Sylvie Moreau & Patrice Louvet

Intervista esclusiva con il top management di Wella: Sylvie Moreau, vice presidente di Wella, e Patrice Louvet, presidente di P&G Beauty Global Group.


Sylvie Moreau è entrata in P&G nel gennaio 1994 e ha occupato posizioni diverse, spaziando dall’innovazione per prodotti e servizi alla business operation, alla costruzione del marchio. Ha trascorso gli ultimi sette anni lavorando per Wella ed oggi è Global Executive Vice President. È responsabile delle strategie di Wella a livello globale e di tutti gli aspetti della strategia del marchio, inclusi l’innovazione, il marketing e la comunicazione all’interno e all’esterno dei saloni.

Wella celebra il suo anniversario: un risultato prestigioso, ma anche una responsabilità. Cosa significa per un’azienda che continua a guardare al futuro e all’innovazione tecnologica?
Il 2015 è un anno grandioso per Wella, perché celebra il suo 135° anniversario! Credo che nel 1880, quando Franz Ströher fondò l’azienda, non pensava anche solo lontanamente che potesse diventare
il leader di successo globale che è oggi, e che potesse formarsi una famiglia così estesa di parrucchieri Wella in tutto il mondo. Siamo orgogliosi del contributo di Wella al settore:
la prima azienda a sostenere la comunità dei parrucchieri con la formazione e a istituire il primo modello di azienda “full service”. Naturalmente, ci sono poi le innovazioni pionieristiche come la permanente o la prima colorazione permanente in crema. Un’eredità enorme, oltre che una grande responsabilità. Una eredità che deve essere vista come un faro che possa guidarci nell’avvenire. Dobbiamo continuare a rimanere fedeli a quello che siamo: una nave ammiraglia che porta avanti il settore. Questo è quanto abbiamo fatto negli scorsi 135 anni e che dobbiamo continuare a fare in futuro.

Quali sono state le principali tappe dell’innovazione colore Wella negli ultimi tre anni?
Abbiamo sviluppato una serie di innovazioni senza precedenti per aiutare gli hairstylist e i titolari di salone a soddisfare le clienti e a far crescere la loro attività, anche in una congiuntura economica difficile come l'attuale. Illumina Color, che abbiamo lanciato a settembre 2012, rappresentava una soluzione innovativa per ottenere eccellenti risultati colore con una nuova prospettiva sulla luminosità e “capelli accesi dall’interno”. Questa è stata la prima grande tappa. La seconda è stata l’invenzione di un processo di colorazione più creativo, Color.id, con un unico, semplice additivo che permette ai coloristi di mettere un colore accanto all’altro senza che stinga e senza bisogno di separazioni, come fogli di carta stagnola. Questa innovazione permette ai coloristi di lavorare con una tecnica completamente e liberamente fluida, dando sfogo alla loro creatività e rendendo il processo del colore più intuitivo e divertente. Poi, nel gennaio 2013, abbiamo lanciato Koleston Perfect Innosense, con una nuova e rivoluzionaria molecola di colorante, che sin dal lancio è stata acclamata a livello globale dal mondo della scienza e della bellezza. Innosense, con la nuova molecola colorante ME+, è formulato per ridurre il rischio di sviluppare allergie, offrendosi davvero come il colore del futuro. Abbiamo iniziato inserendo la molecola nella formula di Koleston Perfect Innosense, ma questa colorazione sarà una piattaforma molto importante per lanciare le nostre future innovazioni colore. Più recentemente, abbiamo lanciato Instamatic by Color Touch con l’effetto trendy dei filtri di Instagram sui capelli. Il finish con effetto opacizzante è disponibile in sei colori di tendenza, che permettono di accessoriare il colore sia come add-on sia come cambiamento fashion per le clienti che vogliono divertirsi con il colore.

