Capelli come paglia: i 7 consigli dell’hairstylist

Come avere cura dei capelli, in salone ma anche a casa, per evitare che diventino secchi, opachi e difficili da gestire. Inomma, per evitare capelli come paglia. Lo abbiamo chiesto a Michele Di Ciuccio, formatore tecnico del salone Piero Bastiani.

Sempre più spesso si sente parlare di capelli come paglia. Le decolorazioni, le piastre e i phon, ma anche l’inquinamento, indeboliscono il capello rendendolo secco, opaco e difficile da gestire. Abbiamo chiesto all’hairstylist Michele Di Ciuccio, formatore tecnico del salone Piero Bastiani, di darci qualche consiglio.

Sicuramente al giorno d’oggi il cuoio capelluto e i capelli sono soggetti a più fattori di stress, determinati dallo stile di vita, dall’inquinamento, da servizi tecnici, da decolorazioni e, non per ultimo, da fonti di calore come phon e piastre. Questo causa una perdita lipidica e l’indebolimento della fibra, che dona al capello il così detto effetto paglia, rendendolo opaco, secco e difficile da gestire” spiega Michele Di Ciuccio.

Quali trattamenti si possono fare in salone?

In Salone, dopo una diagnosi del capello, si sceglie il protocollo più adatto in termini  di nutrizione e idratazione, composto da un detergente, da una maschera e da un prodotto che protegga i capelli dal calore e che fissi e mantenga nel tempo la morbidezza e la bellezza della chioma anche nei giorni successivi. La scelta di prodotti altamente professionali garantisce risultati immediati dalla prima applicazione, ed evitare di ritrovarsi con capelli come paglia.

Come curare i capelli a casa?

Per evitare capelli come paglia, il trattamento in salone non basta, riguarda il 50 % del lavoro, il restante 50 % ha a che fare con la cura dei capelli nel quotidiano. Che siano biondi, scuri, lunghi, corti, colorati, decolorati, con lo shatush o con il balayage, i capelli sani vincono su tutto e rivelano il vero splendore. Averne cura è la regola d’oro. Ecco alcuni semplici gesti semplici e costanti che mantengono la fibra nella migliore condizione di salute e di bellezza.

  • Nella beauty routine si deve scegliere uno shampoo nutriente a patto che in cute non ci sia un’anomalia (sebo, forfora ecc.), in tal caso, vince l’anomalia. Si distribuisce lo shampoo con attenzione, localizzandolo bene sulla cute. Lo shampoo non si diluisce mai.
  • Si massaggia delicatamente senza strofinare perché lo sfregamento è uno stress per i capelli che diventerebbero così più difficili da pettinare.
  • Si risciacqua lo shampoo con acqua tiepida e si applica una maschera o un conditioner.
  • Si pettina la chioma con un pettine a denti larghi partendo dalle punte e salendo via via, senza mai tirare. La delicatezza sui capelli è una regola chiave perché poca trazione significa fibra più sana.
  • Si risciacqua la maschera o il conditioner e, prima dell’asciugatura, si applica un prodotto che protegge dagli strumenti a caldo (una temperatura superiore a 180 gradi viene considerata un codice rosso, meglio non andare oltre) e mantiene nel tempo l’efficacia della nutrizione.
  • Asciugare i capelli al 100 %, prima di usare spazzola o styler. Si tratta di una regola molto importare per evitare capelli come paglia.
  • Qualche goccia di olio facilita e migliora le cose. E le migliora di molto, se applicato prima di andare a dormire, perché riduce la frizione dei capelli sul cuscino durante la notte.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Barex Italiana lancia Joc Care: 100% Vegan

Una linea consapevole che si fa stile di vita. Joc Care di Barex Italiana unisce la bellezza al consumo autentico e socialmente...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,413FollowerSegui
2,805FollowerSegui

Ultime novità