1 Marzo 2024

La sposa di Alessandro Iannaccone

Pubblicità

Alessandro Iannaccone è membro del team artistico Paul Mitchell e titolare del salone omonimo a Roma.


Alessandro, nelle collezioni moda 2015 si notano alcune tendenze dominanti, fra le quali ne abbiamo scelte cinque. Come pettinerebbe ciascuna di queste spose, tendendo anche conto che la scelta di una donna per l’abito da indossare nel giorno del sì corrisponde in qualche modo alla rappresentazione che lei ha di se stessa?

1. Abiti che lasciano le spalle nude
Ci sono correnti di pensiero molto diverse. Solitamente chi sceglie un abito con le spalle nude per poi le copre con i capelli perché altrimenti si sentirebbe troppo scoperte. Io raccoglierei i capelli magari solo ai lati del viso e lascerei una morbidezza che cade sulla schiena… mette in risalto la scollatura e la sposa non si sente troppo nuda.

2. Il pizzo “disegnato” sulla pelle fino ad accarezzare scapole e spalle con una specie di effetto tattoo molto sofisticato
Sul pizzo bisogna stare molto attenti: può invecchiare facilmente, ma solitamente è anche sinonimo di eleganza. Un raccolto basso o alto, pulito è di norma un accostamento che sta sempre bene.

3. Abiti ricchi di decorazioni e scintillii, con inserti di cristalli, al limite del barocco
Con questa tipologia di abito è necessario porre grande attenzione, perchè già a livello visivo siamo su volumi abbastanza evidenti. Di conseguenza non possiamo avere un vestito voluminoso e una testa piccola. Punterei su capelli più o meno raccolti con volumi non troppo esagerati.

4. Abiti corti e vaporosi, magari con la parte posteriore lunga
Qui parliamo di abiti sbarazzini, frivoli. Ci starebbero bene addirittura un bel taglio corto! Non abbinerei capelli troppo raccolti, ma propenderei per una piega fatta a dovere. Comunque, corti o lunghi, i capelli devono essere molto dinamici, con movimento.

5. Sulle passerelle si sono visti anche abiti da sposa colorati, addirittura rossi…
Il colore sta tornando molto di moda, tutto dipende dal tipo del colore. Se ci sono tonalità tenui/ pastello, è bello raccogliere i capelli con trecce morbide con inserti di fiori. Questo riprende un po’ i toni leggeri del vestito. con un abito rosso magari uno chignon anche di lato con una rosa: lo vedrei benissimo per ricordare un look stile flamenco.

I miei consigli sono del tutto personali: i capelli, come il trucco per un giorno cosi importante, è determinante per una sposa. Al di là di come posso essere gli abiti, i volumi e i colori, è necessario affidarsi sempre ad un professionista che di sicuro aiuterà la sposa a prendere le giuste decisioni.

Credits
Hair: Nicoletta Gauci for Paul Mitchell

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Capelli lunghi nel 2024? È un grande sì

Per chi se lo stesse chiedendo, no, non viviamo in un mondo di bob. Se il taglio medio imperversa, il lungo resiste e con...

Incontra i finalisti degli International Hairdressing Awards 2024!

Domenica scorsa, gli International Hairdressing Awards hanno annunciato i 18 finalisti del concorso 2024 con una trasmissione in diretta mondiale. Gli International Hairdressing Awards  hanno annunciato ieri...

Hair Visual Show è giunto alla seconda edizione: l’intervista esclusiva ai protagonisti

La prima edizione di Hair Visual Show è stata un grande successo. HC Salon e AirTouch Milano sono riusciti nell'impresa di unire la formazione tradizionale...
Pubblicità
Pubblicità