2 Marzo 2024

Community Event 2018 by Davines

Pubblicità

Al teatro Brancaccio di Roma il grande appuntamento con le novità del brand: bellezza sostenibile, innovazione, moda e colore. In una parola: ispirazione!


Ad aprire l’appuntamento, i temi che da sempre sono il fiore all’occhiello di Davines, quali bellezza, sostenibilità, ricerca e innovazione, approfonditi da relatori ed ospiti d’eccezione. On stage il presidente, Davide Bollati, ha parlato di allineamento tra business, pianeta, community e singoli individui portando anche la sua esperienza in Bhutan, un Paese rispettoso del proprio ambiente e della propria cultura tanto da limitare l'impatto turistico con regole restrittive.

Premiati sul palco i saloni che hanno presentato progetti importanti di sostegno ambientale, sociale, culturale: Michela Farabolini (che dopo aver perso il salone marchigiano per il terremoto ne ha aperto un altro in un garage e dato vita ad un supporto psicologico per piccoli imprenditori della zona “Perché generare benessere e fiducia è in fondo il mio mestiere”), Meri Monaldi (per la sua attività correlata alla banca dei  capelli) e cinque parrucchieri di Catania – Cinzia Budigna, Attilio Clarinetto, Antonietta Elmo, Rosario Messina ed Eugenio Leonardi – che hanno invitato i loro clienti a teatro per parlare di tutela del mare.

A seguire, la Conference Sustainable Beauty Partner, con importanti interventi ispirazionali.
L'attenzione è un bene virtuoso”: a dirlo, Alberto Frasarin di Google, che ha parlato di connessioni, dell’importanza di capire i bisogni dei consumatori e di raccontare attraverso il web una precisa identità di marca. Da Mauro Cavallone, professore all'Università degli Studi di Bergamo, un intervento sull'importanza della comunicazione in salone, sul come porre le domande più giuste alla clientela. Quindi Donato Speron, giornalista e scrittore, ha presentato la mission dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS): far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, presentando i dieci principi per “dare un futuro alla vita e un valore al futuro”. Infine: come tradurre in pratica l'idea di sostenibilità? Con materiali sostenibili da usare in salone , ha spiegato Claudia Reva di Mcx , mentre Serena Sala ha sottolineato dell'importanza di cogliere i segnali di una situazione di stallo per effettuare una crescita e un cambiamento.

Catwalk on stage nella prosecuzione dell’evento: un viaggio nel mondo del colore con tanti haistylist Davines ad avvicendarsi sul palco: Sergio Laurenzi, Bella & Contagiosa, Cristiano Suzzi, Davines Artistc Team e Maurizio Ferretti.  Per una sfilata no-stop: estetica ed etica.

Apertura della sezione pomeridiana con Paolo Braguzzi, Ceo Davines, che ha spiegato l'importanza del “coltivare la crescita” e approfondito quelle che sono le pietre miliare del brand: la carta etica e il rapporto eco sostenibile. “Perché la trasparenza è fondamentale, ha dichiarato. E per Davines è importante essere i migliori per il mondo, creatori di buona vita per tutti, attraverso la bellezza, l'etica e la sostenibilità”. Quindi la finale italiana del World Style Contest 2018/2019: a Marco Fidato, il Best Cut; mentre a Mirela Zenelaj sono andati i riconoscimenti per Best Color e Best Styling, oltre alla possibilità di esibirsi sul palco del prossimo WWHT2019, in Islanda, a maggio dell’anno prossimo.

Show on stage nella terza e ultima parte dell'evento, con le performance artistiche di Jesus Olivier, con il suo metodo Stylosophy e un tripudio forme e styling che rimandano alla tradizione strizzando l’occhio al futuro, e la canadese Anna Pacitto, con la collezione Essence. A caratterizzare le sue linee, l’avanguardia dell'undercut, in una interpretazione sempre femminile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Il Taglio Shullet: il mix vincente tra due haircut

Sono sempre più trendy le mescolanze, la fusione tra due tagli per ottenere ibridi vincenti. È il caso dello Shullet, eccentrico e sempre più...

Capelli lunghi nel 2024? È un grande sì

Per chi se lo stesse chiedendo, no, non viviamo in un mondo di bob. Se il taglio medio imperversa, il lungo resiste e con...

Incontra i finalisti degli International Hairdressing Awards 2024!

Domenica scorsa, gli International Hairdressing Awards hanno annunciato i 18 finalisti del concorso 2024 con una trasmissione in diretta mondiale. Gli International Hairdressing Awards  hanno annunciato ieri...
Pubblicità
Pubblicità