18 Aprile 2024

Creative Lab presenta Future is back

Pubblicità

Capelli che diventano tessuti e colori ispirati ai tramonti nord europei. È Future is back, la nuova collezione A/I 2017-18 realizzata da Creative Lab in collaborazione con Wella Professionals e PMS by Estetica.


Il passato nel futuro. Le antiche maestranze che atterranno in terre lontane. È il concetto che sta dietro Future is back, la collezione presentata da Domenico Tartaglione e dal suo gruppo Creative Lab al teatro Astra di Torino.

Realizzata in collaborazione con Wella Professionals e PMS by Estetica, la collezione propone tagli ad effetto materia, sfilature e disconnessioni, nuances che spaziano dal metallo al violetto, al ramato.

“La collezione si chiama Future in back e come per ogni nostra creazione moda pone al centro di tutto le esigenze della clientela  – ha spiegato Domenico Tartaglione, leader del gruppo – In questi anni l'obiettivo è stato quello di lavorare sempre più sui dettagli, mettendo in luce la materia-capelli, creando texture, struttura, forma. Siamo convinti che dando importanza a questi concetti, tagli e colori avranno la massima resa”.

“Con questa collection abbiamo voluto accettare la sfida di portare il passato nel futuro senza scadere in soluzioni sorprendenti o eccessivamente sofisticate” ha spiegato Antonio Balzano, direttore artistico del team. “L'ispirazione ci arriva dal salone del mobile di Torino dove tutto parlava di spazio, materia, forme scomposte. Ma anche dal mondo della moda dove sembravano esserci due macro tendenze – quella di Alexander McQueen e quella di Chanel – apparentemente distanti tra loro: l'una parlava di tessuti e di maestranze, l'altra di futuro e di spazio. La nostra sfida è stata quella di unire le due tendenze”.

Future is back trasporta dunque la donna dell'autunno-inverno 2017/18 in un viaggio virtuale nello spazio portandosi dietro antichi mestieri e ricostruendo un futuro partendo proprio dalla materia capelli.

E il colore? A spiegare le tendenze è stato Sebastiano Balzano, direttore tecnico e colorista Creative Lab: “Siamo andati con l'immaginazione in queste terre virtuali e abbiamo rubato i colori ai tramonti magici e mozzafiato dei paesi nord-europei. Nuances suggestive ma reinterpretate in chiave marketing per renderle portabili e facilmente realizzabili in salone”.

Uno show no-stop che ha portato gli ospiti presenti nel mondo di Creative Lab perché, come ha sottolineato Domenico, “la chiave del successo è raccontare alle clienti quello che facciamo, le storie che ci sono dietro le nostre collezioni, le emozioni che proviamo nel realizzarle”. Emozioni ed entusiasmo che il pubblico in sala ha ricambiato in pieno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Il ritorno del Bleach Blonde: dal Punk al glamour primaverile

Tra le tendenze colore capelli di questa primavera c’è un revival che ha catturato l’attenzione anche in chiave glamour: la tonalità Bleach Blonde. Iconica colorazione...

Tendenze capelli uomo primavera 2024: il Mullet maschile

Si presta a diverse interpretazioni, visto il suo carattere spiccatamente unisex. E in effetti, anche nella versione al maschile, il Mullet sta spopolando in...

Un nuovo Hair Look per Belen Rodriguez: è davvero quel che sembra?

Da qualche giorno non si parla d’altro, ma siamo sicuri che non sia un colpo di teatro? Ecco la verità sul nuovo taglio di...
Articolo precedente
Articolo successivo
Pubblicità
Pubblicità