Tutto questo è il passato. Su quali attività Wella si concentrerà nei prossimi tre anni? Il colore rimarrà il focus di intervento principale?
Il colore rimarrà sempre l’interesse primario di Wella perché è stata la nostra prima passione. Ora è importante consolidare tutte le innovazioni che abbiamo introdotto sul mercato negli ultimi tre anni, in modo che costituiscano una significativa differenza per i coloristi che vogliono esprimere la loro arte e la loro creatività, ma anche per i titolari di salone che vogliono far crescere l’attività. Nei prossimi mesi consolidererò questi strumenti e tutto il portfolio colore Wella Professionals attraverso una nuova piattaforma di servizi che crea valore nel settore: Couture Color. Come nella moda, dove la couture costituisce il guardaroba più personalizzato, fatto su misura per la cliente, anche in questo caso i servizi Couture Color di Wella permettono di creare un colore personalizzato adatto alla cliente: è quello che le clienti vogliono, e per cui sono pronte a pagare il giusto prezzo. Offrire prodotti e soluzioni che consentono ai coloristi di dare un colore davvero su misura per le clienti, abbinato ad una consulenza più personalizzata e ad un’elevata padronanza tecnica da parte del colorista, sono gli ingredienti della ricetta che crea valore aggiunto nel settore. Nel frattempo, sono in corso di sviluppo molti altri progetti nei Wella Labs, basati sulle principali invenzioni che i nostri ricercatori hanno nel cassetto. Care & Styling poi è un altro campo di grande interesse per noi. Avete già assistito al lancio di Elements, una linea molto forte ma al contempo molto “libera”, sviluppata da Wella Professionals, e conoscete anche la nuova linea di styling EIMI. Proseguiremo con l’innovazione su Sebastian, Nioxin, System Professional.

Novità per il futuro di SP?
Da alcuni anni System Professional va molto bene. La linea premium Luxe Oil riscuote particolare successo. Consideriamo System Professional la nostra linea care più prestigiosa, e questo pone uno standard di riferimento molto alto e stimolante. Stiamo lavorando per far sì che rimanga il prodotto più venduto e che i saloni continuino ad avere successo grazie a System Professional. Stiamo facendo anche molto lavoro strategico e di progettazione.

Sebastian è un brand che piace moltissimo. Eppure non se ne parla mai molto: perché? Continuerà a restare esclusivo?
Noi consideriamo Sebastian come una linea di styling prestigiosa, scelta dai saloni che vogliono distinguersi. Vogliamo proteggere questo marchio e mantenerlo estremamente esclusivo e high end, per evitare che venga sminuito e perda il suo valore. Siamo molto precisi nelle nostre strategie di distribuzione e nella scelta dei saloni partner in Europa, quindi abbiamo sempre la certezza che il marchio sia davvero apprezzato nel salone che lo ha scelto. Inoltre, il nostro piano per la comunicazione è altamente selettivo e interattivo, promuove uno scambio molto profondo, come in una piccola tribù. Nel progetto Sebastian, i social media e gli strumenti digital ricoprono un ruolo importante, così come gli eventi esclusivi come l’Eclipse di Copenhagen del 20 marzo scorso. Come si è visto, anche all’Hairworld di Francoforte o al Monaco Trend Vision, Sebastian ha ottenuto grande spazio. Ma tutto è stato presentato in un modo molto speciale, tipico del brand. Ciascuno dei quattro marchi ha una voce propria nel portafoglio prodotti e miriamo a mantenerla tale.

A Monaco avete annunciato l’ingresso di Paul Serville come ambasciatore per la formazione gestionale e imprenditoriale: Ambassador for Business Education… 
Siamo molto orgogliosi dei nostri ambasciatori creativi. Ogni brand ha il proprio: Josh ed Eugene per Wella Professionals, Michael e Shay per Sebastian e naturalmente la Sassoon Academy e il Creative Team, solo per citarne alcuni. Ma siamo anche consapevoli del fatto che questo settore presenta una forte contrapposizione fra creatività e imprenditorialità, che si completano a vicenda come nell’equilibrio yin/yang. Sosteniamo da tempo la formazione imprenditoriale attraverso seminari. E sono molto orgogliosa del fatto che abbiamo esteso il nostro programma degli ambasciatori, includendo anche l’aspetto imprenditoriale del nostro lavoro, lo yang del settore, con un personaggio come Paul Serville. Paul ha creato un programma rivoluzionario, un corso di tre giorni che fa davvero la differenza nell’attività di gestione del salone. È anche un personaggio molto creativo: era la scelta migliore per essere al passo con il nostro flusso creativo, con la linea editorial, ma al tempo stesso per apportare qualcosa di significativo all’industria del settore, che contribuisse a distinguere il nostro programma di formazione. Sarà la “crème de la crème” del nostro curriculum nella formazione gestionale e imprenditoriale. Questo tipo di formazione si svolge ogni giorno e comincia con ciascuno dei nostri consulenti per le vendite e formatori sul campo, che sono in grado di eseguire un’attività di audit, di controllare la qualità del salone e fornire soluzioni su misura.

