24 Febbraio 2024

Come cambieranno le abitudini di bellezza: l’indagine di myBeauty.it

Pubblicità

Quasi il 50% delle intervistate vorrebbe fissare un appuntamento dal parrucchiere non appena ci sarà la riapertura.


Come stanno cambiando le abitudini di bellezza delle consumatrici italiane? Cosa ci sarà di diverso alla riapertura? myBeauty.it, il primo e unico beauty advisor in Italia, ha condotto un’indagine su un campione di quasi 8.000 donne, di età compresa principalmente tra i 20 e i 50 anni. Ecco quali dati sono emersi che possono essere di interesse per il mondo dei parrucchieri.

Il 54% delle intervistate, non modificherà le proprie abitudini di bellezza, ma c’è anche chi pensa che andrà meno dal parrucchiere per il colore (-7%) e per la piega (-6%). Un’ipotesi di diminuzione anche del servizio di smalto semipermanente/permanente (-7%).

Cosa si vorrebbe fare subito alla riapertura? Quasi il 50% non vede l’ora di andare dal parrucchiere: il 26% vorrebbe farsi un nuovo taglio, il 14% vorrebbe cambiare colore e il 9% vorrebbe richiedere un trattamento specifico.

Più in generale, il 58% delle intervistate non cambierà il luogo di acquisto dei prodotti di bellezza (non solo riguardo ai capelli), mentre il 22% acquisterà di più on-line.

Hair Routine

Nelle ultime quattro settimane, a causa della chiusura dai saloni d’acconciatura, si sono usati per la prima volta a casa i prodotti di colorazione dei capelli.

Le consumatrici si sono prese maggior cura dei capelli ed è incrementato l’utilizzo di integratori di bellezza: ritocco ricrescita (+9%), colorazione capelli (+8%), integratori benessere/bellezza (+8%), maschera capelli (+7%).

Le principali problematiche evidenziate per quanto riguarda i capelli sono state: ricrescita visibile, capelli bianchi visibili, capelli fragili/sfibrati, capelli grassi.

I marchi

Nelle ultime 4 settimane, il 62% delle intervistate non ha cambiato i marchi abituali di bellezza, relativi alla cura dei capelli, del corpo e del viso. Hanno cambiato marchio il 38%, di cui il 52% perché non lo ha trovato, il 17% perché ha preferito acquistare un marchio italiano, il 14% perché ha scelto un marchio naturale/bio. 

Da chi sono state influenzate nella scelta dei prodotti? Il 50% dal mondo internet, di cui: 21% recensioni on-line, 16% ricerche on-line, 10% promozioni su internet, 6% ciò che si è letto sui social e il 5% opinioni di influencer che seguono.

I consigli di esperti o amici pesano per il 16%, mentre le promozioni in negozio con il 15% superano l’impatto della comunicazione pubblicitaria classica (TV/stampa/radio = 10%).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Milano Fashion week 2024-2025: 5 hairlook di ispirazione

La fashion week per la stagione AI 2024-2025 è in scena sulle passerelle di Milano. Ecco 5 hairlook cui ispirarsi, selezionati dalla nostra redazione. Dopo...

Zendaya e Timothée Chamalet: tutti gli hairlook delle première di Dune 2

Evento nell’evento, le première intorno al mondo di Dune 2 sono una vetrina su hairlook vibranti per i due protagonisti, Zendaya e Timothée Chalamet. È...

Old Money Bob: il caschetto più trendy è bouncy

Su TikTok non si parla d’altro, per quanto riguarda le tendenze acconciature. Con un’allure Quiet Luxury, l’Old Money Bob sta dominando tra le scelte...
Pubblicità
Pubblicità