19 Settembre 2021

Haircare: viaggio nella ricerca.

Nuovi ritrovati e formule innovative per prodotti sempre più tecnologici (ma naturali).

Pensati e studiati per e con gli acconciatori, i prodotti tricologici di ultima generazione nascono all’interno di sofisticati centri ricerca grazie allo studio e all’impegno di biologi, chimici e tecnici farmaceutici. Processi lunghi, che a volte richiedono anni di studio.
 
La creazione di una nuova linea, infatti, parte dall’analisi dei trend di mercato e dalle specifiche esigenze di acconciatori e clienti, passa attraverso le nuove tecnologie, sviluppa e modifica le proprie formulazioni tramite numerosi test di controllo, appare sul mercato solo dopo molte verifiche. E chi pensa che scienza e natura non siano compatibili, sbaglia di grosso. Oggi sempre più aziende coniugano con successo tradizione e innovazione, principi naturali e ritrovati tecnologici.
A cominciare dalla scelta degli ingredienti. Le più recenti novità parlano di componenti naturali, provenienti da fonti rinnovabili e ottenuti tramite processi non inquinanti e non inquinabili. Abbiamo incontrato tre importanti aziende del settore, pronte a “svelare” i segreti dei loro laboratori…

CORANI & PARTNERS
“Market oriented”
Nel 1970 viene fondata a Brescia Ber.Co.Ben, azienda di distribuzione di articoli per parrucchieri che prende il nome dalle lettere iniziali dei fondatori Bernardi, Corani e Benedetti.

Nel Duemila la società cambia denominazione e diventa Corani&Partners ma l’obiettivo è sempre lo stesso: offrire ai parrucchieri una gamma completa di prodotti e servizi puntando sull’efficienza e il rinnovamento continuo. Uno sviluppo che non può prescindere dalla ricerca scientifica: “La Corani&Partners non ha un laboratorio chimico in sede, ma il centro tecnico R&D sviluppa e testa nuovi prodotti affidandosi a laboratori di ricerca esterni” afferma Jeanine Mugnos, direttore R&D.

Quali sono gli ultimi nati della vostra ricerca?
La linea di ricostruzione Erilia specifica per capelli secchi, la cui struttura interna sfibrata, indebolita e meno compatta ha bisogno di essere ricostruita e NACS, la colorazione a base oleosa che quando viene miscelata con il pro-
prio ossidante si trasforma in gel.

A proposito di Nacs, è corretto parlare per le colorazioni ammonia free di prodotti green o per ora rappresen-tano il primo passo della ricerca verso un servizio tecnico eco-compatibile?
Le colorazioni “Ammonia Free” rappresentano un passo importante verso prodotti meno invasivi ed aggressivi su cute e capelli. Sono colori che offrono un maggior comfort sia all’acconciatore che li applica sia alla cliente. Non possono però definirsi propriamente “green”: sono ancora rari i prodotti tecnici che si possono chiamare tali.


Quanti mesi occorrono per sviluppare un nuovo prodotto tricologico?
I tempi di sviluppo variano da cate-goria a categoria. Alcuni prodotti necessitano di tempi di lavorazione più lunghi come è successo con Nacs, il cui sviluppo ha richiesto un anno e mezzo, altri progetti possono durare da 6 a 8 mesi.

Quali le tappe per mettere a punto una nuova linea?
Le tappe più importanti che vengono effettuate per lanciare un nuovo prodotto sono:
•la considerazione di nuove tecnologie che in questi ultimi anni hanno fatto grandi passi avanti in termine di qualità;
• i trend indicativi del mercato che, combinati con la nuova tecnologia, creano opportunità per sviluppare nuovi prodotti;
• la creazione di un campione, che prima di essere testato su cute e capelli deve superare vari test: viscosità, stabilità a profumi e a varie temperature… Affinché il prodotto risulti conforme ai parametri prestabiliti da R&D, la messa a punto del prodotto finale segue numerose applicazioni e cambi di formula;
• analisi competitors, scambi di idee con il marketing.

È la ricerca che muove il mercato o è il mercato che influenza la ricerca?
Corani&Partners è un’azienda “market oriented”, molto sensibile agli input che arrivano dal mercato e dalle passerelle moda. Anche la ricerca deve essere pronta a rispondere in maniera efficace ai trend del settore.

