13 Luglio 2024

Styling: è matt effect

Opaco, materico, “vissuto”. Sulle passerelle di questa stagione lo hanno presentato, fra gli altri, Bottega Veneta, Gucci, Topshop Unique.


James Longagnani per Wella
“Uno stile – dice il noto hairstylist emiliano James Longagnani, partner Wella – che nei backstage moda e sulle pedane education realizziamo da tempo, ma in salone è da considerarsi d’avanguardia e impegnativo”.

A quali tagli si adatta?
Ai capelli corti e medi, mentre sul lungo può assumere un aspetto troppo rocchettaro. Bello sui raccolti, ‘sporcati’ e resi leggermente vetrosi dalla cera.

Quali le donne a cui proporlo?
Le giovanissime e le clienti che seguono la moda e hanno voglia di cambiare. Una cosa è certa: per valorizzare il taglio e le sue asimmetrie anche senza ricorrere al brushing, il matt effect è il massimo.

Riproducibilità a casa?
Sconsigliata per la donna in carriera, che deve essere sempre perfetta e non può permettersi di sbagliare look.

Federica Trerè per Itely Hairfashion
Più possibilista Federica Trerè, artistic director di Itely Hairfashion e proprietaria del salone Federica Parrucchieri di Lugo di Romagna (RA): “La nuova tendenza è non avere regole: libertà di espressione, desiderio di abbandonare confini troppo statici per creare uno stile easy e contemporaneo. Parola d’ordine: leggerezza”.

Quali le clienti che in salone richiedono un look matt?
Chi vuole essere décoiffé ma elegante. Certo i volumi cambiano di donna in donna, perché ognuna ha il suo messy-chic!.

Mauro Galzignato per Kemon
“L'influenza delle passerelle – quest’anno ricche di disconnessioni di tessitura, con ponytail super-lucide sulla parte raccolta e super-opache sulla parte sciolta, ma anche con onde e ricci opacizzati – si fa sentire nella quotidianità. Ed ecco che ci viene sempre più richiesto l'effetto 'vissuto', sia per il corto sia per le chiome lunghe”.

A parlare è Mauro Galzignato, direttore artistico di The Italian Touch Kemon e creatore in Veneto del gruppo di saloni Rock&Roll Hair. “Personalmente credo che il top sia l'effetto 'onda opaca', movimento blando messo in risalto da texture matt e materiche. Ma anche il taglio corto vive di carattere diverso se così enfatizzato”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Hairlobby si rinnova

Momenti di grandi cambiamenti per HairLobby, l’associazione datoriale che EsteticaHAIR ha finora sempre sostenuto. A due anni esatti dal debutto operativo della prima compagine...

Il diavolo veste Prada: Miranda Priestly e la sua iconica acconciatura

Con la notizia del sequel è tornato in auge un film che ha fatto epoca. Come hanno fatto storia le acconciature delle sue protagoniste,...

Parlux talks: la parola ai parrucchieri!

Parlux è da sempre impegnata a supportare il lavoro dei parrucchieri, ascolta le loro esigenze traducendole in strumenti moderni, di alta qualità, affidabili e...
Pubblicità
Pubblicità