22 Settembre 2021

Lavare i capelli nel modo giusto: i cinque consigli must

Mai fidarsi di ciò che ci sembra ovvio, risaputo. Lavare i capelli nel modo giusto ha i suoi piccoli segreti.  

Che ci va? Acqua, shampoo, eventualmente balsamo e infine il phon. Eppure non è così banale, a ben vedere. Ecco perché seguono i cinque consigli per lavare i capelli (nel modo giusto).

La preparazione

Partiamo da come comportarsi con l’acqua. L’errore più comune è quello di applicare il detergente prima ancora dell’acqua. Nulla di più dannoso! La prima mossa per lavare i capelli nel modo giusto è quello di bagnare la chioma, dopo aver districato i nodi, lasciando che si inumidiscano per almeno un minuto prima dello shampoo. La temperatura dell’acqua, inoltre, dev’essere tiepida: troppo fredda o troppo calda procurerebbe un shock termico.

Il lavaggio

Quando fai lo shampoo – non più di una noce di prodotto nel palmo della mano, diluito con acqua –  procedi con un massaggio solo sulla cute. Per lavare i capelli nel modo giusto, infatti, evita di concentrarti sulle punte. La maggior parte del sebo si concentra in prossimità delle radici. Lunghezze e punte non hanno bisogno di troppo detergente, altrimenti rischiano di seccarsi. In ogni caso… mai strofinare la chioma troppo energicamente: meglio un massaggio con lo shampoo in modo circolare e con una leggera pressione dei polpastrelli.

Il balsamo

Il balsamo non è un’opzione se volete lavare i capelli nel modo giusto, ma un must. Distribuitelo correttamente, con un criterio inverso a quello dello shampoo: solo sulle lunghezze e sulle punte, evitate la sommità perché il conditioner potrebbe appesantire il tutto. La maschera è una versione strong del balsamo, per questo – a seconda delle esigenze – va applicata una volta a settimana e non a ogni lavaggio (che consigliamo, come frequenza, mai più di tre volte a settimana, ancora meglio due).

Il risciacquo

Risciacquate molto bene per non lasciare alcuna traccia di balsamo, evitate alte temperature: acqua fredda o al più tiepida. Per dare un minimo di ordine alla vostra chioma, non utilizzate pettini in plastica, usate le mani o strumenti a denti larghi, in legno. Strofinare, strizzare o frizionare sono gesti banditi, perché lavare i capelli nel modo giusto vuol dire procedere in ogni step con la giusta mossa: è arrivato il momento di tamponare i capelli e avvolgerli in un turbante.

L’asciugacapelli

L’asciugatura all’aria aperta è sempre la cosa migliore, anche per ottenere bellissimi styling naturali, ma il phon è lo strumento al quale ricorriamo maggiormente, per praticità. Con il diffusore è sempre la cosa migliore, tenendo conto di utilizzare il phon con le temperature più fresche, per evitare di bruciare i capelli. Attenzione alla distanza: 15 centimetri e non di più. Meglio 20/25.

Ancora dubbi? Ecco i falsi miti sui capelli a cui bisogna smettere subito di credere.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,829FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteAiôn by Eric Maurice
Articolo successivoColorOPTIMIST by Vangard Hair