L’appuntamento con Wella Trend Vision continuerà anche in futuro? 
Certamente! Abbiamo già annunciato che raduneremo la Wella Family per l’International Trend Vision Award 2015 a Berlino, in novembre. Trend Vision è un programma ricco di ispirazione. È uno dei maggiori concorsi per acconciature del mondo, spesso chiamato dai nostri acconciatori “L’Oscar dei capelli”. Noi continuiamo a reinventare eventi per mantenere sempre viva l’ispirazione e alimentare il nostro talento creativo, rimanendo freschi e contemporanei. Avete probabilmente notato un cambiamento nell’ultimo periodo, quando abbiamo fatto in modo che l’evento non fosse patrocinato solo dal marchio Wella Professionals… Il nostro obiettivo è che l’intero portafoglio dei 6 marchi iconici Wella possa presentare questi eventi. Quando Franz Ströher fondò l’azienda andò a Parigi a studiare moda come fonte di ispirazione per l’acconciatura. La moda e le tendenze sono state con noi sin dall’inizio e dovrà essere sempre così.

Patrice Louvet, nato in Francia, ha lavorato per P&G per oltre 25 anni in Europa, Asia e Nord America. L'esperienza in diverse categorie dell’industria della bellezza gli ha permesso di ricoprire la posizione di Global Group President del settore Beauty di P&G. Prima di aggiungere Wella e Global Beauty al suo fitto curriculum professionale, era responsabile delle aziende Gillette e Fine Fragrance di P&G. Ha assunto di recente la carica di Global Group President per P&G Beauty che include Wella, la divisione Salon Professional.

Un traguardo importante dopo diverse esperienze nel mondo della bellezza…Sono onorato e galvanizzato dalla possibilità di guidare P&G Beauty. Ho trascorso la maggior parte della mia carriera lavorando in diverse aziende beauty. Venendo da 4 anni di amministrazione di P&G Grooming, sono elettrizzato dall’opportunità di guidare l’intera divisione Beauty. Questo è un settore dinamico ed emozionante, mosso da ispirazione, innovazione, esperienza e performance. Sono ansioso di lavorare con i nostri colleghi di P&G Beauty in tutto il mondo per consentire all'azienda di continuare a conquistare consumatori e clienti, creando maggior valore aggiunto.

Prima di questo nuovo incarico, era responsabile a livello globale di P&G Grooming, con prodotti rivolti principalmente agli uomini, inclusi Gillette e Art of Shaving. Che cosa porta con sé di quella esperienza nelle tendenze modacapelli man?
Una delle tendenze più forti e più rilevanti che mi viene in mente è l’impegno maschile per i capelli e per la cura della pelle e il loro maggiore interesse nell’espressione di se stessi. Alcune ricerche dimostrano che l’89% ritiene che una buona cura dei capelli e della rasatura sia essenziale per il proprio successo professionale e il 70% degli uomini dell’Europa occidentale provvede ai propri acquisti in tal senso, quindi è impegnato direttamente nella cura quotidiana della propria persona. Vediamo, per esempio, molti uomini che utilizzano la rasatura e la cura dei peli del viso come strumento di espressione di sé, così come molti si dedicano alla cura dei capelli con prodotti e servizi per lo styling e il colore. Il segmento maschile che si impegna per la bellezza è in costante aumento e indica un buon potenziale per la crescita del salone in questo comparto. La cura dei capelli e lo styling indirizzato agli uomini stanno crescendo a livello mondiale, con una percentuale di aumento del 25% l’anno in Cina, per esempio. Sarà importante per i saloni portare gli uomini a frequentare abitualmente il loro ambiente, fornendo servizi accurati ed esperienze piacevoli e interessanti, oltre che una posizione comoda e favorevole del locale. La rivendita dei prodotti professionali per saloni agli uomini costituirà un’altra area di forte crescita: punta a soddisfare il crescente desiderio dell’uomo nell'ottenere soluzioni di prima qualità per la cura dei capelli e lo styling, offrendo un’ampia gamma di prodotti e servizi orientati specificamente alla categoria maschile in tutti i settori di attività del salone. Occupiamo una buona posizione sul mercato che ci permetterà di conquistare quest’area, con marchi come Nioxin, Sebastian, System Professional Men.

