29 Novembre 2022

Rétro Nouveau by L’Oréal Professionnel

Hair: Salon Luis y Tachi e Sonia Perez - Photo: Alexander Neumann

Già dal titolo si capisce che il passato è ancora presente, ma il presente è già futuro.


Rétro Nouveau è dunque un’ispirazione cinematografica rétro, ma con un twist moderno. A spiegarlo è Odile Gilbert, hairstylist e direttrice creativa di Rétro Nouveau come già della collezione precedente, Somptueux.

Stavamo attraversando un momento in cui si desideravano acconciature naturali e facili, ma ho l’impressione che ora si torni alla sensualità, all’eleganza ‘lavorata’. Vogliamo sentirci attuali e al tempo stesso glamour. Il trucco e le pettinature sono più elaborati, ma in un’interpretazione più leggera rispetto agli anni ’50 e ’60. Ispirazione rétro ma in una collezione più fresca. Non vogliamo dare l’idea di uscire da un film hollywoodiano d’epoca, solo sentirne l’influenza”.

Tornano così icone di stile come Twiggy, Brigitte Bardot, Liz Taylor, che forse non sarebbero diventate tali senza i loro indimenticabili look, ideati e realizzati dai più famosi big della coiffure: da Vidal Sassoon, che ha caratterizzato la modella inglese con il suo “copiatissimo” corto minimale, alle sorelle Carita, creatrici dell’inconfondibile “choucroute” della “femme” per definizione, e Alexandre de Paris, a cui l’attrice americana deve la maggior parte dei suoi mitici look. Le tre immagini istituzionali della collezione sono la reinterpretazione di una star emblematica. La B. B. di Rétro Nouveau diventa sirena dalla chioma ramata, mentre un biondo ingenuo addolcisce il fascino androgino alla Twiggy. Glamour a volontà per la reinterpre-tazione “in violet” di Liz.

A dare la propria lettura uptodate di questa nuova “glamour attitude”, L’Oréal Professionnel ha chiamato dodici artisti internazionali, fra i quali anche due team italiani: Giuseppe Cerella e Ciro Cerella per CHD e Pia Beruschi per Centro Dégradé Conseil. Ma all’interno della collezione – alla quale è dedicata un’edizione speciale dell’autorevole rivista francese L’Officiel Paris, che vivrà nei saloni come strumento di proposta – ci sono altre due grandi star: Inoa e Majirel. Sono loro – con suggestivi effetti di luci ed ombre, realizzati grazie alla tecnica del tutto innovativa Giochi D’Ombra con “sezioni a stella”, che valorizza la profondità del colore apportando luce a lunghezze e punte – a dare ad ogni creazione un’impronta uptodate. Twist moderno, appunto.

- Advertising -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
7,580FollowerSegui
2,735FollowerSegui

Ultime novità

Articolo precedenteLa leadership paternalistica
Articolo successivoLaurent Voisinet