7 Dicembre 2021

Bassani-Griffoni: l’arte di decostruire

Protagoniste della terza puntata del reality “Il Buono incontra il Bello” by 505 Parrucchiere è donna sono Giusi Bassani e Maria Vittoria Griffoni, alias Ramia ma per i più “Cheffa”: soprannome coniato in occasione dei tour di Jovanotti di cui è personal chef. Un incontro di livello tra creatrici di esperienze.

Quando sul set si respira un’atmosfera super rilassata, ma dinamica e frizzante… Tanti sorrisi uniti a una professionalità mai esibita ma sostanziale, profondamente innovativa. Giusi Bassani ci ha abituati da sempre all’indomabile modo di intendere il mestiere fuori dai canoni tradizionali, contaminato da suggestioni architettoniche e di design. Così anche la chef coinvolta nel progetto non poteva che esserle simile, per il suo vissuto originale e il modo di interpretare il proprio lavoro. Giovanissima (ma già da 16 anni all’opera in cucina), accanto al ristorante Pepenero di Jesi ha avviato da tempo il concetto di delivery, rivisitato e inteso come esperienza culinaria a domicilio, anche eseguita personalmente.

“Quando ho sentito Giusi per la prima volta al telefono ho avvertito un feeling immediato – racconta la Cheffa – la sua idea di superare le regole per cercare l’essenza autentica delle persone mi rispecchia pienamente. Amo gli ingredienti semplici, l’essenza dei cibi e il contatto con la gente”. Ce lo confermano i suoi tatuaggi: “Il braccio destro è dedicato alla cucina: tra gli altri (oltre alle uova alla Jova!) gli spaghetti al pomodoro, perché è il piatto che ci rappresenta al mondo e perché è sempre difficile fare le cose semplici; il braccio sinistro ai viaggi… per me non si tratta di estetica: dico sempre che smetterò di tatuarmi e di cucinare solo quando riuscirò a dire a parole quello che esprimo così”. Ma che rapporto ha Ramia Griffoni coi capelli? “Mi dimentico di averli! Odio spazzola e pettine, li tengo sempre legati: per il mio lavoro e perché amo fare sport. Mi scordo di andare dal parrucchiere…”.

“Vittoria è una donna molto bella proprio perché libera – dice Giusi – è trasformismo, tante donne insieme. Per questo ho raccolto i capelli in modo volutamente scomposto, perché dobbiamo smettere di fare sulle donne quello che piace a noi o quello che detta la moda, che per me non esiste: dobbiamo fare quello che le rende belle così come sono, senza spersonalizzarle! Per dare un movimento di colore diverso ho utilizzato una texture di capelli veri e l’ho inserita in maniera spettinata, in modo che risultasse un lavoro uguale a quando lei si raccoglie i capelli ma leggermente diverso. Perché di fatto voleva essere se stessa e con solo due forcine abbiamo risolto il problema, come se avessimo fatto una sfilata…”.
Vi abbiamo incuriosito? Allora godetevi la puntata!

Oltre ad immergervi nell’atmosfera del backstage con la foto gallery e ammirare da vicino i tatuaggi della Cheffa…

Non dimenticate il prossimo appuntamento: con Adriana Valles e la chef Aurora Mazzucchelli! Ti sei perso i primi episodi? Guarda il primo episodio e il secondo episodio di Il Buono Incontra il Bello.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,053FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità