Le piante tintorie per la prima volta sul palcoscenico di On Hair

Michele Rinaldi, parrucchiere da oltre 20 anni, ha portato a Bologna la sua storia e le sue colorazioni totalmente a base vegetale.


Tutto è cominciato con un’allergìa alla parafenilendiammina, un colorante utilizzato nelle tinture per capelli. Michele Rinaldi, parrucchiere che ama il suo lavoro fin da quando era bambino e ammirava le creazioni del padre, ha deciso di intraprendere una ricerca che lo ha portato a realizzare con i suoi collaboratori un nuovo metodo di colorazione vegetale esclusivamente a base di acqua calda ed erbe pure, che permette di ottenere qualsiasi tonalità e copertura. Il suo racconto ha accompagnato la dimostrazione “live” di una colorazione totalmente a base vegetale su una modella con il 100% di capelli bianchi. Molte delle piante utilizzate sono commestibili, come ad esempio il Karkadè che si utilizza solitamente per le tisane: “dopo averle ridotte in polvere finissima e miscelate con l’acqua calda si ottiene un composto che non apre le squame del capello ma lo avvolge, aderendo in modo permanente” ha spiegato Rinaldi ad un pubblico incuriosito ed attento, aggiungendo: “il metodo di colorazione basato sulle piante tintorie lascia i capelli e la cute sana e si rivolge alle donne che amano la bellezza nelle sue sfumature più naturali, oltre che ai soggetti allergici che in tal modo possono tingersi i capelli senza ripercussioni.” Il suo sogno è che sempre più parrucchieri vogliano seguire le sue orme, anche in un’ottica di tutela dell’ambiente, perseguendo il sogno di una colorazione priva di derivati chimici che assicuri soddisfacenti risultati.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,781FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,381FollowerSegui
2,803FollowerSegui

Ultime novità