8 Dicembre 2022

UnitedProFuture. Intervista a Donato Stano

Inizia il nostro viaggio alla scoperta dei giovani talenti che si sono aggiudicati gli Award di UnitedProFuture 2015. Donato Stano ha vinto il premio L’Oréal Professionnel.


Estroso e stravagante, Donato Stano è il vincitore dell’Hair Award L’Oréal Professionnel. Ventiduenne, originario di Matera, lavora oggi a Roma nel salone Passion4Fashion. Ha colpito i giudici per la sua creatività, e pensare che questa è la prima acconciatura che abbia mai realizzato. “È stata un’esperienza davvero emozionante anche perché è stata la mia prima acconciatura, solitamente mi occupo di taglio” ci racconta Donato.

Come hai vissuto questa esperienza?
Cerco di trasmettere tutta la creatività che posso nel lavoro che faccio. Immagino i capelli come una materia da plasmare. E questa è stata l’occasione giusta per mostrare le mie abilità agli altri.

E quando hai scoperto di aver vinto?
Ero e sono felice e soddisfatto, ma anche sorpreso. Ho partecipato a UnitedProFuture e mi sono divertito moltissimo, ma non mi aspettavo di aver fatto una cosa così bella anche per gli altri.

A cosa ti sei ispirato per l’immagine della cover?
Ho voluto unire i capelli a materiali alternativi, mi piace lavorare con materie nuove e diverse. In questo caso ho utilizzato i bastoncini di legno colorati. Mi ero preparato per questa acconciatura, ma nel momento di realizzarla ho cambiato alcune cose, aggiungendo i glitter e il colore.

Perché hai partecipato al concorso?
Ho visto questo concorso come una possibilità per un giovane acconciatore e sono felice di aver partecipato. Mi è servito non solo per crescere professionalmente, ma anche per farmi conoscere. È stato Cristiano Leuzzi, founder e art director di Passion4Fashion, a propormi di partecipare, e lo ringrazio per questo.

È stata un’esperienza nuova o avevi già partecipato a shooting fotografici?
Ho partecipato nel novembre scorso al Forum del Parrucchiere Eccellente nella sezione talent. Quindi per me non è stato il primo shooting, ma è stata comunque una bellissima esperienza perché sono stato seguito da grandi professionisti di L’Oréal. L’adrenalina che ho provato sulla pedana è stata davvero unica e indimenticabile. E poi il fatto che fosse durante il Cosmoprof ha aumentato l’emozione.

Che differenze hai trovato fra il tuo lavoro quotidiano in salone e quello nel servizio fotografico?
Il lavoro in salone è più prêt-à-porter, non puoi proporre cose estrose a tutte le clienti, mentre UnitedProFuture mi ha dato la possibilità di esprimere tutta la mia creatività.

- Advertising -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,589FollowerSegui
2,734FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteArchitectural Illusions
Articolo successivoCeltic Thunder