23 Settembre 2021

Come scegliere la piastra per capelli

Diventata ormai tool fondamentale per lo styling, in salone come a casa, non sempre se ne conoscono bene le caratteristiche. Ecco i consigli dell’hairstylist su come scegliere la piastra per capelli più adatta.


Un oggetto di culto. Per le amanti del liscio perfetto la piastra per capelli è un tool imprescindibile, al primo posto nel kit dello styling domestico. Chi si avventura per la prima volta nel suo acquisto potrebbe avere bisogno di aiuto a orientarsi fra modelli e caratteristiche, ecco perché abbiamo chiesto a un hairstylist come scegliere la piastra per capelli più adatta alle proprie esigenze.

Oggi notiamo sempre più che la piastra viene utilizzata sia dalle donne, sia dagli uomini” ci spiega Alessandro Bozzetto, colorimetrista presso AleAcconciature e formatore OpCosmetics per l’Italia di @mydentity color, ÉCRU NewYork, OpBlonde, Habia, Olaplex, MariaNila. “Molti tagli necessitano dell’uso della piastra a casa per essere mantenuti, molte colorazioni possono dare infinite combinazioni grazie alle molteplici pieghe che la piastra permette di dare alla chioma. Questa sinergia tra nuove tendenze e piastra consente a chiunque di essere un perfetto fruitore delle potenzialità dello styling a caldo”.

Per l'uso a casa, come scegliere la piastra per capelli? professionale o no?

Partiamo immaginando quante volte in un giorno viene utilizzata una piastra in un salone professionale, poi moltiplichiamole per un anno, due o addirittura cinque: ci siamo appena fatti un’idea di quanto uno strumento professionale possa durare nel tempo. È vero, una piastra professionale avrà un prezzo d’acquisto superiore, ma verrà dilazionato in un lasso di tempo più ampio. Bisogna ricordare inoltre che molte piastre professionali sono abbinate a linee di prodotti che massimizzano i risultati e si prendono cura della salute del capello. 

Cosa ne pensi di quelle a vapore?

Le piastre a vapore si utilizzano da anni nel settore professionale, sono ottimi tool per quella clientela che mira a risolvere problematiche come capello molto secco, crespo o per avere una piega che duri nel tempo.  

Come scegliere la piastra per capelli valutando i parametri di temperatura, grandezza, rivestimento?

  • La temperatura gioca un ruolo fondamentale nella scelta di un’ottima piastra. Il punto di sofferenza del capello naturale può essere identificato intorno ai 190/195 °C, questa si abbassa ai 170/180 °C sui capelli colorati e trattati chimicamente. Le temperature superiori sono necessarie solo per alcune tipologie di capelli afro e… per la cottura in forno dei biscotti!
  • Le tipologie di rivestimento delle lamelle della piastra sono tante, tutte creano dei risultati diversi sul capello. Sta a ognuno di noi decidere quale caratteristica interessa di più. 
  • La grandezza della piastra è sempre legata a filo doppio con il risultato finale che si vuole ottenere. Mi spiego meglio: una piastra minuscola mal si addice a una consumer che sogna lunghissimi capelli lisci, mentre una piastra esageratamente grande non potrà mai creare splendidi look su dei capelli corti, per non parlare di onde o boccoli che saranno fuori dalla portata di una piastra grande.

Qual è il modo migliore per usarla?

La pre-asciugatura con una spazzola piatta e delicata è fondamentale per avere una capigliatura priva di nodi e con dei volumi naturali, questo aiuterà notevolmente la fase di piastratura. L’utilizzo di un prodotto protettivo del calore è il secondo step, questo assicurerà un capello protetto ogni volta che si utilizza la piastra, anche tutti i giorni. 

Come scegliere la piastra per capelli se sei un hairstylist?

Suggerisco gli stessi consigli che darei a una cliente, con due attenzioni in più:

  • assicurarsi di scegliere un’azienda produttrice che rilasci lunghe garanzie sul prodotto, corsi formativi per essere continuamente aggiornato su stili e tecniche
  • avere un servizio clienti rapido e preciso nell’eventuale assistenza.

Ci sono dei plus in particolare che secondo te aiutano il parrucchiere?

Sicuramente le aziende leader nella fabbricazione di ferri a caldo professionali dispongono di una vasta scelta di prodotti pre e post stilyng per massimizzare il risultato su ogni cliente e creare meravigliosi look personalizzati. 

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,834FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteL’ultimo saluto a Guido Stuani
Articolo successivoAmatory