Lei ha trascorso diversi anni alla guida globale di P&G Prestige Beauty che si occupa soprattutto di fragranze legate a marchi fashion come Boss, Gucci, Stella McCartney… Che cosa le ha trasmesso questa esperienza?
Forse il più grande insegnamento che ho tratto dalla mia esperienza con Prestige è che, nonostante la recessione globale, il desiderio di soluzioni di prima qualità continua a prevalere e le vendite puntano sul miglior servizio e sulla proposta più originale. Questo trend fornisce ai saloni l’opportunità di promuovere la loro competenza e i loro servizi tra persone che cercano soluzioni premium, oltre a manifestare il desiderio di un’esperienza di appagamento. Di conseguenza, i saloni in grado di differenziarsi dalla concorrenza sono destinati ad essere vincenti. I servizi con valore aggiunto continueranno ad essere per i consumatori uno degli strumenti per determinare il valore generale dell’esperienza salone, oltre che per dare impulso alle vendite. I saloni Premium e Prestige, in particolare, avranno nuove opportunità per comunicare le loro offerte, uniche in termini di prodotti, servizi e competenza ad una cerchia sempre più ampia di clienti. Abbiamo osservato più volte che i consumatori sono pronti a pagare di più per soluzioni premium che assicurano risultati ed esperienze superiori come Nioxin e i suoi trattamenti o come il nostro servizio Couture Color. La competenza dello stylist, sia nella manualità, sia nella consulenza, costituisce un aspetto fondamentale per le vendite in questo settore. Cogliere le opportunità per modernizzare la consulenza fornita dal salone attraverso l’integrazione della tecnologia o con strumenti tradizionali analoghi contribuirà ad aumentare ulteriormente la professionalità del salone agli occhi dei clienti che sono alla ricerca delle soluzioni migliori e di nuove prospettive sulla loro visione olistica della bellezza.

Come valuta il segmento coiffure all’interno dell’industria della bellezza?
Il settore dell’acconciatura è cambiato radicalmente negli ultimi dieci anni e penso che Wella abbia ricoperto un ruolo centrale in questo processo, portandolo da una posizione marginale a una posizione di preminenza ed elevando l’intera attività dell’acconciatore. Oggi l’arte dell’acconciatura è vista come elemento high end dell’industria della bellezza. Lo conferma anche la quantità di pagine che le migliori riviste di bellezza dedicano ai capelli e ai look. Noi continuiamo costantemente a fissare nuovi obiettivi per il settore. Di nuovo, un grande esempio è il nuovo programma Couture Color introdotto quest’anno nei saloni. Stiamo mettendo l’acconciatura al centro dei riflettori; stiamo celebrando l’arte, la competenza, la creatività dei coloristi, aiutandoli a sviluppare il loro potenziale: da cuochi a chef, da sarti a stilisti.

Qual è la sua vision per Wella e P&G Beauty?
Wella è un marchio straordinario. Avrete sicuramente notato che è sempre stata un’azienda unica nel suo genere, che ha vissuto e lavorato secondo le proprie regole, basate sull’innovazione nei prodotti e nei servizi, sul costante ruolo di ispirazione per i parrucchieri e sul sostegno a 360° per l’attività di gestione e amministrazione dei saloni. La vision per Wella rimane la stessa: continuare a guidare il settore come ha fatto negli ultimi 135 anni, sostenendolo con l’innovazione più rivoluzionaria, ispirando e sviluppando la famiglia globale dei parrucchieri Wella.

Negli ultimi mesi sono circolate voci sul futuro di Wella all’interno di P&G. Che cosa ci può dire in proposito?
Non commento alcuna voce di corridoio o congettura non documentata. Siamo completamente concentrati sull’assicurare a Wella di continuare ad essere la proposta più forte presente sul mercato dei professionisti a livello globale. Il nostro Global Business Ambassador Paul Serville ama dire:
“Ciò che ti ha portato qui non ti porterà là” e ha perfettamente ragione! Lo sviluppo strategico del marchio, affiancato da metodi innovativi per crescere e prosperare con i nostri partner – i saloni Wella – è in cima alla lista delle priorità del mio team: dallo sviluppo del brand al rinnovamento
dei servizi, dalla trasformazione della formazione al cambiamento attraverso tappe di innovazione.

Che cosa dobbiamo aspettarci da Wella per i prossimi anni?
Avete già visto che grande balzo in avanti ha compiuto Wella negli ultimi anni. Abbiamo praticamente rilanciato tutti i nostri brand principali per soddisfare meglio le esigenze dei parrucchieri e, cosa ancor più importante, per far crescere la loro attività. Sono fiero del team Wella per aver reso tutto questo fruibile ai saloni. Aspettatevi ancora
di più in futuro questo approccio da leader. Il team concentra la propria attività sull’innovazione e sulla crescita, contribuendo a guidare i saloni verso il successo e a spingere i parrucchieri verso nuove possibilità.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Vitality’s Zero Colour: il veganismo nel mondo beauty

La richiesta di prodotti vegani è in costante crescita anche nella bellezza. Con Zero Colour il brand Vitality’s si rinnova con una...

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,831FansMi piace
239,694FollowerSegui
5,599FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteEsprit parisien: get in the spirit of things!
Articolo successivoThe Journey