Stefano Bonomi: “on life” per il futuro!

Chiacchierata con il famoso haristylist milanese Stefano Bonomi, che ci spiega com’è nata l’idea dei #ThanksDay in collaborazione con Cotril e di come si possa ripensare la categoria su nuove basi: più collaborative e positive…

Stefano Bonomi Cotril

#ThanksDay: idea e iniziativa

L’iniziativa del #ThanksDay, realizzata con il sostegno di Cotril per regalare una remise en forme a medici, infermieri e operatori sanitari dell’Ospedale Sacco di Milano, è nata da una conversazione telefonica con un amico medico, che mi raccontava le vicissitudini in ospedale. Mi sono chiesto cosa potevano fare come categoria: sicuramente, tra le tantissime altre cose, il lockdown ha sottolineato l’importanza della bellezza intesa come cura di sé, del piacere di sentirsi in ordine. Per questo ho pensato che potevamo offrire quello che sappiamo fare di più: i capelli. Perché se è relativamente semplice mandare un aiuto economico, molto più complesso è dimostrare di avere a cuore determinate situazioni, impegnando persone di domenica e mantenendo fede a quanto promesso.

L’emozione del sorriso

Questa iniziativa è stata quindi un modo per aiutarci ad essere meno autocentrati e ringraziare persone che in fondo ci hanno permesso di fare la quarantena sul divano, magari lamentandoci… Hanno visto morire migliaia di persone, una guerra… Per cui ho preferito non affrontare con loro discorsi dolorosi ma trasmettere un sorriso parlando di capelli, come fossero clienti normali. Ed è stato molto emozionante: anche se non dicevano niente, i loro occhi parlavano tantissimo. Per questo con Cotril stiamo organizzando #ThanksDay anche in altre città della Lombardia e non solo: per regalare un’oretta di relax a chi è stato duramente segnato da quanto è accaduto e ancora sta accadendo…

Il fattore umano

Per quanto riguarda la ripresa e il futuro prossimo dei saloni, noto che in alcuni casi ci si dimentica del fattore umano, che è fondamentale: le persone non vanno solo dal parrucchiere per farsi i capelli, ma per ritrovare una loro sana normalità. Ed è esattamente quello che dovremmo assicurare in questo momento, mentre spesso quanto si entra in un negozio la prima cosa che si avverte è l’ansia. Perché la squadra di lavoro magari non è psicologicamente preparata, o lo stesso titolare è spaventato e riporta la paura in salone. Oggi si può fare tutto in sicurezza ma in maniera più sobria, preoccupandosi non tanto dei capelli – quelli li sappiamo fare! – ma di dare normalità, sorriso.

Il futuro e i giovani

Più che mai oggi occorre essere positivi, soprattutto con le persone negative. Perché due sono le strade, alla luce di questa esperienza: o amplifichiamo quello che siamo o ci diamo una mano e aiutiamo chi non ce la fa. Perché quello che dobbiamo capire è che siamo un’unica entità su questo pianeta e dobbiamo aiutarci gli uni con gli altri. E se non riusciamo a farlo naturalmente in quanto altruisti, forse è bene farlo perché se affonda qualcuno, man mano affondiamo tutti.

È molto semplice, ed esserne consapevoli ci consente di aiutare le tante persone che sono provate psicologicamente e che ci stanno vicino: come clienti, collaboratori, familiari. I ragazzi giovani soprattutto, oggi sono di cristallo, hanno bisogno del nostro aiuto! Non è vero che sono contenti di non essere andati a scuola. Se si toglie il sociale a un ragazzo dagli otto ai venti anni, lo si uccide perché sono gli anni della crescita.

Non solo social

E forse questa è stata la dimostrazione che i social stessi non sono tutto. Lo dico sempre, il mio motto è: “meno online più onlife”. E lo dico proprio perché so che se dovessi pubblicare tutto quello che vivo passerei 24 ore su Instagram (ecco il profilo Instagram di Stefano Bonomi). Attenzione: non vuol dire “no all’online!”, io credo molto nella tecnologia e in quello che di nuovo arriva, ma credo molto anche nella vita, altrimenti non ci sarebbe la condivisione stessa. Se non vivi un’esperienza, come fai a renderla magica e poi a condividerla? Quello che però è emerso con forza è che l’online rimane importantissimo ma non sostituisce la socialità vera. Siamo esseri umani, dobbiamo vivere la realtà fisica. E soprattutto essere positivi senza mettersi su un piedistallo a giudicare gli altri, attaccandoli: l’esempio e il dialogo sono sempre la strada migliore.

Il momento per ricordare

Questo è il momento di aiutare e soprattutto di ricordare. Ricordarci quello che siamo, quello che decantavamo al balcone. Perché l’Italia è un paese molto particolare che ha anche dimostrato a volte una forza d’animo incredibile, ma ora lo deve dimostrare coi fatti. Tutti i parrucchieri dicono che è il lavoro più bello del mondo, allora dimostriamo che sappiamo essere felici!

…e di agire

Quindi va bene lamentarsi perché ci sono tante responsabilità, ma attenzione: siamo imprenditori e come tali dobbiamo essere in grado di avere da parte i soldi necessari che garantiscano alla nostra impresa di rimanere in piedi in caso di difficoltà, come una qualsiasi azienda. Certo non per un anno, ma almeno per qualche mese. E tanti hanno alzato prezzi, ma su questa politica sono radicalmente in disaccordo, è una questione di coerenza ed etica sociale: significa infierire su chi è già in ginocchio. La nostra professione ci consente anche di riprenderci in fretta, una volta riaperto: sono ben altre le categorie piegate, e in modo molto più definitivo…

Poi pensiamo ai ragazzi, che sono il nostro futuro: adesso tutte le scuole per parrucchieri hanno bloccato gli stage, per cui si deve procedere direttamente all’assunzione. Ma quanti titolari in questo momento assumeranno un diciottenne a 1200 euro? Così c’è un esercito di 30.000 ragazzi in Italia che ha perso questa importantissima possibilità: è un dramma silenzioso. Fondamentale che le che scuole non rimbalzino la palla alle istituzioni, ma che lottino per i loro ragazzi, perché sono il futuro e vanno incoraggiati in ogni modo…

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,496FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,250FollowerSegui
2,797FollowerSegui

Ultime novità

- Pubblicità -
- Pubblicità -