Come organizzare la rivendita nel negozio da parrucchiere

Non si tratta solo di esporre prodotti in salone. Come organizzare la rivendita nel negozio da parrucchiere significa progettare uno spazio allineandolo all’immagine del salone. E, da quest’anno, tenendo in conto anche le norme anti Covid-19.

Lo spazio dedicato all’esposizione dei prodotti è un’area strategica per il salone. Come organizzare la rivendita nel negozio da parrucchiere deriva da un processo di progettazione che si integra nella comunicazione più ampia dell’immagine del salone, per far sì che sia allineata ai valori del brand.

Il concept dei saloni Nashi Argan rappresenta un buon caso studio per capire come organizzare la rivendita nel negozio da parrucchiere e metterla a punto al meglio. Come ci spiegano Francesca Barilà, Manager Nashi Salon Porta Genova a Milano, e Maryna Khrapach, Retail Manager Nashi Argan, “tutte le aree di rivendita all’interno dei saloni Nashi sono organizzate per comunicare alla cliente i nostri tre valori fondamentali: libertà, semplicità e home feeling. Libertà di entrare, guardare, testare, anche senza sentirsi obbligata ad acquistare. Semplicità della proposta, tramite poche referenze di prodotto facilmente riconoscibili. Home feeling: il retail secondo Nashi è sentirsi sempre a proprio agio. Le emozioni positive e lo stare bene rappresentano l’essenza della nostra filosofia.

In particolare, voi come le avete applicate nel vostro salon concept?

Lo spazio di rivendita è sempre organizzato attraverso elementi che rassicurino la cliente sul tipo di esperienza che vivrà una volta varcata la soglia del salone. Con il progetto Store in Store abbiamo ricostruito, all’interno di tutti i saloni Total Nashi, spazi di vendita riconoscibili e ben identificati che richiamino alla mente i valori del nostro brand. L’obiettivo è quello di creare un clima familiare in ogni spazio retail, dove le clienti hanno la possibilità di approcciare i prodotti Nashi, ma soprattutto la sicurezza di trovare i preferiti e quelli più adatti alle loro necessità.

Francesca Barillà – Manager Nashi Salon Porta Genova a Milano

Quali sono le soluzioni espositive più efficaci a vostro avviso?

L’esposizione è estremamente curata, con scaffali lineari evocativi della marca e ben illuminati: la proposta è guidata da prodotti presentati in quantità adeguate e ordinati in modo tale da rendere immediatamente percepibile la possibilità di prova e acquisto. Evitiamo tassativamente di esporre i prodotti come se fossero dei soprammobili, elementi di arredo o, peggio, abbandonandoli in vetrina, come purtroppo spesso si vede all’interno di alcuni negozi di parrucchiere.

Per organizzare la rivendita nel negozio da parrucchiere ci sono delle zone più indicate di altre?

Nei nostri saloni esiste una zona ben delineata all’interno della quale la cliente può vedere, toccare e decidere se acquistare i prodotti: negli Store in Store, siamo riusciti a ricreare un corner che richiama in piccolo il concetto del Nashi Store, appunto come una sorta di negozio nel negozio.

È meglio collocarla in un solo spazio o può essere distribuita a seconda della tipologia dei prodotti?

Nei saloni cerchiamo di concentrare tutto intorno a un’area ben definita, perché vogliamo che la cliente viva un’esperienza di acquisto libera e completa, analoga a quella che vivrebbe in una profumeria.

Maryna Khrapach, Retail Manager Nashi Argan

Quale ruolo ha la luce e come la si applica?

I corner vengono progettati attraverso il supporto del nostro studio di architettura interno o esterno: i designer cercano di rendere un’illuminazione importante intorno all’area vendita, al fine di rendere la zona invitante.

In periodo Covid-19, avete adottato degli accorgimenti per allestire questo spazio in sicurezza?

Le nostre abitudini in salone sono necessariamente cambiate per adattarci a una nuova realtà e per garantire un rientro in sicurezza e serenità. Abbiamo alzato ancora di più gli standard qualitativi dei protocolli igienico sanitari, inserendo misure come l’utilizzo di visiere in plexiglass per tutti gli operatori in aggiunta all’utilizzo della mascherina e dei guanti, sterilizzazione e sanificazione degli ambienti, delle superfici e di tutti gli strumenti di lavoro a ogni cambio cliente. Abbiamo introdotto dei purificatori d’aria, abbiamo scaglionato gli ingressi in salone per garantire le distanze di sicurezza e prolungato gli orari di lavoro per cercare di coprire le richieste da parte delle clienti.

Le norme anti Covid-19 per lo spazio rivendita sono le stesse che abbiamo applicato in salone, nello specifico abbiamo aggiunto una piantana dedicata allo spazio retail con igienizzante mani e guanti monouso per le clienti. 

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,782FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,381FollowerSegui
2,803FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteVivID Collection
Articolo successivoTutorial wavy bob by Biguine Paris