue il percorso di collaborazione che Alfaparf Group ha sviluppato sostenendo negli anni numerose iniziative.

“Abbiamo sposato con grande entusiasmo l’iniziativa della Fondazione perché è un modo in più per esprimere l’attenzione al territorio che connota l’attività del Gruppo. Sostenendo la Carrara, un’istituzione rappresentativa del patrimonio culturale e artistico nazionale, diamo anche forma a una visione legata all’attività di Alfaparf Group: promuovere la bellezza in tutti i suoi profili. Crediamo che dalla collaborazione tra impresa privata e istituzioni culturali possano derivare benefici reciproci: per le istituzioni, un utile supporto alla gestione di attività assimilabili a quelle di un’azienda; per le imprese, i propri dipendenti e clienti, un modo per avvicinarsi a espressioni e contenuti che migliorano la qualità della vita”, così afferma Attilio Brambilla vicepresidente Alfaparf Group.

Si rafforza, quindi, il patto pubblico-privato alla base della vita del museo, un’alleanza fondamentale anche in vista dell’appuntamento 2023 con Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura.

Fondazione Accademia Carrara e Alfaparf Group

Giorgio Gori presidente Fondazione Accademia Carrara ha sottolineato.  “La bellezza è un indubitabile attributo dall’arte, che pure si è dedicata a rivelare anche i più reconditi aspetti del brutto. Il fine, tra i molti, è quello di comunicare una bellezza interiore attraverso l’immagine vicina alla perfezione. Dunque più di una ragione sullo sfondo della relazione con Alfaparf. Avere cura di sé per stare meglio con sé stessi”.

“Cos’hai in testa? “

La prima iniziativa che vede la collaborazione tra la Carrara e Alfaparf prende avvio dall’Autoritratto giovanile di Rembrandt in mostra a Bergamo, primo pretesto per portare le opere del museo all’interno dei punti vendita Alfaparf e per le strade della città. “Cos’hai in testa?”, questo il titolo del contest attivo dal 4 novembre che invita il pubblico a ridisegnare l’acconciatura tanto dei soggetti delle opere della collezione permanente quanto quella del giovane pittore olandese. I migliori disegni saranno selezionati per fare parte di un’installazione nella corte interna del museo e come tema di shopper dedicate.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,041FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità