Ossessionato dai capelli: la storia di Oribe – Intervista a Daniel Kaner

Daniel Kaner, Presidente e Co-Fondatore di Oribe Hair Care e brillante conversatore, ha raccontato a Estetica di come l’azienda si sia unita a Kao Salon Division, passando in rassegna tutti gli aspetti: dalle sinergie allo sviluppo e alle strade meno battute.

La storia di Oribe - Intervista a Daniel Kaner

Cosa puoi dirci sull’internazionalizzazione del brand Oribe dopo che entrato a far parte di Kao?

Molti anni fa, ho bussato alla porta di Cory Couts (Global President, Kao Salon Division), e sono molto lieto che abbia risposto. Le presentazioni furono fatte tramite un mio caro amico e esperto del settore John Moroney (VP Creative & Communication, Kao Salon Division – leggi qui la sua recente intervista). Identificammo Goldwell come partner strategico per noi, perché il loro colore è lo standard di riferimento nel nostro settore e un partner perfetto per il nostro marchio, che alla fine ha portato a una partnership con la Kao Salon Division Nord America nel 2018.

La cosa sorprendente è che abbiamo davvero conosciuto l’organizzazione prima di unirci a loro. Abbiamo lavorato a stretto contatto con Trevor Attenborough (President & GM, Kao North America) e il suo team, tra cui formatori, venditori sul campo ed esperti di marketing, e abbiamo sviluppato un grande rispetto reciproco. Di solito non funziona in questo modo, poiché spesso si verificano acquisizioni prima che si consolidi un rapporto. Ma abbiamo avuto un ottimo rapporto nella fase di acquisizione che ha reso la nostra transizione senza soluzione di continuità. Kao Corporation è un’azienda di 130 anni con valori straordinari e una cultura globale … la divisione professionale ha una lunga storia nel settore dei saloni, guidata da leader perspicaci come Cory Couts e Trevor Attenborough.

Come dice sempre Trevor, sono attenti a come si presentano i marchi nella community. Kao porta un’impronta strutturata in tutta Europa e in Asia: manager professionisti e strutture formative che coprono il globo, e per molti versi è davvero un sogno per un marchio come il nostro poter condividere queste risorse. Il nostro obiettivo è portare gli stessi valori e principi nella rete estesa fornita dalla divisione professionale, assicurandoci di introdurre la nostra gamma di prodotti nel salone giusto e di incontrare il giusto tipo di hairstylist in tutti i mercati. Il nostro sogno è quello di costruire una rete globale di parrucchieri che la pensano allo stesso modo, quelli che sono molto orgogliosi del loro lavoro e apprezzano il fatto di poter contribuire alla community. Gli Stati Uniti sono il nostro più grande mercato e, con l’influenza di Kao, diventiamo immediatamente una voce globale più ampia. Abbiamo imparato che un vero marchio globale parla coi linguaggi, con gli slang locali ed è sensibile alle condizioni del mercato locale. La nostra collaborazione ci consente di entrare nel mercato in modo attento e ponderato “.

In che modo, nella sua storia Oribe è riuscito a restare sulla cresta dell’onda?

“Abbiamo lanciato Oribe Hair Care nel 2008 durante la crisi… Credevamo ci fosse spazio per noi. Durante la mia carriera ho avuto modo di conoscere parrucchieri e imprenditori molto seri, c’è un profondo senso di professionalità e amore per il lato artistico del mestiere. È stato un gruppo di questo tipo che ha testato i nostri prodotti nelle prime fasi, erano proprietari di salone come questi che ci hanno prestato i soldi per creare il marchio; per questo rimaniamo profondamente legati a questa community. I nostri prodotti sono progettati per loro. A loro volta, si trattava di prodotti che i consumatori che si affidano ai risultati sarebbero stati orgogliosi di usare.

Abbiamo una cultura molto orientata alle persone. Trascorriamo molto tempo a cercare i membri giusti del team affinché rappresentino i nostri valori e il nostro marchio. Inoltre, abbracciamo anche la filosofia giapponese del Genba-ismo… il che significa che operiamo per una migliore comprensione dei nostri clienti e delle sfumature della loro attività. Abbiamo un modello di distribuzione diretto negli Stati Uniti, che offre una comunicazione ininterrotta con i nostri partner e ci consente una comprensione profonda delle loro esigenze e delle loro sfide. Il successo è definito in molti modi, ma ci sentiamo meglio quando guadagniamo la fiducia di uno stilista che è disposto a raccomandare i nostri prodotti a un cliente”

Di quali risultati sei più orgoglioso?

“Sono orgoglioso del nostro team e delle molte parti interessate coinvolte nel nostro marchio. Molti dei nostri partner sono stati con noi sin dall’inizio. Penso alla storia di Oribe, a quando abbiamo iniziato con risorse limitate e molti dei nostri partner hanno creduto nel nostro obiettivo… Che ci ha permesso di trasformare la nostra visione in realtà. Il nostro obiettivo va oltre la vendita di prodotti; si tratta più di rafforzare la nostra rete allargata e di assicurarci di evolvere insieme e di lasciare la community più forte di quanto l’abbiamo trovata, fornendo un futuro interessante per gli artisti e per i proprietari più giovani.

Come avete adattato la formazione sulla scia del COVID?

“Il nostro co-fondatore, il leggendario parrucchiere Oribe Canales, aveva una prospettiva unica. Amava essere un parrucchiere e amava stare in salone. C’era una generosità nella sua visione e nel modo in cui si avvicinava alla sua arte, era un artista. Oribe era appassionato di formazione e apprendimento. Ha sempre voluto crescere. Fin dall’inizio, la formazione e è stata una delle nostre pietre miliari per il sostegno ai nostri saloni. Il nostro programma formativo, Journey to Mastery, è stato modellato sul nostro programma di formazione per trainer interni all’azienda che abbiamo poi adattato per gli hairstylist. Il programma globale consente ai parrucchieri di sperimentare un’ampia base di tecniche. Abbiamo un gruppo speciale di formatori appassionanti e coinvolgenti negli Stati Uniti che hanno ugualmente talento sia nel definire gli standard sia nei modelli di ruolo. Non vediamo l’ora di far crescere tutto questo e di incontrare nuovi colleghi formatori in tutto il mondo. Il nostro programma consiste in lezioni in salone e seminari regionali su larga scala. Abbiamo dovuto concentrarci su un formato digitale sulla scia del COVID. Spesso, possiamo solo vedere le sfide che il cambiamento comporta, ma in questo caso, abbiamo un nuovo format con quale possiamo reinventare la nostra formazione. Portabilità, accessibilità, un pubblico più ampio e una comunicazione non dispersiva sono tutti pezzi del puzzle che i nostri formatori stanno attualmente elaborando. Lo vediamo come un’opportunità, che è eccitante e porterà qualcosa in più a tutti “.

Cosa ami in particolar modo di questo settore?

“I parrucchieri condividono passione e amore per quello che fanno. Sono sempre ispirato dalla prospettiva dell’artigiano, le persone che appartengono a questo mondo creano cose con le mani, il cuore e la mente. Per me è uno straordinario dono esserne parte integrante, è un mondo che ammiro molto. La mia carriera è stata modellata da così tante meravigliose relazioni vissute lungo il mio percorso. La community mi alimenta come creativo e non c’è sensazione migliore che essere allineati con leader dalla mentalità simile alla tua.

Oribe Canales adorava assolutamente essere un parrucchiere e ricordo che si riferiva sempre a se stesso come un artista. Era perfettamente in linea con la sua carriera … ed è davvero sorprendente! Quando le persone possono avvicinarsi a ciò che amano, stare più vicine a ciò che sono le loro passioni, poi prendono il volo, si evolvono semplicemente nel modo più bello”.

Qual è il ruolo di un mentore nel tuo approccio?

“È responsabilità di noi leader aiutare a crescere le persone con cui lavoriamo. Essere e fare il mentore e il coach è diventato la mia forma di leadership preferita. In qualità di mentori siamo responsabili di guidare i membri del nostro team durante il loro percorso. È la differenza tra una buona carriera e trovare qualcosa che ami e in cui sei bravo. One of my mentors, Doug Cole (Cole’s Salon in Minnesota), taught me the impact that a coach could have on the individuals within an organization. And the results are exponential to an individual’s career. Uno dei miei mentori, Doug Cole (Salone di Cole in Minnesota), mi ha insegnato l’impatto che un coach potrebbe avere sui dipendenti all’interno di un’organizzazione. E i risultati sono esponenziali per la carriera dei singoli.

Tutti i membri del nostro team sono incoraggiati ad allenare i loro colleghi e ad aiutarli nell’avere più fiducia e successo nelle loro carriere in una correlazione diretta con se stessi. Questo aiuta ad alimentare l’auto-accettazione e la fiducia in se stessi, che di per sé è già un risultato meraviglioso. Aiutare un individuo a capire meglio come può evolversi e come può essere meno pauroso è un potente strumento di leadership che onora sia l’insegnante che lo studente. Quando ti trovi in ​​un ambiente che si prende cura delle persone e del loro sviluppo personale, all’interno dell’organizzazione esiste una mentalità diversa. Con l’avanzare dell’età, spesso pensiamo alla nostra eredità, a quello che lasciamo… a quanto può essere bello il viaggio se viene speso per sostenere le persone che serviamo.”

Quali sono i prodotti Oribe che preferisci?

“Abbiamo lavorato insieme con il team per così tanti anni per realizzare prodotti di cui siamo tutti orgogliosi e che i consumatori possono apprezzare nell’uso pratico. La creazione di prodotti è un processo iterativo pieno di interruzioni e ripartenze. Uno dei prodotti di cui sono più orgoglioso non è un prodotto per la cura dei capelli, ma l’incenso. Nella sua storia, Oribe è noto per il suo ventaglio olfattivo: un bellissimo mix di bergamotto, legno di cedro e fiore nazionale di Cuba, la mariposa blanca (gelsomino farfalla bianca), e siamo stati in grado di catturare la fragranza sotto forma di incenso, che aggiunge carattere alla nostra profumazione; è deliziosa.

Abbiamo lavorato con i leggendari produttori di incenso delle isole Awaji al largo della costa del Giappone. È ottimo per la meditazione, adoro bruciarlo per tutto il giorno… predispone alla pausa o a un cambio di focus. Ultimamente i miei capelli sono piuttosto corti e uno dei prodotti originali che abbiamo lanciato è stato il Rough Luxury Soft Molding. Adoro la sua tenuta e la finitura opaca, fa molto con poco.

Uso sempre lo shampoo for Beautiful Color, anche se non coloro i capelli. Compro il formato da un litro perché amo il modo in cui la bottiglia color rubino si abbina alla mia doccia e adoro la profumazione e come si comporta sui miei capelli; è molto delicato sul mio cuoio capelluto … È l’unico modo per iniziare la giornata. Se non l’hai ancora provato, ti consiglio il nostro triple-milled bar soap, così denso e ricco, è come insaponare con la crema per il corpo “.

Quali sono le iniziative a seguito dell’emergenza COVID che ti hanno colpito di più in questo settore?

La situazione attuale ha avvicinato la nostra community e abbiamo assistito a un ampio supporto in tutto il nostro settore. Molti produttori sono stati generosi e premurosi offrendo supporto in molte forme. Durante la pandemia abbiamo comunicato incessantemente, condividendo informazioni dai mercati guida non appena hanno iniziato ad aprirsi, il che è stato molto utile … perché nessuno di noi sapeva cosa aspettarsi. Siamo rimasti molto soddisfatti della risposta dei consumatori che desideravano sostenere i saloni locali partecipando a programmi di vendita al dettaglio a domicilio. Inoltre, molti dei nostri più rinomati proprietari e manager di salone hanno partecipato a podcast nazionali per condividere approfondimenti, risorse e best practice. Ho sempre provato un’enorme generosità nella nostra community di saloni. Sono orgoglioso della divisione professionale Kao e sono grato ai vivaci leader che ci hanno guidato in questo periodo travagliato … insieme siamo davvero più forti.”

In che modo le conseguenze del lockdown possono essere viste come un’opportunità per apportare modifiche ed evolversi?

“Durante la pandemia ho avuto molte conversazioni con i proprietari e, mentre ci preparavamo a riaprire, molti hanno riesaminato le loro procedure e trovato nuove opportunità. Il loro obiettivo principale era garantire la sicurezza ai loro team e alla loro clientela… per ricostruire la loro fiducia. Penso che il loro obiettivo sarà quello di andare oltre: migliorare gradualmente l’esperienza del cliente in salone mantenendo allo stesso tempo l’ambiente sicuro”.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,889FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,365FollowerSegui
2,803FollowerSegui

Ultime novità