Look per le feste: i segreti per realizzarli al meglio

Si avvicina il Natale e, anche se non avremo modo di partecipare a veglioni, possiamo però imparare l’arte e metterla da parte: quali sono i segreti per realizzare look per le feste ineccepibili? La parola all’esperto.

Non sarà un Natale di grandi party, ma pensare a quale sarà il look per festeggiare al meglio con i nostri cari più intimi possiamo comunque farlo. Ecco perché abbiamo chiesto a Giannandrea Marongiu – hairstylist di lunga esperienza con le dive su red carpet e passerelle, oltre che in salone – come poter realizzare look per le feste semplici e soprattutto fatti a regola d’arte. Lui ci ha risposto regalandoci preziosi segreti.

Raccolto alto

“Durata e tenuta del raccolto sono fondamentali. Per garantirle io uso tantissima mousse volumizzante alla radice e pettino i capelli tutti in alto, anche i lati e la parte sopra, e li asciugo con il diffusore. Nota bene: mai e poi mai con la spazzola tonda! In questa occasione non funziona. Sapere manipolare la radice è la chiave per questo look, specialmente se i capelli sono fini o medio fini. Una volta asciutti, li spazzolo con la Mason & Pearson Brush e magari uso anche un po’ di shampoo secco. II resto della lunghezza viene poi lavorato a seconda della vision finale. Per esempio, a me piace molto dare profondità e texture, in modo che il raccolto non sembri piatto. Un altro segreto è quello di usare forcine tatticamente piazzate e fare dei piccoli twist”.

Photo Credits: Naomi Watts @ Pinterest

Raccolto intrecciato

“Tra i look per le feste, questo è uno dei miei preferiti non solo perchè è facile da eseguire, ma anche perché regala immediatamente il mood da red carpet. Consiste in tante trecce che si incontrano creando un’acconciatura completa. Il trucco sta nell’usare molta mousse su radice e lunghezze per creare struttura e non rendere i capelli scivolosi. Asciugare solo ad aria calda con il phon e spazzolare. Si parte da sopra, all’attaccatura, come un inizio di dutch braid fino alla corona, mantenere morbidezza e volume sopra fino al centro testa, continuare fino alle punte e mettere un elastichino piccolo trasparente per tenere la treccia ferma. Rifare lo stesso su entrambi i lati e dietro per un totale di 7, 8 trecce su tutta la testa, tutte fermate da un piccolo elastichino piccolo e trasparente. A questo punto, con l’aiuto di forcine, si ferma dietro la parte sopra e i lati. Cercare di creare movimento e armonia formando un gioco di texture”.

Photo Credits: Scarlett Johansson @ Pinterest

Falso bob con onde

“Questa soluzione è molto efficace perché consente di passare da una testa ondulata a un look per le feste in pochissimi minuti, eventualmente anche con l’ausilio di una fascia. Usare molta mousse su radice e lunghezza, asciugare la testa con una spazzola tonda grande creando volume uniforme. Iniziare a fare onde leggere morbide e definite su tutta la testa. Applicare uno spray fissante per definire le onde e garantire tenuta per tutta la sera. Riga a lato profonda, a vostra preferenza. Procurarsi forcine lunghe e corte e un elastico, quindi portare la lunghezza indietro, lasciando che i lati rimagano in avanti. Chiudere la lunghezza con un elastico e arrotolare tutto in su fino sotto alla nuca, ancorandola adeguatamente con le forcine in modo che non si muova. Lasciare delle ciocche sciolte davanti e definire bene le onde per incorniciare il viso, usando un po’ di lacca lucida per ottenere un effetto gala e lucido. Eventualmente, aggiungere una fascia o una clip diamantata per dare un tocco glitter”.

Photo Credits: Elizabeth Olsen @ Pinterest

Onde classiche

“Da più di 20 anni sono stato nominato dalle mie clienti a Hollywood il master delle onde, specialmente quelle classiche, che rivisito sempre con un tocco moderno. Il mio segreto, oltre a una tecnica avanzatissima, sta nel sapere strutturare la base dando la giusta direzione con la spazzola, oltre a sapere eseguire con il ferro delle onde precise, morbide e leggere che si muovono tutte insieme. Fondamentale è la preparazione della parte alta, quella che non si muove: tanta mousse forte e pettinare i capelli nella direzione che più si adatta alla cliente. Ovviamente con riga profonda laterale. Una volta trovata la giusta direzione, asciugare la parte sopra solo con il diffusore. Quando è asciutta, spazzolare con M&P Brush per togliere l’effetto bagnato e spazzolare tutta la testa, quindi inziare con il lavoro del ferro. Aggiungo un altro segreto: io uso sempre uno spray fissante su ogni sezione prima del ferro caldo e spazzolo sempre subito dopo appena la sezione si raffredda. Questa azione dà la piega all’onda e lascia le ciocche molto elastiche e leggere. Molte volte ripasso anche le sezioni con la lacca leggera e un lucidante. Tutta la testa, a eccezione della sezione sopra, si deve muovere bene e insieme. Non usare mai prodotti oleosi o grassi, deve rimanere tutto secco con effetto lucido”.

Photo Credits: Reese Whiterspoon @ Pinterest

Wet Look

“Il wet look deve sempre essere molto chic, lucido, brillante, minimal e sicuramente non  bagnato! Onde evitare disastri sul vestito, pelle e così via. Il fattore fondamentale di questo look è la durata dell’effetto bagnato. Il segreto sta nel dividere la testa in due: partire da dietro, dall’orecchio sinistro all’orecchio destro. La parte sotto viene messa da parte con una clip.

Bagnare e pettinare indietro i capelli solamente sopra e tirare al massimo i lati, lasciandoli attaccati alla cute. Applicare in grandi quantità un gel molto forte, per ottenere l’effetto come se si fosse appena usciti dall’acqua. Meglio se il gel ha una resa lucida. Pettinare ancora in modo preciso tutto indietro, lasciando la parte sopra con leggero volume, e usare una spazzola stretta stretta per i lati. Una volta sicuri che la parte sopra sia perfetta, togliere la clip della sezione dietro e unire tutto in modo che vada indietro con una bella linea, l’insieme deve presentarsi molto ordinato e preciso. Si possono usare delle clip leggere per i lati, la parte sopra non verrà più toccata. Prendere il phon con diffusore e asciugare lentamente tutta la parte alta finché non sia perfettamente asciutta. Usare lacca lucida per rifinire. Da ricordare che la parte dietro deve potersi muovere, per questo motivo non viene bagnata né gellata”.

Photo Credits: Lea Michelle @ Pinterest

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Vitality’s Zero Colour: il veganismo nel mondo beauty

La richiesta di prodotti vegani è in costante crescita anche nella bellezza. Con Zero Colour il brand Vitality’s si rinnova con una...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,611FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteBeautiful Apple di Franck Provost
Articolo successivoUnending by TheClub