14 Luglio 2024

Gruppo L’Oréal. 2014 in crescita

Un anno decisamente positivo per il Gruppo L'Oréal, che ha chiuso il 2014 con ottimi risultati in tutte le divisioni e su tutte le aree geografiche.


Un risultato di tutto rispetto quello conseguito dal Gruppo L'Oréal nel 2014, che possiamo riassumere con queste cifre:

• un utile netto di competenza di 4,91 miliardi di euro;
• un risultato operativo di 3,89 miliardi, pari al 17,3% delle vendite;
• un fatturato di 22,53 miliardi di euro.

Jean-Paul Agon, presidente e CEO L’Oréal, ha commentato: “Il Gruppo L'Oréal ha raggiunto nel quarto trimestre la sua crescita più alta, distribuita su tutte le divisioni e su tutte le aree geografiche internazionali. L'Oréal Luxe e Active Cosmetics hanno conseguito ottimi risultati e superato le aspettative nei loro segmenti di mercato. La divisione Prodotti Professionali continua a migliorare, mentre i Prodotti Consumer, appartenenti a un mercato più stagnante, hanno visto una temporanea flessione, soprattutto negli USA”.

“Il 2014 – prosegue Jean-Paul Agon – è stato un anno di cambiamenti, in particolare grazie all'accelerazione data dalle nostre trasformazioni digitali e da acquisizioni strategiche come Magic, NYX, Decléor, Carita e Niely***, che completano il nostro portfolio in categorie chiave e in certe aree geografiche”. “Nonostane le condizioni difficili, i margini operativi sono aumentati ancora nel 2014, dimostrando la forza del nostro modello di business. In più, a seguito della cessione di Galderma come parte strategica della transazione con Nestlé, il profitto è cresciuto notevolmente”.

“Guardiamo al futuro con fiducia, concentrati sulla nostra mission Beauty for All e sulla nostra strategia di universalizzazione per acquisire un miliardo di nuovi consumatori. Siamo sicuri che il 2015 sarà un altro anno di incrementi nelle vendite e nel profitto”. Per quanto riguarda le singole divisioni, ancora una volta è la divisione prodotti di lusso a registrare la miglior performance con una crescita del 5,7%, a fronte del +2% della divisione prodotti professionali e del -1% della divisione consumer.

“Nonostante un contesto economico che è ancora instabile e imprevedibile, pensiamo che la crescita del mercato dei cosmetici globale dovrebbe essere più o meno la stessa che nel 2014, circa il 3,5% o anche un po’ meglio se ci sarà un’accelerazione negli Stati Uniti e una ripresa in Europa occidentale” ha spiegato Agon. Inoltre, il dollaro forte potrebbe “fornire una marcia in più sia alle vendite sia ai profitti”. Infatti, circa il 25% dei ricavi del colosso francese arrivano dal Nord America, e quasi il 40% del fatturato mondiale viene effettuato in dollari o in valute legate al dollaro.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

Hairlobby si rinnova

Momenti di grandi cambiamenti per HairLobby, l’associazione datoriale che EsteticaHAIR ha finora sempre sostenuto. A due anni esatti dal debutto operativo della prima compagine...

Il diavolo veste Prada: Miranda Priestly e la sua iconica acconciatura

Con la notizia del sequel è tornato in auge un film che ha fatto epoca. Come hanno fatto storia le acconciature delle sue protagoniste,...

Parlux talks: la parola ai parrucchieri!

Parlux è da sempre impegnata a supportare il lavoro dei parrucchieri, ascolta le loro esigenze traducendole in strumenti moderni, di alta qualità, affidabili e...
Articolo precedente
Articolo successivo
Pubblicità
Pubblicità