Bonus per i parrucchieri: 2.500 euro a fondo perduto

Alberto Cirio, Presidente della regione Piemonte, ha annunciato un ‘bonus Piemonte’ per la fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Abbiamo chiesto a Carlo Chiama, Direttore Confesercenti Torino, di raccontarci qualcosa in più.


Se da un lato il Governo manifesta la sua apertura verso un’anticipazione riguardante la data di riapertura di parrucchieri e centri estetici, sulla base dell’andamento della curva epidemica nelle prossime settimane, dall’altro associazioni e singole regioni si stanno muovendo autonomamente per definire protocolli di sicurezza che consentano una riapertura dei saloni anticipata.

In Sardegna dall’11 maggio potranno riaprire parrucchieri: “Dall'11 maggio, in base alla valutazione dell'andamento della curva dei contagi, nei Comuni della Sardegna che abbiano un parametro di diffusione del virus – “R con T” – uguale o inferiore a 0,5, diamo la possibilità al sindaco di consentire la riapertura di attività relative al servizio alla persona come i saloni di parrucchieri” ha annunciato il governatore della Sardegna Christian Solinas, illustrando la nuova ordinanza per la Fase 2.

In Piemonte, Alberto Cirio ha annunciato unbonus Piemonte’ per la fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Abbiamo chiesto a Carlo Chiama, Direttore Confesercenti Torino, di raccontarci qualcosa in più.

“Si tratta di una misura straordinaria che la regione Piemonte ha deciso di adottare a favore di alcune categorie che sono state obbligate a rimanere chiuse. La manovra fiscale vale 88 milioni di euro. Nel caso dei parrucchieri coinvolge 8.441 attività” racconta Carlo Chiama.

“La cosa più interessante di questa iniziativa è il metodo, non si tratta di una misura ‘a pioggia’, ma ben calibrata in base al numero delle attività e delle risorse disponibili. La procedura è molto semplice: le attività sul territorio regionale che hanno i requisiti per ricevere il bonus riceveranno una email direttamente dalla regione Piemonte. In questo modo i tempi si velocizzano notevolemtne”.

Cos’è il Bonus Piemonte?

Un contributo a fondo perduto per aiutare le aziende a riaprire.

A quanto ammonta?

A 2.500 euro per ristoranti, gelaterie, catering, bar, estetiste, parrucchieri e sale da ballo.

In che modo?

  • Le attività sul territorio regionale che hanno i requisiti per ottenere il bonus riceveranno una email dalla regione Piemonte.
  • Per ricevere il contributo, basterà rispondere con un’altra email PEC, indicando l’IBAN.
  • In cambio le attività dovranno manifestare il proprio impegno a riaprire.

Nel frattempo, Confartigianato Benessere ha lanciato la campagna di comunicazione #partiamo. Il messaggio? le attività artigiane sono pronte a aprire, garantendo la sicurezza dei cittadini. La Confederazione ha realizzato una serie di video da 2 minuti nei quali sono illustrate le misure adottate dagli imprenditori.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,909FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,341FollowerSegui
2,801FollowerSegui

Ultime novità