17 Settembre 2021

Inspire the Future by L’Oréal Professionnel

Il top della coiffure italiana, una star della musica di indiscusso successo e una location da grande evento: questo è stato Inspire the Future by L'Oréal Professionnel al Forum di Assago.


Il 6 novembre il Mediolanum Forum di Assago, nei pressi di Milano, ha ospitato il grande evento firmato L'Oréal Professionnel che ha visto circa 5000 acconciatori presenti e on stage quattro grandi nomi della coiffure italiana e internazionale:
Luigi Neri ed Ernesto Spica per Class
Salvo Filetti per Compagnia della Bellezza
Sergio Carlucci, Charity Cheah per Toni&Guy ltalia.
Monica Coppola, Adalberto Vanoni, Stefano Lorenzi e Mauro Situra per Aldo Coppola.

L'apertura dell'evento è stata affidata ad Antonio Martinez-Rumbo, direttore generale L'Oréal Italia Prodotti Professionali, che ha presentato tutto il mondo del brand, a partire dall'impegno nella ricerca e nell'innovazione, fino alla definizione di tendenze, passando per il mondo digitale e l'esperienza di Salon Emotion.

L'evento è stato anche l'occasione per ufficializzare la nomina di Luca Nava a nuovo direttore generale L'Oréal Professionnel e per presentare l'avvio della nuova edizione di United Pro Future, che avrà il suo culmine al Cosmoprof di Bologna 2017.

Benvenuti nel mondo visionario di Class

Nutrire la mente con le visioni, costruire le tendenze con le abilità professionali. Questo l'obiettivo di Luigi Neri ed Ernesto Spica per Class, che sul palco hanno presentato il macrotrend Idols, declinato in Heroes, Myths ed Angels. Nel primo si scopre il lato oscuro di ogni donna: bob audaci, lunghezze differenti, ciocche sfilate, tonalità fra il viola, il rosso e il rame sono gli elementi che caratterizzano il mood. Angels racconta l'idea di angelo contemporaneo attraverso l'uso di colori evanescenti e coiffure dai contorni non ben definiti, che si abbinano per contrasto a colori vitaminici e tagli geometrici. Myths ritrova il contatto con la natura interpretata qui in chiave aliena: intrecci, onde, volumi texturizzati fanno da base a colori naturali.

Il futuro secondo Salvo Filetti per Compagnia della Bellezza

Una riflessione sul futuro che già stiamo vivendo. La presenza della tecnologia sempre più forte è uno dei temi che Filetti ha voluto sviluppare. Ed eccolo sul palco dialogare con una Siri d'eccezione, a cui Carmen Consoli presta la voce, per riflettere sull'importanza delle emozioni. Commenta Salvo: “in un momento in cui gli uomini, anche a causa dei social, si stanno disumanizzando e, in parallelo, l'intelligenza artificiale si sta invece umanizzando, noi acconciatori ogni giorno materializziamo le emozioni delle donne che oscillano tra il chi sono, dove voglio andare e cosa sarò”.

Ma futuro è anche accettare la diversità e conviverci. Un concept di ospitalità tutta italiana, che fa parte dell’italian style percepito all’estero, e che Filetti esprime in tagli dalle più svariate forme e lunghezze, dal long pixie allo short bob, con un finale in crescendo sulle note dell'inno di Mameli.

Il dualismo di Toni&Guy

Sguardo al futuro traendo energia dal passato. La collezione Duality e il suo spirito creativo sono al centro della performance sul palco dell'International Artistic Team di Toni&Guy, che ha presentato una retrospettiva nel tempo in chiave avantgarde fino alla vision sul futuro dell’hairstyle.

Suggestioni coiffure per esaltare l'individualità di ciascuna cliente e il talento creativo dell'acconciatore che la interpreta: velette di trecce, echi anni Trenta con onde piatte e geometrie applicate, capelli scultura e citazioni nipponiche, raccolti avantgarde con intarsi metallici sono gli elementi su cui sono stati costruiti gli hairlook proposti sul palco.

La coiffure di Coppola per liberare il femminile

Questo il fil rouge che ha attraversato l’intera performance tenuta da: Adalberto Vanoni, Stefano Lorenzi, Mauro Situra e Monica Coppola. “Liberare la donna” in modo profondo attraverso la bellezza, lo strumento che consente a ciascuna di essere se stessa. Un omaggio opulento e appassionato non solo all'eredità del brand, ma anche a tutte le donne, come ha spiegato Monica: “il mio maestro – mio padre Aldo, che ringrazierò tutta la vita – mi ha lasciato un insegnamento fondamentale, che coincide con il motivo per cui siamo qui oggi: l'unica cosa importante nella vita è la donna. Che ci dona la nascita e ci regala la immortalità, per questo vogliamo celebrare tutte le donne del mondo”. Sul palco tutto ciò che ha reso e mantiene grande lo stile del brand: raccolti delicati e romantici, volumi princess, acconciature con citazioni settecentesche rielaborate in chiave contemporanea.

A chiusura degli show, il concerto di Mika, celebre in Italia per aver partecipato in veste di giudice a X Factor. Una pop star internazionale che ha vinto dischi d’oro e di platino in trentadue Paesi. Il suo talento e il suo carisma hanno scaldato il pubblico e hanno coronato nel migliore dei modi l'evento, conclusosi con standing dinner.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,817FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteITVA 2016. I vincitori
Articolo successivoNeur Curl 1