Parrucchieri chiusi? In Francia nascono servizi alternativi per stare vicini al cliente

In questo momento incerto, i saloni da parrucchiere e gli istituti di bellezza francesi, chiusi a causa della pandemia, sperimentano soluzioni alternative per essere accanto ai clienti. Eccone alcune.

Clicca & Ritira

Con il 71,8% dei francesi che ha utilizzato il servizio di Clicca & Ritira durante il primo lockdown, l’urgenza di digitalizzare il settore beauty è diventata ancora più impellente. Così, alcune start up francesi hanno realizzato dei servizi di supporto a parrucchieri ed estetiste, in difficoltà a causa della chiusura. Tra queste, Kiute, leader francese nella prenotazione online di servizi di bellezza, che propone uno store online dedicato, sul quale i consumatori possono prenotare e ordinare i propri prodotti, per poi andare a ritirarli dal proprio acconciatore di fiducia. “Senza dubbio il grande pubblico è affezionato al negozio online, è per questo motivo che quasi la metà delle nostre strutture (49%) lo propone oggi, e questo è solo l’inizio perché il lockdown sta già accelerando questa tendenza. Nel giro di pochi giorni abbiamo ricevuto oltre 150 richieste dai saloni di attivazione del negozio online e le richieste continuano ad arrivare. I nostri team stanno quindi lavorando per supportare tutti i professionisti nell’impostazione della soluzione” hanno commentato i co-fondatori di Kiute.

Tra i molti stilisti francesi che hanno deciso di provare a utilizzare il Clicca & Ritira, come ad esempio i saloni di Anthony Millet e Le Box Beauté, oppure gli istiuti di bellezza Meshi Mushki (con il suo sistema di prenotazione della fascia oraria per il Clicca & Ritira) e Zenement votre.

Buoni Digitali

Parrucchieri chiusi? In Francia i servizi alternativi comprendono anche quello dei buoni digitali, da spendere una volta riaperti i saloni. Nella TOP5 delle idee preferite dai francesi per il Natale, l’anno scorso i buoni regalo hanno rappresentato in media 1.000 € di vendite aggiuntive durante le festività natalizie tra i saloni che utilizzano il software Kiute. Acquistando un buono regalo, i consumatori compiono un atto di solidarietà che consente ai professionisti di continuare a raccogliere fondi mentre il loro salone è chiuso. 

Consigli personalizzati in videoconferenza

Per rispondere alle tante domande delle donne, Christophe-Nicolas Biot offre consigli personalizzati in videoconferenza e supporta questo servizio con la consegna espressa dei prodotti nella città di Parigi. 

Dopo aver contattato l’acconciatore via e-mail, ogni cliente riceve una chiamata da Christophe-Nicolas con l’obiettivo di identificare le sue esigenze. Per le domande più tecniche relative alla colorazione, Christophe-Nicolas offre una diagnosi approfondita in videoconferenza (tramite applicazioni come Skype o FaceTime). E per i clienti parigini confinati nelle case e che desiderano continuare a ricevere il colore su misura, la Maison de Coiffure ha istituito un servizio di consegna espressa entro un’ora. Per tutto ciò che riguarda i prodotti per la cura della pelle, l’e-shop continua a operare e fornire in Francia e all’estero.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Vitality’s Zero Colour: il veganismo nel mondo beauty

La richiesta di prodotti vegani è in costante crescita anche nella bellezza. Con Zero Colour il brand Vitality’s si rinnova con una...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,600FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità