Acquisto di DPI: ecco il bando di rimborso delle spese

È possibile richiedere un rimborso di quanto i saloni hanno speso e stanno spendendo per l'acquisto dei cosiddetti 'dispositivi e strumenti di protezione individuale'? La risposta è sì, e i termini sono contenuti in un bando emesso dall'agenzia Invitalia. Ecco come fare.


Ogni salone, come ogni impresa, ha diritto a ricevere una somma fino a 500 euro per ogni addetto per un massimo di € 150.000 in totale per impresa,  dietro presentazione delle fatture (saldate) a partire dal 17 marzo.

Ma la richiesta (o meglio, la prenotazione) va fatta urgentemente: a partire da lunedì 11 maggio e fino al lunedì successivo. L'Inail ha messo a disposizione del bando 50 milioni di euro. E chi primo arriva…

Le tipologie di attrezzi e dispositivi  rimborsabili sono :

– mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;

– guanti in lattice, in vinile e in nitrile;

– dispositivi per protezione oculare;

– indumenti di protezione, quali tute e/o camici;

– calzari e/o sovrascarpe;

– cuffie e/o copricapi;

– dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;

– detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

I rimborsi sono previsti entro giugno 2020,  previa verifica della regolarità e completezza della domanda  (come la rispondenza delle fatture e il loro regolare pagamento da un conto intestato all'impresa richiedente).

Chi ne volesse sapere di più trova tutte le istruzioni operative per la prenotazione dei rimborsi nella pagina di Invitalia dedicata a 'Impresa Sicura'.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,496FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,250FollowerSegui
2,797FollowerSegui

Ultime novità

- Pubblicità -
- Pubblicità -