L’Assemblea pubblica di Cosmetica Italia

Nelle sale di Palazzo Visconti a Milano si è tenuto il 21 giugno il consueto appuntamento con Cosmetica Italia, occasione per lanciare il Beauty Report 2018 e per conoscere il nuovo presidente.


Le imprese cosmetiche a confronto con “banca&finanza”. Questo il tema guida dell'Assemblea pubblica 2018 di Cosmetica Italia, da cui è emerso il ritratto di un settore in ripresa, con un rapporto sostanzialmente buono con banca&finanza.
“Abbiamo invitato esponenti dell’industria, dell’università e del mondo bancario ed extrabancario a confrontarsi sulle principali ragioni e modalità di ricorso al credito da parte delle aziende cosmetiche – ha commentato il neo presidente di Cosmetica Italia, Renato Ancorotti – Ne è emerso un dialogo interessante che ci ha permesso di evidenziare il valore dell’industria cosmetica che, con un fatturato globale vicino agli 11 miliardi di euro (+3,9% rispetto al 2016), conferma una tenuta strutturale migliore di altri settori del sistema Made in Italy anche a livello patrimoniale, come dimostrato dall’analisi dei bilanci del settore condotto in collaborazione con la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo”.

Il caso di Intercos, grande impresa cosmetica italiana nel mondo, affrontato grazie a un faccia a faccia con il suo Presidente, Dario Ferrari, ha permesso al moderatore Andrea Bignami (Sky Tg24) di entrare nel vivo del tema del talk show “Banca&finanza: una strategia attiva di sviluppo per le imprese cosmetiche” che, accanto al presidente di Cosmetica Italia, ha messo a confronto diversi esperti: Nadio Delai (Ermeneia), Guido Ferrarini (Epic SIM), Gabriella Lojacono (Università Bocconi), Giulia Molteni (AIdAF) e Anna Maria Roscio (Intesa Sanpaolo).
Intercos, con 700 milioni di euro di fatturato, racconta la storia di successo di un marchio italiano che è andato incontro a una grande crescita internazionale grazie alla sua fiducia nell'innovazione a livello globale e alla capacità di anticipare i desideri dei consumatori.

Beauty Report 2018

L’Assemblea pubblica è stata occasione per presentare l'ottava edizione del Beauty Report 2018.
“Il focus di quest’anno ha indagato i rapporti delle aziende col sistema bancario e col sistema finanziario, evidenziando una domanda di credito centrata prevalentemente sugli investimenti, con un’apertura significativa nei confronti dell’extrabancario – ha evidenziato Nadio Delai, presidente di Ermeneia – A quest’ultimo viene rivolta una domanda di finanza reale, che sia cioè in grado di accompagnare lo sviluppo delle imprese su più piani: dal rafforzamento del capitale all’ingresso di nuovi soci, dalla managerializzazione alla revisione della governance, dalle alleanze di impresa alla presenza sui mercati internazionali, dalla digitalizzazione dell’azienda al passaggio generazionale”.

Il 77,1% degli intervistati infatti si dichiara “molto e/o abbastanza soddisfatto”. Il 13,1% delle aziende non ha bisogno del sostegno da parte del sistema creditizio grazie al livello di capitalizzazione e/o di flussi di cassa soddisfacenti che caratterizzano tale quota di imprese.
Infine, tre esigenze prioritarie (su 11 sottoposte a giudizio) per le quali sono stati chiesti dei finanziamenti negli ultimi dodici mesi riguardano specificamente necessità di investimento: si tratta dell’acquisto per l’aggiornamento di impianti, macchinari e tecnologie produttive (1° posto), di progetti industriali diretti a realizzare nuovi siti o ampliare quelli esistenti (2° posto) e di progetti destinati a sviluppare reti di vendita, show-room e organizzazione logistica all’estero (3° posto).

Le aziende cosmetiche risultano anche caratterizzate da una “apertura” significativa nei confronti del canale extrabancario nel suo insieme sino ad un possibile ingresso degli investitori finanziari nel capitale dell’impresa. L’indagine registra, in generale, un buon livello di conoscenza delle novità e dei prodotti relativi a questo ambito. In più, l’entrata di un soggetto finanziario nel capitale dell’impresa è valutato in modo complessivamente positivo, anche se prudenziale quanto alle modalità ottimali di accordo.

I dati di chiusura del 2017
Il Beauty Report è stato abbinato all’analisi statistica del Centro Studi di Cosmetica Italia che indica i dati di chiusura del 2017. Oltre alla costante crescita del fatturato globale del settore, emerge la significativa performance delle esportazioni, in aumento del 7,1% per un valore di 4.617 milioni di euro. La bilancia commerciale resta ampiamente positiva, raggiungendo il record di 2.500 milioni di euro. Il consumo interno di cosmetici supera i 10 miliardi di euro, con un incremento dell’1,7%. Infine, uno sguardo all’intera filiera cosmetica – dagli ingredienti cosmetici, alle macchine per la produzione, all’imballaggio, fino al prodotto finito – attesta un valore del fatturato complessivo superiore ai 15.600 milioni di euro nel 2017 (+4%).

Il nuovo presidente di Cosmetica Italia

L'appuntamento dell'Assemblea ha fornito l'occasione per dare il benvenuto al nuovo presidente di Cosmetica Italia, Renato Ancorotti (Ancorotti Cosmetics), in carica per il triennio 2018-2021 affiancato da tre vicepresidenti: François-Xavier Fenart (L’Oréal Italia), Benedetto Lavino (Bottega Verde), Matteo Locatelli (Pink Frogs). L’imprenditore cremasco raccoglie il testimone da Fabio Rossello (Paglieri) che ha guidato l’Associazione dal 2011 a oggi e che Ancorotti ha ringraziato per il lavoro svolto insieme al suo team per Cosmetica Italia a livello internazionale.

“La fiducia che mi hanno accordato gli imprenditori mi rende orgoglioso di rappresentare per i prossimi tre anni questo settore, la sua industria e le sue imprese – ha commentato il neopresidente Ancorotti – Il mio obiettivo sarà affermare l’eccellenza del mondo cosmetico, che sempre più deve trovare spazio tra i gioielli del made in Italy, insieme alla tutela dell’immagine del comparto”. Nato a Crema nel 1956, Renato Ancorotti è un imprenditore del settore cosmetico. Dopo aver fondato nel 1984 Gamma Croma, una società conto terzi produttrice di make-up, nel 2009 ha creato con la figlia Enrica una nuova azienda, Ancorotti Cosmetics, società operante nel settore dell’R&D e della produzione di prodotti make-up e skincare per i maggiori brand internazionali.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Barex Italiana lancia Joc Care: 100% Vegan

Una linea consapevole che si fa stile di vita. Joc Care di Barex Italiana unisce la bellezza al consumo autentico e socialmente...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,445FollowerSegui
2,811FollowerSegui

Ultime novità