27 Settembre 2021

Niente ricevuta ai clienti: chiuso un salone di Arzignato

Un parrucchiere cinese di Arzignato (VI) è stato costretto a chiudere il proprio negozio perché non rilasciava ricevuta fiscale e fatture ai clienti.


Dopo quattro distinte violazioni, commesse nell’arco di cinque anni, la Guardia di Finanza di Vicenza ha imposto la sospensione dell’attività di un negozio da parrucchiere, situato nel centro di Arzignato (VI), con l’apposizione dei sigilli al locale.

Il proprietario del salone, di nazionalità cinese, non ha rilasciato fatture, né scontrino né ricevuta fiscale ai clienti, costringendo l’Agenzia delle Entrate a prendere provvedimenti con la chiusura obbligatoria del negozio per tre giorni, oltre al pagamento della sanzione amministrativa pari al 100% dell’IVA non documentata.

La segnalazione è stata effettuata dai militari della Compagnia di Arzignato, che hanno riscontrato più volte le violazioni da parte del titolare cinese del salone di acconciature per uomo e donna, commesse nell’arco di 5 anni a partire dal 2014.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,843FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteX Factor 13: a tu per tu con Daniel Acerboni
Articolo successivoWanderlust