Design in salone

Glamour eco sostenibile in salone. Lo propone il salone Ena di Londra.


Fondato nel 2009 da Pedro Inchenko e Johnny Othona, il salone Ena di Londra è stato recentemente rinnovato per rendere gli interni più contemporanei, mantenendone inalterato lo spirito green che lo distingue da sempre. Il salone, infatti, oltre a essere flagship Davines in UK, da poco ospita il quartiere generale di Comfort Zone.

Situato all'interno di un vecchio edificio vittoriano che si sviluppa su tre piani, è arredato solo con mobili di seconda mano, provenienti da mercatini delle pulci oppure recuperati per un nuovo utilizzo. Il desk della reception, per esempio, era originariamente un torchio per le mele, mentre gli scaffali erano assi usate per le impalcature. Le poltroncine hanno finiture in alluminio e in pelle applicate a mano, mentre i tavoli dell'area taglio sono costituiti da panelli in acciaio ossidati e lavorati per ottenere texture decorative.

“Per dare un tocco di originalità abbiamo commissionato a un artista la realizzazione di una carta da parati per i soffitti nell'area lavaggi, così quando i nostri clienti si lavano i capelli possono vedere qualcosa che li rallegri” spiega Pedro Inchenko. Il nuovo impianto di illuminazione si aggiunge alla fonte di luce naturale proveniente dall'enorme vetrata colorata. Nel suo insieme, Ena è un interessante connubio fra etica ambientale e gusto avant garde.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articolo precedenteFocus colore
Articolo successivoFrange & Ciuffi
\>").insertAfter("blockquote.instagram-media");});