23 Aprile 2024

Maschere per capelli: come si usano?

Pubblicità

Ciò che ci suona familiare non sempre è scontato nel suo utilizzo. E se volete qualche dritta su come nutrire la vostra chioma, ecco… come si usano le maschere per capelli.

Ce ne sono di tutti i tipi: dalle più sofisticate, prodotte dai maggiori brand di bellezza, a quelle più semplici fatte in casa (non meno efficaci). Le maschere per capelli sono trattamenti riparatori intensivi da utilizzare per rigenerare chiome sfibrate, sottoposte a stress di diverso tipo. Ma vi siete mai chieste come si usano le maschere per capelli?  

Diversamente dai balsami – la cui funzione è principale è quella di domare le chiome più ribelli, rendendole più docili e gestibili – le maschere per capelli si usano per nutrire i fusti più bisognosi di trattamenti, andando in profondità. In comune con i conditioner, però, le hair mask hanno i punti di applicazione: sulle lunghezze e sulle punte, mai in prossimità delle radici dove i capelli sono naturalmente più grassi, data la vicinanza alla cute.

È il periodo autunnale, quello in cui le maschere per capelli si usano maggiormente, ovvero nella stagione della caduta. Anche l’inverno richiede una cura particolare, per rigenerare i capelli sottoposti a diversi stress meteorologici, come il freddo, lo smog e l’uso di cappelli e sciarpe. Ma torniamo alla domanda di partenza: come si usano le maschere per capelli?

La frequenza prima di tutto. Mai eccedere con le applicazioni, questa è l’unica regola certa alla base della fatidica domanda… come si usano le maschere per capelli. Un’eccessiva frequenza può rendere la chioma pesante e difficile da acconciare. Tutto questo, tradotto in numeri vuol dire… un impacco a settimana, due nel caso di capelli particolarmente sfibrati, rovinati da sole, da lampade UV o da frequenti colorazioni. In questi casi “estremi”, le maschere per capelli possono essere applicate anche 3 volte a settimana. Per ottimizzare al massimo i benefici del trattamento, un piccolo trucchetto: avvolgere la chioma in un asciugamano tiepido, durante la posa. E non dimenticate che… qualunque sia la maschera utilizzata, la combinazione con olio di Karité è sempre un toccasana.

Per concludere, i tempi di posa. Una volta effettuato il lavaggio con shampoo e balsamo, i capelli vanno sciacquati e tamponati, rimanendo umidi ma non bagnati. I tempi di posa sono variabili e dipendono dalla tipologia di prodotto utilizzato e dalla densità “oleosa” della maschera per capelli: dai cinque ai venti minuti ci pare il range più ragionevole. Trascorso i tempi di applicazione, i capelli e il cuoio capelluto vanno risciacquati con acqua tiepida, con massima attenzione per la rimozione della maschera. I prodotti fatti in casa – in genere con uova, oli vari, estratti essenziali, yogurt, succo di limone – funzionano diversamente perché sono da applicare prima dello shampoo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

ADI: ricerca e passione per l’eccellenza

Quel che unisce i due fondatori ADI è la passione per la ricerca dell’eccellenza nel settore coiffure. Conosciamoli meglio. ADI opera nel settore della bellezza...

Annuncio dei vincitori degli AIPP Awards 2023-2024

Il mondo dell'acconciatura era in fermento quando l'AIPP ha utilizzato il proprio profilo Instagram per svelare i vincitori degli AIPP Awards 2023-2024. In un giorno...

Aveda Love Festival: l’evento che ha messo al centro i saloni

Il 17 e il 18 marzo nella suggestiva cornice di Villa Castelbarco a Vaprio d'Adda, Aveda ha dato il via alla seconda edizione di...
Pubblicità
Pubblicità