I volumi XXL delle acconciature anni 60

Il beehive è il protagonista della modacapelli degli anni Sessanta. Sì anche a code di cavallo dai volumi maxi.


Le acconciature degli anni ’60 rendono protagonista il volume. Sì alle cotonature e alle chiome vaporose, ma anche alle lunghezze mini e alle frange bombate. L’accessorio must have? La fascia per capelli.

Gli anni Sessanta sono quelli dei Beatles, dei Rolling Stones e degli hippie. L’uomo porta i tagli a scodella oppure i capelli lunghi. Sono gli anni dei capelli XXL di Brigitte Bardot e del pixie di Twiggy, il taglio a maschietto (scopri di più sui capelli anni Sessanta). In questo periodo l’arte diventa di moda e influenza le passerelle, con abiti a trapezio, stampe optical e fantasie geometriche (pensate all’abito ‘Mondrian’ di Yves Saint Laurent ispirato dalle geometrie astratte del pittore).

Audrey Hepburn (Photo: Getty Images)

E per quanto riguarda le acconciature degli anni ’60? Al primo posto c’è sicuramente il beehive, lanciato dalla parrucchiera italo-americana Margaret Vinci Heldt, un raccolto super cotonato dalla forma simile a quella di una cipolla. Questo hairstyle era popolarissimo tra le dive di allora come Jackie Kennedy e Audrey Hepburn (pensato alla sua acconciatura in “Colazione da Tiffany”). Ai giorni nostri è diventato celebre grazie a Amy Winehouse ed è stato sfoggiato da molte celeb come Penelope Cruz, Marion Cotillard e Emma Stone. Talvolta tale e quale, altre volte rivisitato in chiave contemporanea.

E poi via libera a chignon, trecce e code di cavallo. L’unica regola? I volumi devono essere maxi! E le cotonature esagerate. Tra gli accessori più gettonati in questo decennio c’è senz'altro la fascia per capelli.

Gli hairstylist dei giorni nostri si ispirano spesso alle acconciature anni ’60 per creare le loro collezioni modacapelli. Nella gallery alcuni hairlook che strizzano l’occhio al passato guardando al futuro.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Vitality’s Zero Colour: il veganismo nel mondo beauty

La richiesta di prodotti vegani è in costante crescita anche nella bellezza. Con Zero Colour il brand Vitality’s si rinnova con una...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,642FollowerSegui
2,811FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteCircus
Articolo successivoStoria dell’ asciugacapelli