Com’è cambiata la ricerca del settore in questi anni?
L’affiancamento di Unipro (di cui Corani&Partners è membro) ha cambiato molto il modo di fare ricerca, soprattutto negli ultimi 5/7 anni, attraverso una qualificata assistenza in materia tecnica e normativa che permette
di commercializzare prodotti più sicuri e meno nocivi.

Come vengono comunicati i risultati della ricerca ai parrucchieri?
Questo è un lavoro che Marketing e R&D svolgono insieme. I materiali di supporto (brochure, leale e packaging) elencano i principi attivi contenuti nel prodotto e l’azione specifica per ognuno di loro sul capello. In questo modo, il parrucchiere può informare la propria cliente sui benefici del prodotto in maniera semplice e professionale.

GOLDWELL
“Colorazione e innovazione”
Da oltre 60 anni Goldwell è partner degli acconciatori in oltre 40 paesi. “Closer to Stylists. Closer to Hair” lo slogan. Ben 1.500 gli scienziati del brand tedesco che lavorano in sinergia con gli stylist per offrire prodotti dalle tecnologie innovative.

E sono proprio gli acconciatori ad essere protagonisti in qualità di consiglieri ed esperti, anticipando le tendenze, analizzando e testando i prodotti, sviluppando nuove idee. Particolarmente innovativo SilkLift, l’ultimo prodotto studiato con la duplice funzione di schiarire e curare il capello, commercializzato proprio in un periodo in cui il biondo è tornato ad essere colore di tendenza. Un caso o una mossa studiata? Lo abbiamo chiesto a Heinz Theis, vice presidente del settore ricerca e sviluppo Goldwell.

“Le tendenze sono elementi da tenere in considerazione quando si decide di lanciare un prodotto. Investiamo tantissimo nello studio dei nuovi trend e siamo informati sulle evoluzioni della moda. In particolare, della modacapelli. In Goldwell i prodotti sono sviluppati con e per gli acconciatori che giocano un ruolo fondamentale in qualità di consulenti. Dal momento che il biondo è una delle tendenze portanti del 2010, il lancio di SilkLift, ma soprattutto di New Blonde, non è affatto un caso. Con queste ultime innovazioni abbiamo fornito ai saloni un nuovo servizio”.

Che ruolo hanno i parrucchieri nello sviluppo dei nuovi prodotti?
Con l’aiuto degli stylist e dei clienti analizziamo il rendimento di un nuovo prodotto e contemporanea-mente sviluppiamo il servizio in salone. Gli acconciatori quindi sono decisivi per quanto riguarda la messa in pratica del prodotto:
in Goldwell riteniamo che debbano essere sempre al centro di ogni operazione. Inoltre, non ci occupiamo di altri target: per noi l’esclusività riservata agli stilisti non è semplicemente uno slogan, è la prassi quotidiana.

I reparti di ricerca Kao e Goldwell sono in partnership tra loro. In che modo si percepisce l’input del Giappone?
Il legame è molto stretto e ci permette di assimilare tutte le attività di ricerca e i risultati Kao. Solo per dare un’idea, posso dire che sono più di 1.500 i ricercatori che collaborano a questa partnership. E la ricerca è solo uno degli aspetti di questa relazione.
I meeting e il mutuo scambio di informazioni sono una parte fondamentale di questo legame. Men ReShade di Goldwell, ad esempio, è nato dal reparto ricerca Kao. Goldwell è riuscito a creare un nuovo servizio avendo la possibilità esclusiva di portare queste conoscenze sul mercato attraverso l’opera degli acconciatori.

Le colorazioni senza ammoniaca sono all’ordine del giorno: che tipo di rivoluzione possiamo ancora aspettarci in questo campo?
In questi ultimi tre anni abbiamo imparato più che negli ultimi cinquanta. Nel campo della colo-razione c’è sempre spazio per l’innovazione. L’aspetto più impor-tante da tenere in considerazione è l’utilità che acconciatori e clienti possono ricavarne.

E nel campo dell’ecosostenibilità?
A metà dello scorso anno, Kao si è impegnata a valorizzare l’aspetto bio nell’ambito della politica aziendale. Il concetto “eco friendly” è alla base della nostra filosofia aziendale e sarà il futuro della nostra politica. Quest’anno, perciò, aspettatevi un nuovo prodotto sviluppato nell’ambito del biologico.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Newsletter Estetica.it

Ricevi le migliori notizie prima degli altri, compila e iscriviti gratis!

Cerca su Estetica.it

257,654FansMi piace
239,694FollowerSegui
6,820FollowerSegui
2,812FollowerSegui

Ultime novità