18 Aprile 2024

Parrucchieri vuol dire community, non rivalità

Pubblicità

Unione non divisione. Alleati non avversari. Amore non odio. Condividiamo volentieri il pensiero di Makayla Buchan, hairstylist di Las Vegas nota su Instagram come The Blondist. Queste le sue parole, voi cosa ne pensate?

“Ho visto molto odio nella comunità degli hairstylist e voglio fare una precisazione.

Siamo tutti creativi.

Questo è un settore in cui possiamo evolvere scambiandoci le idee e imparando gli uni dagli altri, permettendo di farci crescere vicendevolmente. Desiderare costantemente di essere migliori ci fa fare ciò per cui tutti siamo naturalmente dotati, ovvero prenderci cura delle persone e dare il meglio che possiamo ai nostri ospiti.

Dovremmo sostenerci a vicenda e incoraggiarci a vicenda, dicendo “wow, questo sì che è fantastico!!!”

Troppo spesso vedo persone che si scagliano contro altre aziende o marchi… che sparlano apertamente di altri stilisti o tecniche usate da altri stilisti. Sono la prima a dire che questa mer*a deve finire. Scusate il linguaggio. Ma dai, ragazzi!

Vostra madre non vi ha mai insegnato che se non si ha niente di carino da dire, allora è meglio tacere?

Invece di dire “spazzatura” di qualcosa, è più semplice spiegare perché si sta facendo qualcosa, ed è ancora più facile dire “si tratta solo di scelte personali!”. Impariamo a capire che c’è più di un modo per fare qualcosa e il mondo della coiffure è tutto incentrato sull’infrangere le regole e crearne di nuove! Ciò che funziona per te non è detto che funzioni per qualcun altro e viceversa!

Ci sono tantissimi clienti in questo mondo per ogni singolo parrucchiere. Concentriamoci sul nostro lavoro e diventiamo la versione migliore di noi stessi in ciò che facciamo, impariamo ad amare gli altri stilisti per la loro creatività e il loro essere se stessi ❤️

La realtà in cui operiamo è già abbastanza difficile. Non abbiamo bisogno di rendere le cose più complicate distruggendo gli altri o cercando di emergere affossando qualcun altro. Quella porcheria non è carina.

Pensate che gli stilisti delle celebrità si preoccupino che più di un parrucchiere lavori su un personaggio famoso? Assolutamente no, non è così.

Ci sono alcuni servizi che non offro e non non vedo l’ora di collaborare con uno dei miei fantastici colleghi per aiutarmi quando ne ho bisogno.

Il lavoro di squadra rende il sogno realizzabile.

Ora, scegliamo tutti di prosperare e lasciamo che gli altri facciano lo stesso. Aiutiamoci a vicenda per salire di livello, perché quando qualcuno intorno a noi lo fa, lo facciamo tutti“.

2 Commenti

  1. si certo, è dal 1980 che cerco di collaborare…ma se l’altro ieri ho chiesto ad una collega,alcune delucidazioni,su un prodotto, mi ha risposto ” ADESSO MI STO RIPOSANDO”,……sparita, opero in un cortlie dove siamo ben in 3 negozi… manco salutano…una l’ho invitata a bere il caffè…sono 3 anni che l’aspetto…collaborare ? ahahahahah…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Capelli rossi con sfumature blu: il “red” trend di questa primavera-estate

Apparentemente inconciliabili, le tinte infuocate e le tonalità del blu si sposano in una felice combinazione cromatica: i capelli rossi con sfumature blu. Se la...

Aldo Ravarotto: “Il colore vegetale non esiste”

Aldo Ravarotto, inizia da giovanissimo il mestiere di parrucchiere. Nella sua lunga carriera ha avuto modo di collaborare con personaggi dal calibro internazionale come...

Il ritorno del Bleach Blonde: dal Punk al glamour primaverile

Tra le tendenze colore capelli di questa primavera c’è un revival che ha catturato l’attenzione anche in chiave glamour: la tonalità Bleach Blonde. Iconica colorazione...
Pubblicità
Pubblicità