25 Giugno 2024

Da Dubai “Rimettersi in gioco”

Luca Comella ha scelto di lasciare i confini europei e andare oltre, a Dubai. Ma quali sono state le tappe di avvicinamento?


“Dopo 5 anni di lavoro a Bagheria, alle porte di Palermo, mi sono trasferito in Inghilterra attirato dai grandi nomi della coiffure come Vidal Sassoon e Toni&Guy. Avevo voglia di conoscere un mondo nuovo. Dopo due giorni già lavoravo per Toni&Guy in una cittadina dell'Est, Norwich. E proprio grazie al brand ho avuto la possibilità di trasferirmi a Dubai per gestire il loro primo salone in quell'area. Poi sono rientrato a Londra e ho lavorato nel cuore della city, dove gestivo uno staff di 48 persone, ma Dubai era rimasta nel mio cuore e ancora di più le potenzialità che questa città offre”.

“Abbandonata Londra, sono quindi ritornato a Dubai dove ho costituito una società di consulenza per parrucchieri e saloni e per tutto quello che ha a che fare con capelli. è una attività che mi ha permesso di venire a contatto con grandi aziende e di lavorare per celeb del calibro di Eva Longoria, Catherine Deneuve, Serena Autieri, Paris Hilton… Il passo successivo è stata l'apertura con Giampiero Renzetti del salone Y-12: è il primo salone fondato da italiani negli Emirati Arabi, ed è all'interno del Ritz-Carlton Hotel nella zona finanziaria di Dubai”.

Anche la storia di Luca fa capire come chi desidera lavorare all’estero debba essere pronto a muoversi con facilità e a saper cogliere al volo le opportunità che si presentano. “A volte – ci dice Luca – gli italiani sono ancora bloccati sul concetto di stabilità lavorativa e questo impedisce lo sviluppo di nuove opportunità”. E ci offre un consiglio prezioso: “Suggerisco a tutti, giovani e meno giovani, un’esperienza all’estero. Non è mai troppo tardi. Rimettersi in gioco rivitalizza! L’unica difficoltà è la lingua e adattarsi ad un posto con cultura e abitudini diverse. Ma dopo solo un anno anche questi ostacoli si trasformano in grandi opportunità. Sono esperienze che consiglio a chiunque, hairstylist o no”.

www.y12salons.com


Perchè lavorare all'estero? Il Talk show Hair4Export al Cosmoprof di Bologna. By Estetica
• Le opinioni di Fabio Colucci, Mario De Lucia, Renato Gervasi e Antonio Orobello.
• Le storie di Carlo Bay, Gigi Gandini, Massimo Bianco e Alessandro Santopaolo.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

0FollowerSegui
0FollowerSegui
0FollowerSegui

Ultime Novità

VIDEO HBF – 19/06/24 | WEBINAR: INTELLIGENZA ARTIFICIALE APPLICATA AI SALONI con LUCA PISSIMIGLIA

HAIR BUSINESS FORUM, il nuovo format “manageriale” studiato per i parrucchieri da Estetica Hair, lancia il suo primo webinar dedicato all’intelligenza artificiale nei saloni. Insieme...

Extension versatili e perfette per i look delle celeb: intervista ad Andrea Soriga

Lunghi lunghissimi, colorati o folti come criniere. I look che si possono realizzare con le extension sono tanti e diversissimi. Ecco perché sono molto...

Intervista a Jordi Trilles: “Mettiamo il parrucchiere in prima linea in tutte le decisioni”

Abbiamo parlato con Jordi Trilles, Direttore Generale Regionale Sud Europa di Revlon Professional Brands, tre anni dopo l'adesione al marchio. Jordi Trilles, tre anni in Revlon Professional…...
Pubblicità
Pubblicità