Formazione sul colore con Wella

Intervista a Jaime Martinez Caraballo, education leader Wella Italia.


Corsi colorazione 2015: qual è stato l'appuntamento più importante negli scorsi mesi?
Nel primo semestre 2015 Wella ha cambieto sostanzialmente la propria classificazione dei seminari e li ha rielaborati a 360° per offrire modalità di erogazione differenti a seconda del target dei parrucchieri che vi partecipano. Pertanto non abbiamo un seminario di punta. Ma “lo stesso contenuto” elaborato in maniera da soddisfare le esigenze di 3 target di clienti.

Quali sono questi tre percorsi formativi?
Il primo è Discover: due ore e mezza di puro show emozionale dal forte coinvolgimento per “scoprire” l’intera offerta formativa Wella, con l’intervento di tre relatori che approfondiscono le tematiche tecniche, stilistiche, manageriali. Il secondo è Fundamental. Si tratta di seminari di puro training tecnico/pratico e di conoscenze teoriche finalizzati al conseguimento delle conoscenze necessarie per l’utilizzo in salone del servizio tecnico e dei prodotti correlati. Forte focus sul metodo in una full-immersion che prevede, a seconda del tipo di attività, una o due giornate di formazione.

Ma al tempo stesso ampio spazio alla pratica sia su poupette che modelle. E poi 15 attività a listino tra le quali Metodo colore, Metodo free-style, Artistic hair color, Supernatural hair color, Style phon, Accademia del colore , Trend collection. Il terzo è Experience, attività di puro coinvolgimento e “partecipazione”, con i relatori che, nel corso delle due giornate di formazione, assumono il ruolo di coach e non di insegnanti veri e propri. Punta di diamante, Couture Color, novità experience e format ibrido tecnico-manageriale finalizzato alla creazione di professionisti dell’eccellenza nella colorazione e Master of Color.

Quali sono i percorsi per diventare un vero colorista?
Per diventare colorista è necessario acquisire metodo. Quindi, la nostra raccomandazione è partire con l’attività Discover, con discover brand, per scoprire il mondo colore Wella. Successivamente è necessario frequentare i seminari Fundamental partendo dal corso completo “Accademia del colore” presso i nostri Wella Studio di Roma o Milano, oppure frequentare i nostri Training Center dislocati in tutto il territorio italiano con i 4 metodi: metodo colore, metodo high-lights, metodo liss&curl, metodo free-style. Infine, si può completare il proprio percorso con un’attività Experience dedicata al colorista: Master of color. In tutte queste attività la consulenza, la diagnosi e il metodo sono via via crescenti per accuratezza, quantità di informazioni e soluzioni tecniche offerte.


Il servizio colore Wella si avvale di 3 elementi base: Premium color (colore di qualità comprovata e superiore), Premium service (tecniche innovative efficaci e veloci), Premium experience (consulenza e coinvolgimento in rituali unici per la cliente finale). Tecniche free-hand come Sunkiss, color filter, Color cocktail, Armocromia, Blending, Luminer, Sunset sono sempre supportate da strumenti ad hoc che migliorano l’esecuzione del servizio proposto ed elevano la professionalità del parrucchiere. I coni Freelights, Artistic glove e Luminer sono solo alcuni tra gli strumenti da noi proposti in questi ultimi anni.

Le tendenze moda parlano sempre più di giochi cromatici dalle diverse caratteristiche e definizioni. Proponete corsi specific per questo tema?
Giocare con i colori è il nostro mantra. E per questo abbiamo creato 3 diversi livelli di corsi corrispondenti a 3 trend e a 3 tipologie di donne. Si tratta di Artistic ( trend multicromatico per eccellenza. Lo si può scoprire in fashion color lab, armocròmia e nel nuovissimo seminario Artistic hair color); Supernatural (trend multicromatico di connotata raffinatezza e naturalezza, trova i suoi corsi specifici in Supernatural hair color, light mania e metodo free-style color); Weelbeing (trend multicromatico ma che mira al benessere della cliente: Color sense e beauty day.

Quanto è importante il customer service nel servizio colore?
Oggi, in una condizione di mercato mutevole, veloce e competitiva, crediamo che la formazione degli hairstylist debba essere tecnica e sempre più manageriale. L’inserimento di servizi Premium Color in salone, proprio altamente differenzianti, oltre ad essere la risposta ad un’esigenza di mercato, comporta che l’hairstylist si appropri di competenze tecniche e manageriali legate alla conoscenza di prodotti innovativi, di servizi con una forte componente rituale, di nuove modalità di consulenza che consentono di far vivere un’esperienza di qualità in salone alle consumatrici finali

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Barex Italiana lancia Joc Care: 100% Vegan

Una linea consapevole che si fa stile di vita. Joc Care di Barex Italiana unisce la bellezza al consumo autentico e socialmente...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,408FollowerSegui
2,805FollowerSegui

Ultime novità