8 Agosto 2022

Acconciatori: a Prato liberalizzati orari e giorni di apertura

Circa 800 le attività iscritte alla Camera di Commercio interessate dalla novità. E l'apertura nei giorni festivi sarà volontaria e non obbligatoria.


Tema caldo per gli acconciatori quello della liberalizzazione delle aperture. Avevamo intervistato molti professionisti in merito qualche tempo fa in merito agli orari di lavoro e non tutti si erano dichiarati d’accordo alle aperture nei festivi o ad orari troppo flessibili.

A Prato, invece, come indicato sul sito del Comune, sarà approvato nei prossimi giorni il provvedimento che consentirà a parrucchieri, estetisti, tatuatori e piercer di restare aperti anche durante le festività, decidendo autonomamente l’orario di apertura.

Circa 800 le attività interessate, anche se l'apertura nei festivi sarà volontaria, così come già consentito alle altre attività commerciali con il decreto “Salva Italia” approvato a gennaio 2012.

“Con questo provvedimento vogliamo dare uno strumento alle piccole e nuove imprese per essere più competitive e per venire incontro alle necessità dei propri clienti – ha spiegato Daniela Toccafondi, assessore alle Politiche per il lavoro. – Con l'evoluzione dei modelli di consumo, il pubblico dà per scontato di poter acquistare beni e servizi in qualsiasi momento: una maggiore flessibilità porterà nuovo vigore anche alle attività minori.”

“Sono stati i nostri colleghi a chiederci un adeguamento all'attuale realtà nazionale – commenta Barbara Catani, presidente categoria Acconciatori Toscana. – Ora potremo servire la clientela anche la domenica e nei giorni festivi, durante le notti bianche e le feste patronali, e su appuntamento, in occasione di matrimoni, cerimonie ed eventi di moda, senza il rischio di incorrere in sanzioni come avvenuto in passato ed abbattendo la concorrenza sleale.”

“La variazione non andrà ad intaccare i rapporti di lavoro: le aperture nei giorni festivi saranno regolamentate nel rispetto del contratto nazionale vigente, mantenendo i due giorni di riposo settimanali” ha dichiarato Andrea Bargiacchi, CNA Toscana Centro. “Prevediamo anzi ricadute positive nel settore occupazionale, specialmente con le nuove possibilità che si apriranno ai giovani che cercano un lavoro compatibile con lo studio.”

- Advertising -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,385FollowerSegui
2,740FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteEssence
Articolo successivoFairies