Acconciature leggendarie. Caschi insoliti

Il ventesimo secolo ha visto la comparsa dei primi caschi per asciugare la chioma. Ecco i più bizzarri.


Vi ricordate quando i caschi asciugacapelli hanno iniziato a proliferare nei saloni dei parrucchieri da donna? Era l’alba del XX secolo. Raffel Pages ospita alcuni dei caschi più incredibili di sempre nel Museo della Storia dell’Acconciatura a Barcellona. Alcuni sono talmente strani da sembrare strumenti di tortura. Possiamo solo immaginare la paura delle clienti a metterci la testa dentro.

Ciononostante, i primi caschi asciugacapelli entrati in commercio negli anni ’10 e ’20 hanno avuto un successo sorprendente: erano un’innovazione rivoluzionaria e ci volevano due ore per asciugare i capelli. E pensare che a quei tempi si pensava fosse un risparmio di tempo senza precedenti.

I caschi asciugacapelli sono stati affinati durante la prima parte del XX secolo, lavorando con l’elettricità e anche con le batterie delle auto, soprattutto durante i periodi delle due guerre quando l’elettricità scarseggiava.

www.museumraffelpages.com

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,663FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,282FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteAttori con barba Hamm e Hemsworth a confronto
Articolo successivoCourtesan