14 Luglio 2024

Body positivity. Un’estate senza filtri

No, non parliamo di filtri solari che tanto fanno bene alla salute di pelle e capelli, ma di quelli fotografici. Perché l’estate dice sì alla body positivity.

#NoFilter. È il grido dell’estate 2021, dove l’imperfezione diventa bellezza e la body positivity – movimento sociale che mira a sfidare i canoni e i pregiudizi sui corpi, considerandoli tutti ugualmente belli e degni nella loro unicità – un fenomeno sempre più in voga!

Se in alcuni Paesi sono state introdotte regole che richiedono a influencer e brand di dichiarare l’utilizzo di filtri, in Norvegia aziende e influencer saranno addirittura obbligati per legge a segnalare il fotoritocco. Per contrastare standard di bellezza irrealistici e potenzialmente nocivi per i giovani, infatti, il 2 giugno scorso il parlamento norvegese ha firmato un provvedimento – che entrerà in vigore dall’estate 2022 – che stabilisce come tutte le pubblicità con immagini modificate da filtri, app e programmi grafici dovranno contenere un avviso standard realizzato dal ministero dell’Infanzia e della Famiglia.

La Body Positivity è dunque il fil rouge di questa estate 2021 e a confermarlo c’è l’ultimo sondaggio che Wiko ha condotto sulla sua Instagram community per scoprire i do’s and dont’s delle foto estive di quest’anno. Ecco i risultati: il #NoFilter è il primo, assoluto, must degli scatti dell’estate per il 65% dei rispondenti. Paesaggi, foto di gruppo e selfie rifletteranno al 100% la realtà. Il 60% degli utenti dice sì agli scatti in bikini, qualsiasi sia la propria body shape: che si abbia una linea perfetta o qualche chilo di troppo e i segni della cellulite, ognuno è bello a modo suo.

Hanno stancato invece le foto del Green Pass – il 55% dei rispondenti non ne può già più – e la crono-storia degli outfit del giorno alla quale rinuncerebbe volentieri il 63% degli utenti. Dopo tanto tempo chiusi in casa, non stupisce che un buon 39% voglia documentare ogni momento della propria vacanza, inclusi i piatti del giorno.

L’imperativo per tutti è godersi ogni momento, in piena libertà, celebrando la bellezza reale, a supporto di diversità, inclusività e accettazione di sé. E per il look capelli? Tante e apprezzate sono le app che permettono alle donne di vedersi in anteprima con un nuovo taglio e un nuovo colore ma chiedere al parrucchiere di realizzare quella nuance così particolare e frutto di un sapiente fotoritocco è tutto un altro discorso. Giusto parrucchieri?

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Hairlobby si rinnova

Momenti di grandi cambiamenti per HairLobby, l’associazione datoriale che EsteticaHAIR ha finora sempre sostenuto. A due anni esatti dal debutto operativo della prima compagine...

Il diavolo veste Prada: Miranda Priestly e la sua iconica acconciatura

Con la notizia del sequel è tornato in auge un film che ha fatto epoca. Come hanno fatto storia le acconciature delle sue protagoniste,...

Parlux talks: la parola ai parrucchieri!

Parlux è da sempre impegnata a supportare il lavoro dei parrucchieri, ascolta le loro esigenze traducendole in strumenti moderni, di alta qualità, affidabili e...
Pubblicità
Pubblicità