24 Giugno 2024

Sfruttamento in salone

Una parrucchiera di 31 anni sfruttata e costretta a restituire buona parte dello stipendio. È accaduto a Merano.


“Vorrei solo lavorare come parrucchiera. Mi basta che sia un lavoro onesto”.

Queste le parole di una giovane donna di Merano che ha vissuto – e continua a vivere – una situazione di degrado e sfruttamento in salone. Assunta con un contratto a tempo determinato (di 1 anno) come apprendista parrucchiera in un salone del centro di Merano, la donna è stata costretta – dietro minaccia di licenziamento – a restituire man mano il proprio stipendio fino ad arrivare a percepire una busta paga di 20 euro. Con un affitto da pagare, una figlia minorenne da mantenere e uno stato di salute precario alla giovane parrucchiere non è restato altro da fare che denunciare il titolare del salone per estorsione al commissariato di polizia, facendo anche ricorso alla Cisl.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

VIDEO HBF – 19/06/24 | WEBINAR: INTELLIGENZA ARTIFICIALE APPLICATA AI SALONI con LUCA PISSIMIGLIA

HAIR BUSINESS FORUM, il nuovo format “manageriale” studiato per i parrucchieri da Estetica Hair, lancia il suo primo webinar dedicato all’intelligenza artificiale nei saloni. Insieme...

Extension versatili e perfette per i look delle celeb: intervista ad Andrea Soriga

Lunghi lunghissimi, colorati o folti come criniere. I look che si possono realizzare con le extension sono tanti e diversissimi. Ecco perché sono molto...

Intervista a Jordi Trilles: “Mettiamo il parrucchiere in prima linea in tutte le decisioni”

Abbiamo parlato con Jordi Trilles, Direttore Generale Regionale Sud Europa di Revlon Professional Brands, tre anni dopo l'adesione al marchio. Jordi Trilles, tre anni in Revlon Professional…...
Articolo precedente
Articolo successivo
Pubblicità
Pubblicità