In 4 mila all’Aveda Congress

A Minneapolis ha sede il quartier generale di Aveda. Ed è qui che si è tenuto – di fronte ad una platea di oltre 4 mila persone – The Congress che ha visto la partecipazione dei talenti top dell’hairstyling e ha messo in luce le eccellenze Aveda, a cominciare proprio dalla sua mission in favore dell’ambiente.


Ad aprire l’evento, l’Aveda Global Artistic Team, capitanato da Ian Michael Black, che ha presentato la collezione autunno-inverno 2011/12 “Jewels of the Earth”, e David Adams, che ha lanciato ‘Full Spectrum Pure Pigments’: una palette di biondi, castani e rossi i cui pigmenti di nuova generazione vantano notevoli performance.

Tanti gli artisti che si sono succeduti sul palco: dal team del salone Michael Van Clark, con i suoi look classici e al tempo stesso audaci, a Jon Reyman, che ha dimostrato come sia possibile realizzare un taglio in soli dieci minuti. Jon ha quindi guidato il suo team, composto da 57 studenti, nella creazione di look fashion ma portabili. Spazio ad Aveda Men con Tim Howard, che ha presentato proposte maschili e styling facili e naturali, mentre Peter Gray ha mostrato live come si realizza uno shooting fotografico, traendo ispirazione dalla vita quotidiana.

Standing ovation per Tippi Shorter, che ha catturato l’attenzione del pubblico dimostrando come sia possibile trasformare un look da red carpet in acconciature portabili. A chiudere la sessione diurna, Ray Cavillo e il team canadese di Aveda, con tagli geometrici e linee ispirate a culture ed epoche diverse.

Infine, serata spettacolare con Antoinette Beenders, direttore creativo globale del brand, che in perfetto stile Aveda ha chiuso l’evento con un show ispirato agli elementi della natura: terra, aria, fuoco e acqua.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

\>").insertAfter("blockquote.instagram-media");});