28 Novembre 2021

Nasce Conflavoro PMI Parrucchieri

Gli acconciatori hanno un nuovo organismo a tutela e promozione del loro settore: Conflavoro PMI Parrucchieri. Abbiamo intervistato il presidente Luca Piattelli.

Il mondo dell’acconciatura si arricchisce di una nuova associazione di categoria. Parliamo della Conflavoro PMI Parrucchieri, sezione merceologica della Confederazione Nazionale Piccole e Medie imprese che da sempre mette la professionalità al centro del proprio operare. Anche in questo caso intende dare vita ad un’organizzazione che sia realmente in grado di stare a fianco dei parrucchieri in ogni loro necessità, facendosi anche tramite delle loro istanze a livello istituzionale.

Nata con lo scopo di assistere, tutelare e promuovere gli interessi e le logiche di sviluppo degli appartenenti alla categoria, Conflavoro PMI Parrucchieri ha strutturato un direttivo nazionale composto da noti professionisti della coiffure: Alberta Balestra, Morena Rossi, Gabrio Giunti, Egidio Borri, Gino Donnarumma, Davide Persico, Roberto Troncone. La guida di questa nuova sezione, ufficializzata a Roma, è stata invece affidata a Luca Piattelli, titolare dell’omonimo salone di Chiesina Uzzanese (PT), che abbiamo intervistato per voi.

Com’è nata l’idea di un nuovo organismo del settore e quali le sue finalità?

L’idea dell’organismo ha preso vita dalla volontà di alcuni tra i più noti parrucchieri in ambito nazionale di fare da motore alla crescita del settore attraverso un’azione che sia primariamente di lobbying. In questo quadro sono già stati delineati gli obiettivi in ambito normativo e regolamentare, che nella specie riguardano un intervento sull’Iva e l’eliminazione dello Studio di settore, per sua natura quanto di più lontano dalle reali contingenze dei parrucchieri. Sempre in quest’ottica, Conflavoro PMI Parrucchieri ha lo scopo di promuovere la creazione di un listino prezzi nazionale che possa essere di riferimento per operatori e utenza. Altro obiettivo è combattere ogni forma di abusivismo che nel tempo è così pesantemente gravata sulla categoria, intervenendo poi per normare sgravi fiscali sulle assunzioni, sulle sostituzioni di maternità, sviluppando forme concrete di supporto per le lavoratrici in gravidanza.
Questi sono solo alcuni degli interventi di cui ci faremo promotori e portatori e che saranno cristallizzati in un manifesto programmatico che vedrà la luce alla prossima assemblea.

Come realtà neo nascente, qual è il primo obiettivo che vi siete prefissi?

Dare a tutti i colleghi la possibilità di lavorare meglio. Considerando che agiremo sulla parte formativa, su quella convenzionale e su quella economica in maniera da raggiungere tutti gli imprenditori, siamo sicuri che già entro primavera vedremo i frutti di questo lavoro.

Tra gli impegni di Conflavoro PMI Parrucchieri più urgenti si parla di formazione: su quale aspetto secondo voi occorre maggiormente intervenire?

Quanto noi porteremo avanti sarà il risultato dell’opera di tutti, linee condivise ed approvate dall’organo. Sono certo di non sbagliare se dico che la formazione deve essere un momento di crescita fondato su innovazione, digitalizzazione, nuove tecniche di lavoro, continuo aggiornamento, vicinanza ai più giovani e, soprattutto, capacità di mettere a disposizione l’esperienza e la conoscenza dei più “anziani” per tutti quelli che vogliono imparare.

I parrucchieri potranno rivolgersi a Conflavoro Pmi Parrucchieri per…

La capillarità e l’alto grado di competenza delle sedi territoriali dell’associazione consentirà ai singoli membri di Conflavoro PMI Parrucchieri di essere seguiti in ogni fase del loro lavoro, potendo contare su figure di riferimento in materia di crescita professionale, sindacale, formazione, rappresentanza istituzionale, studio del mercato, analisi economica, agevolazione al credito ed ogni altro elemento possa essere utile al miglioramento delle strutture imprenditoriali. I colleghi che stanno leggendo la vostra intervista possono già contattarci, sono sicuro che avranno già capito quanto sia importante avere un’associazione forte e radicata come Conflavoro PMI al fianco e quanto le nostre professionalità siano davvero a disposizione di tutti. Hair lobby – il nome istituzionale di Conflavoro PMI Parrucchieri – significa crescita, sviluppo, condivisione ma anche sacrificio, impegno e dedizione, tutte caratteristiche che un acconciatore deve avere nel suo DNA. Noi faremo la nostra con le istituzioni e creando strumenti formativi ed operativi capaci di fare la differenza, ma l’unico modo di riuscire è fare delle nostre mani e della nostra mente il reale valore. Diamo un taglio al passato, creiamo un futuro partendo dalla testa.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,028FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità