19 Settembre 2021

Solari Kaaral

Intervista a Valeriano Albani, direttore commerciale Kaaral.


Questa stagione estiva 2015 non ha portato nuovi lanci significativi sul fronte solari. In questo trend anche Kaaral, fatta eccezione per Bamboo Oil. Si potrebbe pensare ad uno stallo della ricerca?

Si potrebbe ipotizzare che questo sia dovuto al fatto che i prodotti solari nel nostro Paese rappresentano una vendita stagionale. Se poi consideriamo i cambiamenti climatici degli ultimi anni, che rendono poco quantificabile la durata della stagione calda, forse le aziende cosmetiche hanno pensato di investire in segmenti di mercato più redditizi da un punto di vista economico.

Un altro fattore non trascurabile è la poca attenzione che si dà alla cura dei capelli. Quando si parla di solari, si è sempre portati a pensare al corpo e alla pelle, raramente ai capelli, preferendone l’acquisto nelle farmacie, profumerie o supermercati. Invece anche i capelli hanno bisogno di cura, protezione e idratazione. Il sole, la salsedine, il vento o il cloro delle piscine possono sfibrare lo stelo, rendendolo secco e opaco e agendo anche sulla colorazione del capello che perde intensità di tono.

Bisogna, dunque, educare il consumatore finale a proteggere i capelli e ad acquistare prodotti professionali specifici nei saloni di acconciatura.

Quindi nessun rallentamento su texture e formule…

Non credo si debba parlare di stallo o rallentamento, ma piuttosto del frutto di anni di ricerca e sviluppo culminati con il lancio dei prodotti giusti dalle tecnologie innovative.

C’è chi adesso sta allargando le referenze introducendo i prodotti per il corpo, anche se Kaaral già da anni ha reso la linea solare Happy Sun completa con sei prodotti all’estratto di Bamboo e Olio di Mandorle Dolci per idratare e proteggere corpo e capelli. La progressiva articolazione del segmento ha favorito l’inserimento di altre referenze merceologiche contigue quali, in primis, le protezioni corpo o creme dopo-sole, già presenti nella linea solare Kaaral.

Ciò che è cambiato negli ultimi anni è stato il pack del Bamboo Oil, l’olio protezione capelli che essendo il prodotto più utilizzato in spiaggia richiedeva un packaging più ergonomico, dall’impugnatura facile e con un erogatore specifico ad ampio raggio per permettere una distribuzione mirata del prodotto, evitando sprechi.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,820FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteLos Recogitos
Articolo successivoProdotto agosto 2015: Li+Pro²/ Moser